Lancio di banane contro la Kyenge

Doppia contestazione a Cervia, durante la festa del Pd. Il ministro: "Uno spreco di cibo". Ieri manichini insanguinati in piazza per protestare contro lo ius soli

Lancio di banane contro la Kyenge

Ancora contestazioni nei confronti del ministro dell'Integrazione, Cecile Kyenge. È successo a Cervia, sulla riviera ravennate, dove era attesa nella serata di ieri per partecipare a un dibattito alla festa del Pd. Alcuni manichini vestiti con giubbotti scuri e jeans, imbrattati sul petto di vernice color rosso sangue e
corredati da cartelli e volantini con la scritta "L’immigrazione uccide-No ius soli" sono stati abbandonati nella centrale piazza dei Salinari. Non è ancora chiaro chi sia il responsabile del gesto.

Invece, durante l’intervento del ministro davanti al pubblico della festa del Pd, una persona non ancora identificata ha lanciato al suo indirizzo due banane. Ironico il commento della Kyenge: "Uno schiaffo alla povertà e uno spreco di cibo". I carabinieri della Compagnia cittadina hanno già identificato sei persone quali possibili autori del blitz, mentre il Pd di Cervia ha espresso "assoluto sdegno per l’atto di intimidazione" realizzato da "un gruppo di estremisti nei confronti del nostro partito, impegnato in questi giorni nella tradizionale Festa Democratica. Preoccupazione e stupore per la presenza nella nostra città di vergognosi fenomeni di rigurgiti fascisti".

A favore del ministro si è levato un coro bipartisan di solidarietà. "Brava Cecile, l’ironia è il grimaldello per scardinare il senso del ridicolo al quale si espongono gli stolti. Con la gente che muore di fame e la crisi, sprecare cibo così è triste: mai frase fu più azzeccata. Hai dimostrato coraggio e saggezza. Doti che ti rendono un esempio da seguire", ha scritto la portavoce del Pdl alla Camera Mara Carfagna.

Il serata arriva la replica del ministro: "Credo che il che il problema non sia mio, c’è qualcuno che non sta bene e che manifesta disagio, il mio compito è ascoltare questo disagio. Sono fiera di essere italiana, sono contenta della solidarietà ricevuta e soprattutto per questa solidarietà sono fiera di essere italiana".

Commenti