L'unico antidoto al partito dei pm

In Italia lo scontro politico non si è normalizzato secondo i canoni dell’alternanza. E la sinistra che vuole vincere fa gli interessi di Procure, sindacati e conservatori

Frattini, ex ministro degli Esteri, e al­tri hanno rotto la disciplina di grup­po, votato la fiducia al governo Mon­ti e argomentato in favore di un’altra linea politica, radicalmente diversa da quella che sta prevalendo con il ritorno del dino­sauro. Io sono d’accordo con loro,per la so­stanza. Ma lo scontro in Italia non è norma­lizzato, politicizzato secondo i canoni del­l’alternanza di forze diverse alla guida del­lo Stato. La disciplina che mi porta a stare dalla parte di una scelta che politicamente giu­dico insensata deriva da questo: il partito che si appresta a gareggiare per vincere è da vent’anni il partito dei magistrati con­servatori e politicizzati, dei sindacati con­servatori e difensori dello status quo , è la coalizione della retorica inautentica, del finto inseguimento umanitario e solidale della condizione umana debole e non ga­rantita, è la coalizione dei media che tradi­scono la loro funzione parteggiando sen­za dirlo, senza farsi riconoscere, senza un discorso impegnativo di verità sul Paese e sul mondo, adoperando linguaggi corrivi e politicamente corretti che mi offendono e mi irritano.

Anche il partito che si sta candidando a perdere ha i suoi bei difetti, e vistosi, e for­se anche maggiori secondo una scala del­la presentabilità sociale e del professionismo pub­blico, ma non quelli che ho in­dicato. Mi spiace che nel tempo non si sia emendato, per il vantag­gio suo e del Paese in cui abitiamo.
Mi spiace che una solu­zione razio­nale di rinno­vamento del­la classe diri­gente non sia stata perse­guita da un uomo che sti­mo, che mi ha spesso convinto con allegria e au­toironia e bal­danza inco­sciente con­tro i miei ri­flessi più pro­fondi
di pru­denza e di tec­nica politica, come Berlu­sconi.
Ha mille at­tenuanti, e la spiegazione di tutto risiede nella sua ano­mala personalità e nella sto­ria politica atipica che dura dal 1994, ma non è giustifica­ta alla fine la leggerezza umo­rale con cui prima il Cav ha steso un velo di incredibilità su tutto, delegittimando ogni cosa e ogni persona, e poi ha impostato o va impostando un tentativo di recupero fon­dato sulla funzione della sua personalità carismatica, sem­pre con le stesse modalità, tanti anni dopo, per la sesta volta.

Non sono uno snob, piac­ciono anche a me le alzate di testa, la follia di pancia è costi­tutiva della politica, non avrei perso mesi faticosi nel Mugello e non avrei fatto una lista suicida per distruggere il muro di sordità verso l’abor­to di una società occidentale come l’Italia e di un mondo in cui hanno posto eminente e ri­spettato le follie dell’eugene­tica moderna o dello stermi­nio asiatico delle bambine. Ma spero sempre che in certe mattane scorra il filo di una lo­gica e un ésprit de finesse , che lo si veda bene o no è un altro discorso. Qui non lo trovo.
A parte il fatto che quel che è iniziato nel caos non può che continuare e finire nel ca­os,
che i partiti carismatici senza il carisma del capo so­no destinati a sciogliersi co­me la neve sotto il sole, che Berlusconi resta sotto asse­dio e la sua eliminazione per­sonale e civile, come persona e come simbolo, può forse es­sere resa più difficile – o alme­no è questo che evidentemen­te pensa – da un sussulto estre­mo di combattività, costi quel che costi.
Staremo a vedere.
Sappiamo tutti che ora è il momento della ricostruzione a sinistra, nei media e nelle Procure, di un uomo nero, di un Arcinemico, un pericolo rinnovato per la democrazia.

E questa campagna dai toni odiosi verrà da chi ha fatto di tutto - specie colpi bassi - per dissellare il vincitore delle precedenti elezioni, invocan­do un golpe con l’ausilio dei carabinieri (Asor Rosa) o l’ar­rivo di una tecnocrazia cura­trice fallimentare della crisi fi­nanziaria, e per mesi e mesi imponendoci un profilo da guardoni, da pedinatori, da delatori e da spioni delle abi­tudini private di una perso­na.
Sappiamo anche che un pezzo di Italia non ci sta a que­sto modo di
fare e di vedere le cose, e che cerca una sua rap­presentanza radicata in certi bisogni antifiscali e in un sen­so confuso ma certo del valo­re della libertà civile.

Il Cav cercherà di dargliela, spero con discorsi ancora an­corati al principio di ragione, a una certa temperanza nel giudicare le cose dell’Europa e il processo avviato anche dal suo candidato per l’emer­genza Monti, a un elemento di credibilità che altrimenti svanirebbe in una specie di grillismo di riporto.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

ben39

Dom, 09/12/2012 - 15:52

Sarà quel che è stato e si è finora detto, ma ogni qualvolta Berlusconi fa sul serio, dalla polvere alle stelle si parla di lui bene o male. Non è da tutti e bisogna dargliene atto.... 'tremate tremate le streghe sono tornate' gridavano le femministe negli anni 70. ahahahah.

gi.lit

Dom, 09/12/2012 - 16:04

Ma di quale antidoto sta parlando, caro Ferrara? Mi limito a ricordarle che i governi guidati da Berlusconi non hanno fatto nulla, dico nulla, per almeno rendere più spediti i complicati meccanismi giudiziari, specie per quanto attiene alle cause civili. Figuriamoci tutto il resto.

ERASMO VESPIGNANI

Dom, 09/12/2012 - 16:09

Suvvia Ferrara, noi elettori di centro, se ci presentassimo alle prossime elezioni a contrastare l'armata brancaleone pd, perchè trattasi comunque di armata brancaleone, con Alfano, Meloni, Galan Lei lo sa meglio di me non riusciremmo a cercare di vincerle. Difficilmente supereremmo il 10%. E votando ancora a favore del governo, Dott. Frattini ed altri, ritenete che sarete di nuovo premiati dagli elettori: non credo proprio. Anzi ricordatevi state DISATTENDENDO la fiducia accordatavi a suo tempo dagli elettori.

roberto.morici

Dom, 09/12/2012 - 16:26

"Unico antidoto al partito dei PM". Nel senso che salteranno tutti addosso a lui come una muta di cani e che tutti gli altri saranno lasciati tranquilli?

mariolino50

Dom, 09/12/2012 - 16:28

Berlusconi è stato già tre volte premier, e questa è la sesta volta che si candida, nel paese che voi sicuramente vedete come un faro, gli Usa, da molto tempo si sarebbe dovuto ritirare, dopo il secondo mandato, a casa per sempre, possibile che una faccina un pò nuova non ci sia.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 09/12/2012 - 16:33

L'unico antidoto al partito dei pm.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 09/12/2012 - 16:34

L'unico antidoto al partito dei pm. Ahhh...ma allora ricominciamo?

Fabrizio Di Gleria

Dom, 09/12/2012 - 16:38

FERRARA, basta con questi articoloni, senza senso, non se ne può più. Le ricordo che il MITICO BERLUSCONI, vi ha sempre smentito, quando voi incominciate a pensare di cosa farà BERLUSCONI, BERLUSCONI è già avanti di qualche decina di anni da voi. Secondo voi giornalisti, e le ricordo che: BERLUSCONI era finito ancora nel 1994, POI nel 2001 vince a mani basse, BERLUSCONI era finito nel 2006, POI nel 2008 vince a mani basse, BERLUSCONI era finito nel 2011, POI ridiscende in campo nel 2013, e RIVINCERA' NUOVAMENTE. Non penso che BERLUSCONI vada al massacro senza sapere e avere in mano dei dati che lo rassicurano della possibilità di RIVINCERE. Zittitevi, che portate sfiga.

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 09/12/2012 - 17:04

siamo, saremo, punto e a capo, senza risolvere ed aver risolto pa questione giustizia, le riforme costituzionali, il lato dell'oscura vicenda della delega del parlamento della sovranita' al lobbista Monti, "autisticamente" come se non fosse successo nulla, si ritorna al punto di partenza..allora sono proprio cretini...cosa si pensa di fare se dovremo comunque essere "certificati" dai ditkat "europei"? e dai gruppi tecnofinanziari e dalla loro potentissima arma: la magistratura(da burundi) schierata e blindata da ogni giudizio popolare e dalla sua stessa "legge e' uguale per tutti escluso lei medesima"? perche' perdere tutto questo tempo, non sono sicuro della buonafede di nessuno..ne di un Berlusconi troppo tentennante e calcolatore, ne della sinistra prostituta(come suo solito) al soldo di qualcosa di extranazionale, ma tant'e' a destra non c'era veramente nessuno, il nulla, e a sinistra governa da vent'anni e piu' (altro che berlusconi) la vecchia nomenklatura dei "quattro" ho l'impressione che il nostro paese sia in uno spaventoso loop da cui e' veramente difficile uscirne...mentre i nostri "carnefici" esteri gongolano..

michael

Dom, 09/12/2012 - 17:10

Ferrara francamente questo giro non vedo nessun miracolo all'orizzonte.... Non c'è più trippa per gatti. A berlusconi si possono riconoscere tutte le prerogative, capacità, potenzialità di questo mondo ma questi anni hanno dimostrato che dietro di lui c'è il deserto. Si vede solo una sterminata schiera di ominicchi che non hanno nessuna valenza e che non sono in grado di comporre nemmeno una squadra per fare una partita all'oratorio (calcisticamente parlando) figuriamoci se riesce /riescono a comporre una squadra per governare un paese incasinato e con il sedere per terro quale siamo noi. Non è più tempo di barzellette e di altre amenità. La giustizia fa schifo e le procure sono più che arroganti ma la politica ha dimostrato di essere più squallida di loro e nonostante la miseria in cui ci ha butrtato non ha avuto nemmeno quel minimo di pudore e di orgoglio di ceecare di metterci una pezza anche solo di tipo cosmetico (non si riesce certo in un anno a tappare voragini di decenni).

killkoms

Dom, 09/12/2012 - 17:18

@mariolino50,di facce nuove in politica ce ne vorrebbero sempre ed in ogni schieramento!ma se pensiamo che l'attuale capo di stato è in politica dal '53,e ne uscirà solo coi piedi davanti..!

g-perri

Dom, 09/12/2012 - 17:20

Dott. Ferrara, stimo il giornalista, ma l'opinionista in questo caso sembra non avere afferrato bene la situazione. Ritiene forse che Berlusconi non sarebbe più adatto a candidarsi solo perché continuamente attaccato e sbertucciato da tutti in ogni cosa che intende fare? Ma è proprio per questi motivi che bisognerà votarlo ancora una volta e più numerosi di prima. La casta e tutti quelli che di politica hanno sempre campato senza lavorare, proprio quando hanno capito che Berlusconi intendeva fare sul serio le riforme (assieme alla Lega) hanno iniziato a tradirlo, accusandolo di qualsiasi cosa non funzionasse in Italia e così via. Mi meraviglia che Lei oggi non si sia accorto che Berlusconi ha dalla sua parte il popolo, quello stufo di questo andazzo, quelli che, nonostante tutto, credono ancora in lui perchè ha capito che è l'unico che è davvero intenzionato a fare quello che all'Italia e agli italiani serve (e che fino ad adesso molti dei suoi ex alleati gli hanno impedito di fare). Gli impresentabili alle prossime elezioni sono certamente altri e non Silvio Berlusconi (e Lei sa benissimo che Berlusconi non ha mai voluto il male di nessuno, nemmeno dei suoi avversari, contariamente a quanto hanno sempre fatto invece questi ultimi nei suoi confronti). Berlusconi, se si ricandida alla guida del PDL lo fa perchè vuole bene all'Italia ed agli italiani. Gli altri si candidano solo perchè intendono continuare a campare alle spalle degli italiani, come hanno fatto fino ad oggi. Per questo, ritengo, che nell'articolo il Suo "fine" ragionamento, in questo caso sia fuori luogo. In altri momenti poteva andare bene, ma in questo momento serve concretezza, nervi saldi e tanta buona volontà, quella che continua a profondere Silvio Berlusconi nonostante tutto ciò che gli hanno fatto fino ad oggi. Ci rifletta bene, e, forse, anche Lei potrà tornare utile alla buona causa. Considerata la Sua visibilità, penso che potrebbe essere molto utile alla causa, se solo provasse a mettersi dalla parte della gente semplice e la smettesse di fare i "fini ragionamenti" visto che non è proprio più il momento delle chiacchiere.-

Giovanmario

Dom, 09/12/2012 - 17:29

gi.lit caro compagno.. a beneficio suo e dei suoi sodali trasmetto copia di parte del programma del pdl per il 2008: Più giustizia• perfezionamento dell'azione intrapresa nella legislatura 2001/2006 dal Governo Berlusconi, con il completamento della riforma dei codici, la definitiva razionalizzazione delle leggi esistenti e l'attuazione dei principi enunciati dalle sentenze della Corte Costituzionale, non ancora trasposti in atti legislativi; • attuazione dei principi costituzionali del giusto processo per una maggiore tutela delle vittime e degli indagati; • aumento delle risorse per la giustizia, con un nuovo programma di priorità nell'allocazione delle risorse: più razionalità nelle spese, più investimenti nell'amministrazione della giustizia quotidiana, a partire dalla giustizia civile; • garanzia della certezza della pena, con la previsione che i condannati con sentenza definitiva scontino effettivamente la pena inflitta ed esclusione degli sconti di pena per i recidivi e per chi abbia commesso reati di particolare gravità e di allarme sociale; • inasprimento delle pene per i reati di violenza sui minori e sulle donne; gratuito patrocinio a favore delle vittime; istituzione del Tribunale della famiglia, per garantire i diritti fondamentali dei componenti del nucleo familiare; • costruzione di nuove carceri e ristrutturazione di quelle esistenti; • rafforzamento della distinzione delle funzioni nella magistratura, come avviene in tutti i paesi europei; confronto con gli operatori della giustizia per una riforma di ancor maggiore garanzia per i cittadini, che riconsideri l'organizzazione della magistratura, in attuazione dei principi costituzionali; • limitazione dell'uso delle intercettazioni telefoniche e ambientali al contrasto dei reati più gravi; divieto della diffusione e della pubblicazione delle intercettazioni telefoniche ed ambientali, con pesanti sanzioni a carico di tutti coloro che concorrono alla diffusione e pubblicazione; • riforma della normativa anche costituzionale in tema di responsabilità penale, civile e disciplinare dei magistrati, al fine di aumentare le garanzie per i cittadini; • completamento della riforma del Codice di Procedura Civile con snellimento dei tempi di definizione ed incentivi alle procedure extra giudiziali. Se non tutto è stato realizzato non è per colpa di berlusconi ma dei suoi (ex) alleati..

Ritratto di DONCAMILLO7

DONCAMILLO7

Dom, 09/12/2012 - 17:30

E SI SI SI... infatti quelli del PDL hanno proposto il quarto grado di giudizio per far saltare tutti i processi..per non parlare di quando hanno depenalizzato il falso in bilancio...

curatola

Dom, 09/12/2012 - 17:42

credo che Silvio non trovrà più gli elettori di una volta ma che non poteva non candidarsi per chi crede ancora in lui.Cambiare l'Italia non é difficile ma é inutile.

ABU NAWAS

Dom, 09/12/2012 - 18:43

BERLUSCONI FOREVER Il coriaceo tirannosauro farà strage dei suoi detrattori e degli invidiosi. Questi ultimi da quasi 20 anni sprecano la loro triste esistenza pensando ossessivamente a LUI ogni giorno,dall'alba a notte fonda, al suo successo nella vita e con le donne,. Berlusconi certamente popolerà i loro quotidiani incubi. Ma io sono magnanimo, e consiglierei loro di consultare un luminare della medicina : mangiandosi il fegato ogni gg, pensando a Berlusconi, rischiano proprio di non farcela........a crogiolarsi per i successi di Berlusconi nei prossimi 20 anni!!!

ABU NAWAS

Dom, 09/12/2012 - 18:52

DIMENTICAVO..... a quando la tanto attesa RIFORMA DELLA MAGISTRATURA, che riporti la povera Italia al suo ruolo di PATRIA DEL DIRITTO, con la separazione delle carriere, la dipendenza dei PM dal Ministero della Giustizia, con la responsabilità civile dei Magistrati, riducendo la vergognosa lentezza dei processi, ecc. ecc. Gli Italiani sarebbero tanto tanto felici, e gli investitori esteri non avrbbero più paura di investire in Italia!!

Ritratto di antoni55

antoni55

Dom, 09/12/2012 - 18:57

Buona sera a voi.Carissimo Cavaliere mà Lei si rende conto contro quale razza di MAFIOSI dovrà combattere questa nuova campagna elettorale???????Chè Dio la aiuti!!!

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Dom, 09/12/2012 - 19:01

ferrara, beato te che non capisci un cazzo..

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Dom, 09/12/2012 - 19:11

Il fascino inenarrabile di queste ore ! In cui assistiamo ad un fervore generale per l'imminente sfondamento del sipario, dal quale apparirà ancora Lui. Attesissimo dal Suo Popolo fedele. Attesissimo dai nemici che si stanno attrezzando con nuove armi per combatterLo, e che già godono per i benefici collaterali che la Sua animazione produrrà. Non sto leggendo un brano della vita di Tamerlano, o di Gengis Kahn. Di più, di più. Trattasi di Silvio Berlusconi, mandato al rogo dalle potenze del Male Assoluto, come le famigerate Procure, come le fameliche jene in ini, come quell'altro dannato della bisaccia, o quello spregevole branco televisivo innominabile. Ed eccoLo, grandioso più che mai, alla faccia di Carlo de Benedetti. Trepida tutta l'Italia, per il Suo ritorno. Possenti mani Watussi Lo han ben bene massaggiato ultimamente a Malindi, senza la spiata della Boccassini. E' sereno, rimesso in sesto, ritorna, come redivivo Ercole. Certo che Flavio Gli garantirà dei fine settimana excellent.Viva la faccia !!!

odifrep

Dom, 09/12/2012 - 19:20

@ ERASMO VESPIGNANI - a fare due conti, la vittoria di BERLUSCONI, è scontata. Motivo: i tifosi sperano che il Milan vinca, con BERLUSCONI vincente; tutti gli imprenditori, sperano nella ripresa; tutta la stampa, scriverà -tre volte- di più; tutto il mondo dello spettacolo; tanti suoi fans; gli elettori che detestano i Kompagnucci; le varie "Daddario" che già si mettono in coda. Insomma, credo che anche questa volta, sa cosa fare il Silvio, non sprechi un voto, per poi pentirsi per non avere partecipato alla vittoria. Saluti.

odifrep

Dom, 09/12/2012 - 19:20

@ ERASMO VESPIGNANI - a fare due conti, la vittoria di BERLUSCONI, è scontata. Motivo: i tifosi sperano che il Milan vinca, con BERLUSCONI vincente; tutti gli imprenditori, sperano nella ripresa; tutta la stampa, scriverà -tre volte- di più; tutto il mondo dello spettacolo; tanti suoi fans; gli elettori che detestano i Kompagnucci; le varie "Daddario" che già si mettono in coda. Insomma, credo che anche questa volta, sa cosa fare il Silvio, non sprechi un voto, per poi pentirsi per non avere partecipato alla vittoria. Saluti.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Dom, 09/12/2012 - 19:31

mariolino50, nel paese più liberale del mondo, gli USA, Berlusconi a quest'ora sarebbe già finito in galera da un pezzo. Solo in questo povero paese l'imputato si fa le leggi che depenalizzano il reato (vedi il falso in bilancio) o che dimezzano i tempi di prescrizione per non avere una sentenza definitiva. Ripeto: cosa abbiamo fatto noi italiani per meritarci un uomo del genere? Che colpa stiamo scontando?

GIPICHE

Dom, 09/12/2012 - 19:41

Se Berlusconi si presentasse agli Italiani come candidato a Presidente della Repubblica e proponesse candidato Premier Mariastella Gelmini, per la prima volta nella storia gli Italiani potrebbero votare per il Capo dello Stato e un Premier donna. Sarebbe la grande e forse l'ultima soprpresa del dinosauro Berlusconi. Cosa ne pensa direttore Ferrara.

cibercus

Dom, 09/12/2012 - 19:56

Caro Ferrara, talvolta le parole sono inutili, mentre il silenzio, come si suol dire è d'oro. Amucus Plato, sed magis amica veritas. Berlusconi oggi non ha speranza perchè non unisce come un tempo ma divide. Politicamente è un appestato reso tale da vizi gravi di immagine e, soprattutto dall'incapacità di governare e di mantenenere le promesse modernizzando il paese con le riforme di cui ha bisogno. Se ancora ha un minimo di senno e di decoro per sua immagine pubblica, farebbe bene a non candidarsi. in caso contrario assisteremmo a un macello mediatico confermato dai risultati elettorali. Che Dio lo illumini!

luigi civelli

Dom, 09/12/2012 - 20:25

In tema di motivazioni alte,auliche, nobili,mi domando perchè milioni di italiani dovrebbero farsi un c... così per salvare il c... flaccido di uno solo,in cambio di promesse scritte sull'acqua.

Ritratto di tatiana josipovic

tatiana josipovic

Dom, 09/12/2012 - 20:40

Sono certa che non leggerà e se leggerà mi considererà una scocciatrice qualunque,conosco il suo modo di pensare sempre anticonformista in tutto e lo apprezzavo, quasi sempre, ma da un po di tempo a questa parte, cambiare continuamente bandiera come fa lei caro Ferrara, diventa anche alquanto difficile da seguire,lei parla male di Berlusconi e del sua follia, ma a me sembra che lei sia altrettanto se non di più di lui, sono venuta quando ha combattuto con le mutande e contro Monti....e adesso la ritrovo (come daltronde anche Sechi del Il Tempo ma su di lui cè tutto un discorso diverso da fare di convenienza di chi tiene famiglia!!!!) a fare dei discorsi che davvero mi riescono difficili da capire, so che non sono intelligente come lei e neppure la metà....ma sono una che studia....e di politica mastica! Non la farò mai, ma seguo la politica e vedo che persone come lei,perdono la testa dietro a un discorso e poi, poco dopo, dietro il suo esatto contrario! Ma come facciamo a fidarci di gente come voi??Abbiamo tutta la stampa contro, e quindi ci si aspetta che almeno dagli amici ci siano parole di speranza e di consistenza e invece....dietro l'onda!! Che delusione, che miseria di esseri umani che siamo! E' deleterio starvi a sentire e leggervi, perchè non siete mai fedeli neppure a voi stessi,figuriamoci ad altri! Va beh! Ho scritto più per mio sfogo,che per scatenare il suo interesse, che sono certa non esistere, altro che, molto per se stesso! Adesso l'ho capito e mi ferisce, ci credevo!!!!

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Dom, 09/12/2012 - 20:43

e smettetela di attaccare il cav. E' tornato per pagare personalmente l'IMU, che lui ha imposto con Tremonti, a tutti gli italiani

Ritratto di tatiana josipovic

tatiana josipovic

Dom, 09/12/2012 - 21:29

Bravo FAbrizio Di Gleria, hai scritto anche per me!!! Grazie!!!

Marionti

Dom, 09/12/2012 - 21:30

Ferrara forse e' meglio che lei vada in pensione e anche molto velocemente. Il delirium tremens e' una malattia e peraltro molto grave..

Ritratto di Zione

Zione

Dom, 09/12/2012 - 22:33

Che il Signore, dal Cielo benedica tutti i giudiziosi Lettori e gli onesti GIORNALISTI, che scrivono e si esprimono con Coscienza e coraggio, come il pugnace e illuminato direttore Sallusti e maledica altresì tutti i pusillanimi e gli Infingardi denigratori degli stessi; a cominciare dagli scostumati e Farabutti, abusivi frequentatori e STUPIDI chiacchieroni di stimati Blog, che parlano solo perché hanno un buco in bocca; per finire con quei fetentissimi giudicioni, Ignoranti e Calunniatori, che sono i vili Felloni del Giudiciume, che puzzano ancora di TURPE “scuola di Torino” (del passato?). Che finalmente possa passare un Angelo e dire AMEN; Deo Gratias !!! ----- Sono di Forza Italia, sò di NON essere mafioso e non capisco perché mai lo sfacciato, gagliardo e rosseggiante Politico e “magistrato?” SOVVERSIVO Ingroia (feroce Brigante, scellerato Cammorrista o infame Mafioso?) osa Diffamare una buona parte del morigerato POPOLO Italiano e non contento ancora, molto temerariamente Vilipendia e defeca sulle sacre Istituzioni e sulle Sentenze della Legge di questo oltraggiato Stato, che seppure immeritatamente lo alimenta con generosità e lo lascia razzolare IMPUNITO, facendogli così continuare a fare liberamente, tutto il suo porco comodo. --- causacontroingroia@gmail.com ----- Iacopino (Odg): “Grazie a Sallusti” -- Enzo Iacopino, presidente dell’Ordine dei giornalisti, a Milano per ringraziare il direttore de “il GIORNALE” che, con la sua caparbietà, non fa spegnere i riflettori sulla legge contro la diffamazione a mezzo stampa che va cambiata. A cura di Clarissa Gigante. --- http://www.ilgiornale.it/video/interni/iacopino-odg-grazie-sallusti-862674.html

fiducioso

Dom, 09/12/2012 - 22:38

mariolino50, sì, certo le faccine nuove ci sarebbero, ma dobbiamo venire a prenderle in prestito dalla sinistra: prodi, bersani, d'alema, bindi, finocchiaro, veltroni, rutelli, vendola, franceschini, e quando finirà il settennato potremmo prendere pure napolitano...più faccine nuove di queste.....

Giovanmario

Dom, 09/12/2012 - 22:47

gi.lit.. caro compagno.. a beneficio suo e dei suoi sodali trasmetto copia di parte del programma del pdl per il 2008: Più giustizia• perfezionamento dell'azione intrapresa nella legislatura 2001/2006 dal Governo Berlusconi, con il completamento della riforma dei codici, la definitiva razionalizzazione delle leggi esistenti e l'attuazione dei principi enunciati dalle sentenze della Corte Costituzionale, non ancora trasposti in atti legislativi;• attuazione dei principi costituzionali del giusto processo per una maggiore tutela delle vittime e degli indagati;• aumento delle risorse per la giustizia, con un nuovo programma di priorità nell'allocazione delle risorse: più razionalità nelle spese, più investimenti nell'amministrazione della giustizia quotidiana, a partire dalla giustizia civile;• garanzia della certezza della pena, con la previsione che i condannati con sentenza definitiva scontino effettivamente la pena inflitta ed esclusione degli sconti di pena per i recidivi e per chi abbia commesso reati di particolare gravità e di allarme sociale;• inasprimento delle pene per i reati di violenza sui minori e sulle donne; gratuito patrocinio a favore delle vittime; istituzione del Tribunale della famiglia, per garantire i diritti fondamentali dei componenti del nucleo familiare;• costruzione di nuove carceri e ristrutturazione di quelle esistenti;• rafforzamento della distinzione delle funzioni nella magistratura, come avviene in tutti i paesi europei; confronto con gli operatori della giustizia per una riforma di ancor maggiore garanzia per i cittadini, che riconsideri l'organizzazione della magistratura, in attuazione dei principi costituzionali;• limitazione dell'uso delle intercettazioni telefoniche e ambientali al contrasto dei reati più gravi; divieto della diffusione e della pubblicazione delle intercettazioni telefoniche ed ambientali, con pesanti sanzioni a carico di tutti coloro che concorrono alla diffusione e pubblicazione;• riforma della normativa anche costituzionale in tema di responsabilità penale, civile e disciplinare dei magistrati, al fine di aumentare le garanzie per i cittadini;• completamento della riforma del Codice di Procedura Civile con snellimento dei tempi di definizione ed incentivi alle procedure extra giudiziali. Se non tutto è stato realizzato non è per colpa di berlusconi ma dei suoi (ex) alleati..

Cosean

Lun, 10/12/2012 - 00:02

@ Fabrizio Di Gleria Guarda che Berlusconi non può finire mai se pensi che non dovrebbe finire mai! Sei tu stesso l'artefice della sua eternità. Difatti viene eletto da persone come te. Il problema nasce quando ti chiedono perche non dovrebbe finire! Scusa, stavo scherzando! Perche tu lo voti. Che altro! (Anche Cenerentola vincerebbe con te)

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 10/12/2012 - 02:07

Nel programma di governo di Berlusconi dovrebbe avere priorità la riforma della casta dei magistrati. Al primo posto dovrebbe esserci la separazione delle carriere e l'annullamento di correnti politiche come Magistratura Democratica. SE SIAMO UNA DEMOCRAZIA TUTTA LA MAGISTRATURA E' E DEVE ESSERE DEMOCRATICA E NON DELLE TOGHE ROSSE.

giuseppe giordano

Lun, 10/12/2012 - 04:45

Lei Ferrara pare proprio.ogni tanto, cagare fuori dal barile(il vaso è troppo piccolo)...ma si rende conto che lo sputtanamento di Berlusconi è stata opera suicida dei nostri geni italiani che non vedevano l'ora di farlo proprio e solo perché odiavano il Cav.? Di pietro(spazi su giornali esteri!),magistrati beati di fronte alle tv di tutto il pianeta, Stampa di sinistra! Napolitano...zitti zitto! etc.etc.etc. Pensi se mai un altro paese abbia mai, anche lontanamente, pensato ad azioni suicide del genere...anzi,Vedi USA che lei ama tanto, hanno fatto di tutto per tacere,nascondere o fare presto i processi (Clinton)e metterci una pietra sopra che favorisse il dimenticatoio. Kennedy,non le dice nulla? Ha mai sentito sparlare DI LUI E DELLE SUE CENTINAIA DI AMANTI? Mediti Ferrara,mediti e scriva invece di quanto siamo marci noi tutti...magistratura in testa appunto! Auguri Italia.

itinusa

Lun, 10/12/2012 - 07:54

mariolino50, io negli usa ci vivo...e' vero dopo 2 mandati da presidente si sarebbe dovuto ritirare......ma un ribaltone tipo quello del 94 o il rbaltino dell'anno scorso non sarebbe possibile neppure nell'anticamera del cervello delle menti piu' malate presenti in questo grande paese.......... E se un Crucco qualsiasi facesse agli USA solo la meta delle offese che il sig Schultz ha fatto all'Italia nel 2003....boh non so cosa succederebbe e comunque e' un ipotesi irrealizzabile....nessun Crucco di M..... direbbe mai sugli USA cio che Scultz ha detto dell'italia... GOD BLESS THE UNITED STATES OF AMERICA!!!!!!!

rossini

Lun, 10/12/2012 - 08:14

Mi permetto di correggerla. L'unico antidoto per curare lo strapotere dei PM, che rappresentano la Supercasta nell'ambito dell'Ultracasta dei Magistrati, è la responsabilità civile diretta dei giudici. Un vero antidoto, come l'aglio per i vampiri. Paradossalmente questo antidoto è nelle mani del Cav. proprio ora che sta per finire la legislatura. Basta impegnarsi in questi ultimi due mesi perché il Senato voti l'emendamento Pini, già approvato dalla Camera. L'approvazione anche in seconda lettura è sicura, specie se si voterà a scrutinio segreto, perché dello strapotere e della prepotenza dell'Ultracasta irresponsabile ne hanno le tasche piene anche i Senatori del centrosinistra. Basta un minimo di impegno e l'antidoto diventerà legge dello Stato.

km_fbi

Lun, 10/12/2012 - 08:57

Caro Ferrara, sarebbe comunque ora che tu la smettessi con questo atteggiamento dello "Staremo a vedere." Abbiamo visto che il governo di supplenza tecnica, che al suo insediamento - e per il modo stesso, assolutamente irrituale,del suo insediamento - ha goduto di un potere immenso, che avrebbe potuto utilizzare per imporre quei cambiamenti strutturali di governance che l'Italia richiede, non ha invece fatto altro che cincischiare più o meno malamente attorno a provvedimenti già impostati in precedenza, magari peggiorandoli, lasciandosi poi irretire dalla solita melina tattica di gramsciana memoria: tutti i gangli della società - magistratura, scuola, sindacati, mass media, cultura,televisioni ecc. coalizzati a fare muro contro ogni provvedimento che mini il potere delle caste che li hanno gramscianamente conquistati e li difendono con le unghie e con i denti, grazie all'aiuto determinante che viene dall'alto... del colle, dove abbiamo visto prove pratiche di presidenzialismo che hanno fatto strame di una costituzione praticamente resa intoccabile da un lato, e vilipesa e calpestata sotto i piedi dall'altro. Non ci dire che a te le cose avrebbero potuto continuare a star bene così, e che lo stare a vedere possa essere di una qualche utilità per cercare di cambiarle...sappiamo che non è così, non è nel tuo carattere! Sempre con grande stima

giuseppe giordano

Lun, 10/12/2012 - 13:53

#Tatiana josipovic e gi-perri# ed altri...vista la totale sintonia, mi sento meno triste ed ancora una volta voglio dipingermi di ottimismo. Basta chiacchere caro Ferrara e basta dare contro per puro comodo di fare il primo della classe, possibile che dopo un secolo ancora non abbia capito quanto i siniSTRACCI siano granitici nella loro totale ignoranza col paraocchi? Tatiana glielo ha chiesto: vediamo di stare uniti(noi liberali)anzichè nemici per caso da un giorno con l'altro, ci pensano già tutti gli altri a noi contro e proliferano come i funghi dopo un temporale! Auguri Italia.