Politica

I catapultati a Bruxelles di Renzi dalla Kyenge al calciatore Tardelli

Tra i tanti ripescati anche gli ex ministri Zanonato e De Castro

I catapultati a Bruxelles di Renzi dalla Kyenge al calciatore Tardelli

Le liste (ufficiose, quelle ufficiali verranno approvate mercoledì) dei candidati alle Europee del Partito Democratico di Matteo Renzi non profumano di rottamazione. Tutt'altro. Le ultime indiscrezioni vengono diffuse dall'Unità e in parte confermano i nomi che da giorni circolano sui giornali. Si fa largo qualche nuovo volto (pochi) e spopolano vecchie conoscenze del Nazareno. Il premier sarebbe in pressing su Lucia Annibali, la coraggiosa avvocatessa sfregiata con l'acido dal suo ex fidanzato nel 2013 ma nel frattempo l'unica vera new entry viene dal mondo del calcio. Marco Tardelli, calciatore campione del mondo nell'82, si sarebbe deciso a scendere in campo, quello della politica questa volta, al fianco della sinistra. Poi è una lunga lista di ex. A partire dall'ex ministra Cecile Kyenge che dal ministero dell'Integrazione sarebbe stata catapultata Bruxelles, come premio di consolazione. Ma è in buona compagnia. Stesso destino per Paolo De castro, ex ministro dell'Agricoltura di area prodiana e per Flavio Zanonato, ex ministro dello sviluppo economico. Da Milano arriva la candidatura di Stefano Boeri, ex assessore alla Culura della giunta Pisapia. Al Sud è in pole position il sindaco di Bari Michele Emiliano. Confermato in Liguria Segio Cofferati, ex segretario della Cgil. Alla faccia della rottamazione.

Commenti