Lettera con minacce di morte indirizzata a Michele Vietti

La missiva è stata inviata al vicepresidente del Csm, che l’ha ricevuta oggi. Solidarietà da parte del Pdl

Lettera con minacce di morte indirizzata a Michele Vietti

Una lettera con minacce di morte è stata inviata al vicepresidente del Csm, Michele Vietti, che l’ha ricevuta oggi. Lo si apprende da fonti qualificate. Nella lettera che è intestata a Vietti, è riportata la frase "A morte". La missiva è stata scritta al computer. È già stata presentata denuncia e sono in corso verifiche sulla presenza di impronte digitali.

"La lettera con minacce di morte recapitata stamattina al vice presidente del Csm conferma il preoccupante clima di odio che attraversa il nostro Paese. A nome mio e di tutti i senatori del Pdl esprimo piena e totale solidarietà a Michele Vietti, certo che proseguirà nel migliore dei modi a esercitare il suo ruolo senza lasciarsi intimorire da questo ennesimo vile gesto", ha dichiarato il presidente dei senatori del Pdl, Renato Schifani.

Gli ha fatto eco il presidente dei deputati del Pdl Renato Brunetta: "Desidero esprimere solidarietà, a nome mio e di tutti i deputati del Popolo della libertà, al vice presidente del Csm, Michele Vietti, per le gravi minacce di morte ricevute questa mattina tramite una lettera. Simili episodi fotografano una situazione molto preoccupante, nella quale una parte del Paese continua a usare l’intolleranza e la violenza contro i rappresentanti politici e contro le istituzioni".