L'allarme di Fassino: "Senza i soldi dell'Imu stipendi a rischio"

Il presidente dell'Anci, Piero Fassino: "I sindaci aspettano ancora il pagamento da parte dello Stato della prima rata che prevede un trasferimento di 2,4 miliardi"

L'allarme di Fassino: "Senza i soldi dell'Imu stipendi a rischio"

Allarme stipendi per i comuni. A lanciarlo è il presidente dell'Anci, Piero Fassino, nel corso dell'audizione alla Camera sul dl Imu. "Allo stato attuale dei fatti l'erogazione della prima rata, promessa in questi giorni, non è ancora avvenuta, 2,4 miliardi non sono stati ancora trasferiti e non sappiamo quando arriverà la seconda e senza questi trasferimenti, al 30 settembre i comuni non sono in grado pagare gli stipendi ai dipendenti", ha avvertito Fassino. Che poi ha aggiunto: "Come ho avuto modo di dire ieri al ministero non facciamo buste paga con lapis il 29 settembre, ci sono procedure che richiedono tempi, o la prima rata arriva entro domenica, o il rischio è che il 30 settembre non siano in grado di pagare gli stipendi, perché molti non hanno liquidità".

Commenti

Grazie per il tuo commento