Padoan: "Non tocchiamo le pensioni, ma bisogna discutere i dettagli"

Il ministro dell'Economia: "Dobbiamo ancora discutere dei dettagli". Ma assicura: "Gli 80 euro in busta paga ci saranno"

Padoan: "Non tocchiamo le pensioni, ma bisogna discutere i dettagli"

"Le pensioni non si toccano". Parola di Pier Carlo Padoan, che al termine dell'Ecofin ha assicurato che il sistema previdenziale non sarà riformato ancora. "Lo ha detto chiaramente il presidente Renzi", ha ricordato il ministro dell'Economia, aggiungendo che "i dettagli li dobbiamo ancora discutere".

Il governo è ancora alla ricerca delle risorse per mantenere la promessa di una maggiorazione per i salari bassi da maggio grazie al taglio dell’Irpef. "Gli 80 euro in busta paga arriveranno in tempo", assicura, "I provvedimenti saranno presentati in tempo e i risultati saranno in tempo".

Nei giorni scorsi da più parti è arrivata la richiesta di non usare ancora una volta le pensioni per risanare i conti del governo. "È una spending review che negli anni ha colpito in maniera orizzontale i pensionati", ha detto Massimo Vivoli di Fipac Confesercenti, "Chiediamo al governo Renzi che venga affrontato il nodo delle pensioni e della riforma Fornero. I provvedimenti adottati in materia di tagli dei trattamenti pensionistici fino ad oggi sono serviti sicuramente a mettere a posto i conti dello Stato, ma hanno
impoverito ulteriormente gli over 60. Gli effetti della riforma Fornero per il 2012-2013 hanno portato a tagli che man mano sono diventati strutturali per circa 5,2 milioni di pensionati, con una perdita complessiva di 8,2 miliardi pari a circa 1600 euro pro-capite
".

Commenti