Il Pd vuole sfrattare il Duce: pièce della discordia a teatro

A Chieti Pierfrancesco Pingitore porta in scena Operazione Quercia, versione teatrale del blitz che il 12 settembre '43 vide le SS liberare Mussolini dalla prigione

Una foto d'archivio di Benito Mussolini
Una foto d'archivio di Benito Mussolini

La storia la scrivono i vincitori. Al presente pensano i nipoti. Sarà per questo che a Chieti il Pd è insorto contro uno spettacolo che ha il torto di essere in programma alla vigilia della Giornata della Memoria il 27 gennaio: la sera prima Pierfrancesco Pingitore, fondatore del Bagaglino, porterà in scena al teatro Marrucino Operazione Quercia, versione teatrale del blitz che il 12 settembre '43 vide le SS liberare Benito Mussolini (nella foto) dalla prigione di Campo Imperatore. Un incrocio di date che manda in bestia i democrat teatini. «È inopportuno che Comune e Teatro sponsorizzino un'opera che ricorda la liberazione del Duce, mentre non si ha notizia di rappresentazioni per la Giornata della Memoria. È inopportuna anche la presenza del deputato di Forza Italia Fabrizio Di Stefano, autore di una vergognosa proposta per l'abolizione del divieto di riorganizzazione del partito fascista». A teatro si va a vedere quel che dice il Pd, nel giorno che piace al Pd, con chi gradisce il Pd. È l'Italia che cambia verso. E fa il verso a Stalin.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti