Giunta per le immunità, Stefàno frena i grillini: "Riunione il 9 settembre"

Niente anticipo della riunione di giunta per discutere della decadenza del Cav da senatore. Stefano: "Nessuna richiesta formale"

Giunta per le immunità, Stefàno frena i grillini: "Riunione il 9 settembre"

Nessun anticipo della riunione di giunta per discutere della decadenza di Silvio Berlusconi da senatore. Dario Stefàno, presidente della giunta per le immunità di Palazzo Madama, ha respinto la richiesta avanzata nei giorni scorsi dal Movimento 5 stelle. Intervistato da Rainews24, l'esponente del Sel ha confermato che la giunta ha deciso, all’unanimità, di riunirsi il prossimo 9 settembre.

Stefano è entrato anche nel merito dello scandalo che ha coinvolto il giudice Antonio Esposito, presidente della sezione della Cassazione che ha condannato il Cavaliere al processo Mediaset, ma ha voluto far presente che il comportamento del magistrato non ha nulla a che fare con l'eventuale decadenza da senatore del leader del Pdl. "Sono due vicende distinte - ha spiegato Stefàno - ciò che accadrà al Csm non interesserà l’attività della giunta ne può modificare gli atti in nostro possesso come la sentenza della Corte Costituzionale che ci ha indicato la strada della incandidabilità e dell’eventuale decadenza". Per quanto riguarda la richiesta di anticipare la discussione sul Cavaliere ad agosto, l'esponente del Sel ha fatto saper di non aver ricevuto alcuna "richiesta formale" da parte dei Cinque Stelle. "Abbiamo deciso tutti insieme di convocare la giunta per il 9 settembre - ha spiegato ai microfoni di SkyTg24 il presidente della giunta per le immunità - la tempistica scelta è la migliore possibile. Se anticipassimo ci esporremmo alla critica di non consentire alla difesa di prepararsi".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti