Unipol, Alfano: "I pm tentano di eliminare Berlusconi"

Il segretario: "Il Pdl reagirà con forza". Per il legale del Cav è la prima volta che si condanna per la violazione del segreto istruttorio

"Credo che sia la prima volta che si condanna per la violazione del segreto istruttorio". Così l'avvocato Piero Longo commentando la condanna del suo assistito Silvio Berlusconi per il processo Unipol: "Siamo molto sorpresi", aggiunge, "Non c’erano e non ci sono prove a carico del Cavaliere. Ma siamo a Milano e data la pratica forense nei processi a Silvio Berlusconi... Mi piacerebbe difendere imputati con altri nomi e non a Milano. Con il massimo rispetto per i giudici, io dico che non credo che i magistrati non abbiano un sentimento o un sentire".

Il segretario del Pdl, Angelino Alfano, ha commentato la sentenza dicendo che "è sempre più chiaro che vi è un tentativo di eliminazione di Silvio Berlusconi, il leader politico più votato negli ultimi venti anni, per via giudiziaria, essendo fallito quello per via elettorale e democratica. Il Pdl reagirà con tutta la forza di cui dispone per difendere la democrazia italiana".

"In un Paese come l'Italia in cui il segreto istruttorio è una barzelletta, la sentenza di oggi suona come un ridicolo insulto all'intelligenza e alla giustizia", afferma il coordinatore del Pdl Sandro Bondi, "Di questo passo salirà nel Paese una aperta ribellione nei confronti di un certo modo di amministrare la giustizia: una ribellione civile e democratica, ma pur sempre una vera e propria ribellione".

Tutto confermato, intanto, per il 23 marzo, quando il Pdl scenderà in piazza per una grande manifestazione "contro l'oppressione fiscale e contro ogni intimidazione giudiziaria". Appuntamento a Piazza del Popolo a Roma, e non a Piazza San Giovanni come previsto dopo il "diniego" delle autorità, come riferisce il comitato organizzatore che si è insediato oggi in via dell'Umiltà. Per l’occasione tornerà lo slogan "Forza, Italia!".

"Oggi difendere Silvio Berlusconi significa difendere la democrazia, difendere il diritto degli italiani a scegliere i propri rappresentanti, difendere il diritto di un Paese a non vedere rovesciato per via giudiziaria l’esito democraticamente deciso dagli elettori nelle urne", spiega Daniele Capezzone, secondo cui "quello che sta accadendo è sotto gli occhi di tutti. Dopo un risultato elettorale straordinario, il protagonista di quel risultato, Silvio Berlusocni, è oggetto di un fuoco giudiziario, mediatico e politico durissimo e concentrico"

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Boccato

Gio, 07/03/2013 - 12:43

MA COME ? ANCORA I TOGATI NON HANNO CONDANNATO LA MAMMA DI BERLUSCONI PER AVERLO DATO ALLA LUCE ? E STAMATTINA QUANDO IL CAVALIERE É ANDATO IN BAGNO A FARE IL 'PIPI', NON LI HANNO DENUNCIATO PER "ATTENTATO (VIOLENTISSIMO!) AL PUDORE", NO ? LA MAGISTRATURA ITALIANA OGNI GIORNO STA CADENDO NEL RIDICOLO CON QUESTA VERA ONDA PERSECUTORIA CONTRO BERLUSCONI !

killkoms

Gio, 07/03/2013 - 13:03

già!milano è la città della"colonna infame"di manzoniana memoria!

unosolo

Gio, 07/03/2013 - 13:15

ma della scalata ? nessuno indaga , tutto normale ? non è che ci sono due magistrature , o secondo che capita sotto? la legge è legge e lo deve essere per tutti in ugual misura qualunque sia il COLORE.

Ritratto di romy

romy

Gio, 07/03/2013 - 13:46

"In un Paese come l'Italia in cui il segreto istruttorio è una barzelletta, la sentenza di oggi suona come un ridicolo insulto all'intelligenza e alla giustizia", afferma il coordinatore del Pdl Sandro Bondi, "Di questo passo salirà nel Paese una aperta ribellione nei confronti di un certo modo di amministrare la giustizia: una ribellione civile e democratica, ma pur sempre una vera e propria ribellione".

Ritratto di romy

romy

Gio, 07/03/2013 - 13:50

La tipica scena che mentre si indica la luna tutti gli sguardi sono rivolti al dito........non sono contento di quanto stà accadendo all'umana gente in questo periodo della nostra storia.Tutto mi dice che siamo quasi al capolinea,e scendere non sarà indolore,speriamo nella Misericordia di Dio.

rob.44

Gio, 07/03/2013 - 14:00

silvio..non ce la faranno.....ma ora anche noi dobbiamo sveglarci.......non se ne può più....il limite è superato......

rosalba cioli

Gio, 07/03/2013 - 14:03

la magistratura (non tutta, fortunatamente) ci ritiene dei non pensanti, incapaci di riflettere, insomma ignoranti,la magistratura ha decretato che il popolo è "quasi tutto esclusi i soliti loro noti" stupido, quindi la loro scelta è: e vai contro chi non ci piace, prima o poi cadrà e si genufletterà chiedendo scusa per essere vissuto. NON MI PIACE PER NULLA ciò che vedo all'orizzonte

Ritratto di fabiobonari

fabiobonari

Gio, 07/03/2013 - 14:06

E' la costituzione più bella del mondo, bellezza.

Ritratto di andymaga

andymaga

Gio, 07/03/2013 - 14:14

Mai nessuno è stato solamente indagato per fuga di intercettazioni ancora segrete, anche e soprattutto quando queste interessavano, guarda caso, Berlusconi. Nel caso UNIPOL, sono stati condannati i responsabili della stessa, ma i politici del vecchio DS, non si sporcano mai, anzi le intercettazioni che stranamente sono state pubblicate, ecco che diventano fonte di arricchimento per il povero Fassino. Certo fa impressione che nel caso Serravalle, il solo braccio destro di Bersani sia comparso in cronaca solamente per qualche giorno e già oggi si parla delle prossima prescrizione. In questo caso nessuna intercettazione ha coinvolto Bersani, D'Alema ecc. Così come nel caso MPS, certo questi magistrati sono davvero in gamba a salvaguardare chi interessa loro. Magistrati che non "tengono vergogna" intoccabili come sono e garantiti dai loro colleghi se sono in linea con le correnti egemoni. Ma noi cittadini "Usque tandem ..." sopporteremo questo andazzo? Non mi riferisco solo ai casi Berlusconi, ma ai centinaia e forse migliaia di casi di mala-giustizia accertati per cui nessun magistrato ha mai pagato. Ci si può documentare sulle puntete di "Presunto Colpevole" andate in onda su RAI2 l'anno scorso.

giova58

Gio, 07/03/2013 - 14:21

Per killkoms, preciserei non è colpa di Milano, ma di magistrati in gran parte meridionali fortemente politicizzati che con buone raccomandazioni oltre vincere il concorso in magistratura si sono fatti destinare a Milano, città vittima di questi personaggi.

migrante

Gio, 07/03/2013 - 14:34

l'ho gia` detto e lo ripeto...non intestarditevi a voler manifestare contro la giustizia no-Cav, ampliate il discorso alla "malagiustizia" !!!...c'e` il rischio di flop !...e non parlate di strumenti atti a sovvertire l'ordine democratico fermandovi alla sola magistratura politicizzata...ce ne sono altri e sono potenti ed invasivi... mettete dentro anche il golpe del colle e gli avvertimenti (minacce) di stampo mafioso operati dal Van Rompuy e dalla commissione...se dovete fare una cosa...fatela bene e fino in fondo !..le mezze "rivolte" non servono a niente !!!

diego_piego

Gio, 07/03/2013 - 14:57

questi giudici comunisti non avendo vinto le elezioni ricominciano ad attaccare il cavaliere sperando così di toglierlo da politica, mentre lui si è messo al servizio dello stato per il grande senso civile che lo contraddistingue e che i giudici comunisti non capiranno mai. Che voce autorevole quella di Alfano, e soprattutto indipendente. Pensate poi a che cosa potrebbe fare il cav con quegli ottanta milioni di euro, potrebbe beneficiare trentadue olgettine per un mese, ala tariffa standart di duemile cinquecento euro al mese, invece in Italia con questa marea di giudici comunisti, i giudici pensano di dover essere loro ad arginare la corruzione attraverso dei processi che non arriveranno mai a termine perché la giustizia in italia è lentissima come sappiamo tutti e che colpiscono inevitabilmente il cavaliere che è sceso in campo per salvare l'Italia.

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Gio, 07/03/2013 - 15:00

Altro che tentativo di eliminazione, lo dice a chiare lettere D'Alema. Inciucio col Pdl epurato da Berlusconi.

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Gio, 07/03/2013 - 15:01

@rosalba cioli. tu non puoi vedere l'orizzonte perchè anche PER COLPA TUA, il nostro orizzonte è sparito da molto tempo. stai in casa e preoccupati.

killkoms

Gio, 07/03/2013 - 15:10

@giova58,ho detto solo che milano è stata la città della"colonna infame",ed i fatti narrati nella"colonna infame"accaddero lì,anche se durante il periodo del malgoverno spagnolo!

Lino1234

Gio, 07/03/2013 - 15:21

Siamo sulla strada staliniana. Si condannano gli avversari politici per via legale utilizzando i magistrati. Ricordo bene quando Stalin faceva condannare a morte i suoi oppositori incolpandoli di essere spie americane e facendo sapere loro che se non avessero confessato pubblicamente ne andavano di mezzo le loro famiglie. A noi va ancora bene, ma Stalin ridiventa sempre più presente. Caro Silvio, è necessario e sempre più urgente e indispensabile una rivolta contro il comunismo, imperante in Italia. FERMIAMOLO, o l'Italia sarà perduta. Saluti. Lino

giovauriem

Gio, 07/03/2013 - 15:25

cari magistrati gli unici che possono tenervi testa(perchè non vigliacchi come i politici di sinistra) siamo noi elettori e quando voi piu lo indagate noi piu lo votiamo e alla fine vinceremo noi

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Gio, 07/03/2013 - 15:43

Se questo non bastasse cosa ci dobbiamo aspettare l'ombrello con del Polonio.

Ritratto di simpatizzante

simpatizzante

Gio, 07/03/2013 - 16:02

In modo ulteriore si và evincendo la convinzione che la Magistratura abbia paura dei cambiamenti che apporterà a questa "Casta" Silvio Berlusconi. Ogni qualvolta che "questi" compare forzosamente nei Tribunali i Magistrati in modo miserevole interpretano "LA LEGGE" i loro interessi sono incommensurabili nelle Loro mani passano montagne di denaro questi miserabili non conoscono più l'etica e sfrontatamente senza pudore perseguono nel difendere i loro privilegi. La piazza farà a gran voce sentir loro un'aria di ribellione con richieste del Popolo per un cambiamento ormai non procastinabile i Cittadini sono in grande sofferenza con questa Giustizia interpretativa e non applicativa. Anche i "Legislatori" sono colpevoli con i loro silenzi assordanti.

Castelli Amelio

Gio, 07/03/2013 - 16:07

SPIEGATEMI???????? "ABBIAMO UNA BANCA" CONDANNA AD UN "ANNO" "OMICIDIO DI TRE PERSONE"(SE PUR COLPOSO)"UN ANNO E TRE MESI" LO CHIEDO A GRILLO E "MAGISTRATURA"

rosalba cioli

Gio, 07/03/2013 - 17:22

fernando55 La sua risposta mi ha provocato voglia di insultarLa, non lo faccio perchè sono una persona corretta, ho lavorato molto nella mia vita, ho faticato e la sera mi sono sempre coricata serena, lo faccia pure Lei a partire da oggi, sicuramente sarà meno carico di cattiveria al risveglio. Io non carico la colpa di quanto accade a chi ha votato, in tal caso Lei dovrebbe essere responsabile di molte molte situazioni negative della ns. nazione, a partire da MPS auguri e cordialità

Giovanmario

Gio, 07/03/2013 - 18:31

come tutti sanno i miracoli si verificano solo a milano.. e così si è verificato un secondo miracolo (o forse un terzo).. il primo è quello fatto da de pasquale che con una fantastiosa interpretazione (sì.. proprio come fece de sica con il romanzo di zavattini) del codice penale.. suscita nei giudici del tribunale una tale suggestione ed una così forte empatia.. da farli credere che il reato di corruzione avvenga quando il corrotto spende i soldi (eppure hanno tutti studiato sul medesimo manuale universitario).. il secondo miracolo è quello di aver illuminato il tribunale a creare una sentenza di condanna senza neppure accertarsi se ci fossero le prove.. (il terzo.. è quello che ha fatto vincere maroni.. ma questo è un altro discorso)

Baloo

Ven, 08/03/2013 - 05:56

Quale sarebbe la condotta tenuta in concreto da Silvio Berlusconi? O manca del tutto una condotta ? Trattasi di responsabilità oggettiva per fatto altrui per "culpa in vigilando" ? Ma dove sta precipitando la giustizia? Molti commenti ma non si capisce la motivazione ed i fatti su cui si fonda.La questione in fatto ed in diritto non è stata esposta come si dovrebbe da nessuno.

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Ven, 08/03/2013 - 11:03

@rosalba cioli. io non ho mai appoggiato il PD, al massimo ho votato partiti che nemmeno avevano un conto corrente. tu sei ignorante perchè ignori che i soldi ad mps sono stati dati in prestito e quindi ce li ridaranno IGNORANTE! in ultima analisi, io dei soldi me ne fotto. l'orizzonte NON ESISTE PIU' e la colpa E' TUA che hai votato per 20 anni un uomo di fango, con idee di fango per un governo di fango. ti devi coricare preoccupata e ti devi risvegliare spaventata! tu hai fottuto il paese ed ora il paese vuole fottere te! stiamo arrivando...

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Sab, 09/03/2013 - 12:40

Andiamo in Piazza ma io devo ancora avere un ragguaglio per l'organizzazione; in vita mia questa è la seconda manifestazione a cui partecipo e sono orgoglioso di essere al fianco di tanti Elettori del PDL; saremo come una falange generosa!