I luoghi comuni dell’estate (che non c’è)

A termini di calendario, oggi comincia una nuova estate. È la stagione migliore, è anche la più faticosa. Un lavoro. Come gli esperti di mode e modi immancabilmente ci ricorderanno, c’è tutta una serie di fattori più o meno ansiogeni che ci aspettano al varco. Pubblichiamo in rigoroso ordine alfabetico l’elenco di questi riti immutabili e di questi luoghi comuni, certi che non ci daranno pace fino all’autunno.
Acome Animali. Campagne di sensibilizzazione sempre più dirette e più incisive - «sei un verme schifoso», «non devi più dormire la notte», «che ti venga l’ernia al disco» -, ma anche stavolta toccheranno il cuore soltanto di chi ama gli animali. Gli altri, ineffabili, perpetueranno le loro umanissime pratiche estive. Avremo cani legati ai guard-rail, gatti lanciati nelle rogge, pesci rossi buttati nel water. La passione per gli animali è stagionale. Se ne riparlerà alla chiusura degli ombrelloni e alla riapertura degli ski-lift. Papi, e se stavolta provassimo con un serpente boa?
Bcome Bambini. Dovranno riposare, ma anche tenere la mente attiva. Dovranno essere liberi di giocare, ma anche impegnati. Dovranno divertirsi, ma anche studiare. Per essere buoni genitori, noi dovremo solo sentirci un po’ Veltroni.
Ccome Chiusure. L’assessore al commercio e le associazioni di categoria assicurano che quest’anno non si ripeterà il malcostume del passato, con queste saracinesche tutte calate nello stesso periodo, pronte a ridurre la popolazione rimasta a casa in una comunità di zombie depressi. Mai più. Siglati per tempo gli accordi che impegnano i commercianti a un efficiente sistema di turni. Pane e latte saranno comodamente reperibili al più vicino autogrill.
D come Dieta. Attenzione, il nostro fisico deve essere pronto ad affrontare il caldo. Bisogna mangiare pochissimo, solo caviale e ostriche. Bisogna bere molto, almeno tre litri al giorno. Niente bibite zuccherate, nientissimo alcolici e superalcolici. A tavola, frutta e verdura in abbondanza: cinque porzioni nelle 24 ore. Indicatissimo il gelato, ovviamente artigianale. Alla fiera di Rimini lanciati i nuovi gusti che impazzeranno quest’anno: alla peperonata e allo zampone con lenticchie.
Ecome Estero. Anche quest’anno gli italiani scelgono mete esotiche per il mare. La Grande Mela spopola tra le metropoli preferite. In viaggio oltre confine, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo, vale sempre la regola d’oro: fare attenzione all’acqua. Mai bere dal rubinetto, lavare denti e frutta con la minerale. Alla disperata, con lo champagne.
Fcome Fuoco. Sarà l’estate record per numero di incendi. Anche questa.
Gcome Giochi. In un servizio di «Costume e Società», il Tg2 segnala le nuove tendenze in spiaggia. Un po’ in declino la battilarda, in ascesa il tiro con l’arco, con frecce avvelenate, verso i delfini gonfiabili dei bimbi piccoli. Da segnalare il giro di vite dei vigili per tutelare la tranquillità e la sicurezza dei turisti sulla battigia. E pazienza se nessun italiano ha mai visto un vigile sulla battigia.
Hcome Hotel. In un ampio servizio di «Costume e società», il Tg2 segnala che quest’anno gli hotel soffrono la crisi. Per invogliare la clientela, le tariffe subiscono un ribasso medio del 12 per cento. Ogni italiano si ritroverà nell’unico hotel che ha ritoccato le tariffe verso l’alto del 10 per cento. Alla reception, il titolare avrà una spiegazione molto umana: «Sa, almeno l’adeguamento all’inflazione». L’inflazione della Birmania.
Icome Insolazione. Il sole fa benissimo, ma anche malissimo. Bisogna prenderne tanto, ma anche poco. Usare creme ad altissima protezione, ma anche olio abbronzante che dona quella lucentezza alla pelle. Ai bambini, sempre il cappello in testa. Al limite, bagnare continuamente i capelli. Il rischio è un’insolazione, che può causare danni gravissimi. Per questo, meglio esporsi prima delle 11 e dopo le 17. La vacanza va vissuta in un clima di segregazione coatta, stile ostaggio dei talebani.
Lcome Letture. Bisogna approfittare del relax e del tempo libero per leggere. Giornali e televisioni sono prodighi di consigli sui classici e sulle novità che non devono mancare in valigia. Il popolo italiano, che per livelli di lettura compete con quello albanese, d’estate si picchia per strapparsi i libri di mano.
Mcome Moto. Un servizio di «Studio aperto» si premura di ricordare che il nostro fisico si risveglia. Bisogna approfittare della bella stagione e delle vacanze per fare tanto moto. Tanto, ma anche poco. Perché il moto fa benissimo al sistema cardiovascolare, ma può fare malissimo al sistema cardiovascolare.
Ncome Novità. Segnalata da Forte dei Marmi la grande novità, che farà moda su tutte le spiagge italiane. Si tratta di una cabina molto ampia, praticamente un monolocale trendy, dotata di tutti i comfort: letto, libreria, angolo cottura e anche bagno personale. Molto apprezzato tra i vacanzieri d’élite un dettaglio innovativo: la lussuosa cabina può essere spostata, grazie a un sofisticato sistema di ruote sotto il pavimento. I poveri la chiamano roulotte, ma sono annebbiati dalla loro volgarità.
Ocome Odontoiatra. Con una pagina pubblicitaria sui principali quotidiani, l’Ordine dei dentisti informa che quest’anno gli associati garantiranno l’assistenza nel periodo delle vacanze. Mai più il tormento di Ferragosto, con il dente del giudizio che preme e le segreterie telefoniche che rispondono «lasciate un messaggio, vi richiameremo appena possibile». In base agli accordi sottoscritti, con un intelligente sistema di turnazione, i dentisti saranno disponibili 24 ore su 24 al Twiga Beach Club e al Golf Club di Punta Ala.
Pcome Peso. Ci aspetta l’inevitabile «prova costume». Consigliati massaggi preparatori, una robusta dieta a base di camomille e fiori di Bach, nonché un ciclo di moderne ginnastiche dimagranti, mutuate direttamente dal Car dei lagunari. Importantissima la supervisione del nostro personal trainer (chi è che al giorno d’oggi non ha il personal trainer?). Tutto comunque viene minuziosamente descritto dal Tg1: fino all’anno scorso, questo notiziario parlava dell’estate per illustrarci il calendario delle ultime udienze di Montecitorio e Palazzo Madama, con Minzolini ha scoperto che esiste dell’altro.
Qcome Quattroruote. Prima di metterci in viaggio, ricordiamo di controllare la pressione delle gomme, il livello dell’olio e di effettuare una revisione generale all’autovettura. Stando ai preziosi servizi di «Tg2 Motori», dobbiamo partire per Diano Marina come se partissimo in pole al Gp d’Australia.
Rcome Riposo. Non dimentichiamolo mai: in vacanza, il nostro fisico e la nostra mente devono riposare. Bisogna liberarsi dai pensieri e dallo stress, ma non troppo, perché è bene tenersi sempre un po’ attivi. Buona regola è riposare molto, ma anche poco.
Scome Saldi. Va bene il mare, va bene la montagna, ma ai primi di luglio non ci piove: tutti in città perché cominciano i saldi. Un ampio servizio del Tg3 avverte: bisogna usare cautela, non sempre i saldi sono veri. E soprattutto non bisogna lasciarsi prendere la mano: si compra solo quello che serve davvero. In ossequio a questa saggia regola, anche quest’anno la gente si prenderà a cazzotti per entrare da Prada e da Gucci, in cerca dei generi di prima necessità.
Tcome Termometro. Sarà l’estate più torrida degli ultimi due secoli. Pure questa. L’Enel raccomanda sempre un uso civile e parsimonioso dei condizionatori, per evitare il rischio black-out a macchia di leopardo. Un giorno, a forza di invocarla, cadrà la pioggia. Lo passeremo a invocare il sole.
Ucome Urgenze. Importantissimo: come informano le incoraggianti campagne televisive, a seconda delle sciagure che ci toccherà affrontare dovremo chiamare subito il relativo numero di soccorso. Carabinieri, Polizia, Guardia di finanza, Vigili urbani, Croce rossa, Vigili del fuoco, Guardia costiera, Capitaneria di porto, Guardie forestali, Italia nostra, Wwf, Lipu, Cepu (per le emergenze del congiuntivo), 112, 113, 115, 118, numeri verdi, siti vu-vu-vù. Neppure quest’anno è prevista l’istituzione di un numero che all’occorrenza ci ricordi tutti questi numeri.
Vcome Vestiti. Provvidenziali servizi del Tg4 e del Tg3 avvertono che con il caldo dobbiamo indossare capi freschi e leggeri. Consigliatissimi il lino e il cotone. Senza queste indicazioni, gli italiani scenderebbero in spiaggia con il loden.
Zcome Zanzare. Anche quest’anno, nonostante le disinfestazioni primaverili, regina delle nostre notti sarà l’imperturbabile zanzara-tigre. Per lei, un motivo in più per festeggiare sulla nostra pelle: compie vent’anni di immigrazione in Italia. Ci arrivò la prima volta in nave nel 1990, sbarcando a Genova dentro copertoni da smaltire, provenienti dal Sud America. Si è trovata talmente bene, assicurano i biologi, da diventare ormai inamovibile. Non solo. Preannunciato quanto prima un sinistro «ricongiungimento» familiare: dall’Asia è in arrivo una cugina, considerata molto più perfida e pericolosa. Notti magiche.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti