«La Santanché vicepresidente» lo chiedono le donne azzurreAl posto di Lupi, nominato ministro

RomaUna congiura tutta rosa per la vicepresidenza della Camera dei Deputati a Daniela Santanchè. Le deputate del Pdl sostengono in blocco la collega piemontese per il posto lasciato libero da Maurizio Lupi, dimessosi dopo essere stato nominato ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del governo Letta. Una scelta non casuale: quello della Santanchè è infatti considerato il profilo ideale per riequilibrare verso destra l'ormai chiaro strapotere mediatico della presidente della Camera Laura Boldrini, in odor di santità su quasi tutti i giornali. Tra le tifose della Santanchè c'è Mara Carfagna, a sua volta indicata come candidata vicepresidente (ma lei twitta: «Sosterrò con convinzione Daniela Santanchè, che è la mia unica candidata»). Con lei Mariastella Gelmini («Saprà coniugare il suo spirito combattivo con la dimensione istituzionale, è il mio candidato che prosegue la nostra rivoluzione rosa»), Jole Santelli, Simona Vicari, Gabriella Giammanco («Si è sempre distinta nelle sue battaglie a favore dei diritti delle donne ed è stata anche la prima donna relatrice di una legge finanziaria») e Michaela Biancofiore, che commenta: «Non accade spesso assistere a un endorsement da parte di colleghe di partito sulla candidatura di un'altra donna. Il Pdl è sempre più unito».

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento