Sentenza Mediaset, il Pdl insorge

Gli esponenti del Pdl contro la sentenza della corte di Appello di Milano

Il capogruppo del Pdl alla Camera Fabrizio Cicchitto

Pdl all’attacco dopo la sentenza Mediaset, ma Palazzo Chigi resta al riparo della bufera. "Si tratta di una azione che dà il senso di come la vita politica italiana sia dominata da una perversa anomalia. Mentre esprimiamo la più netta condanna di questo ennesimo intervento politico di settori della magistratura non cadremo nella provocazione insita in tutto ciò e cioè non faremo ricadere sul governo le conseguenze di cio che sta avvenendo sul piano politico giudiziario", ha dichiarato Fabrizio Cicchitto.

"Contro Berlusconi una sentenza frutto di pregiudizi, priva di ragioni, lesiva della verità e della vita democratica. Nessuno si illuda di alterare a colpi di sentenze politiche la realtà dell’Italia. È una vicenda folle e inaccettabile, che non fermerà l’azione di Silvio Berlusconi, al quale ora come sempre daremo convinto e totale sostegno insieme a milioni di italiani che non possono accettare l’uso politico della giustizia", ha dichiarato Maurizio Gasparri (Pdl), Vicepresidente di Palazzo Madama.

"La condanna di Silvio Berlusconi ci ricorda ancora una volta la vera anomalia italiana che da oltre vent’anni condiziona in maniera inaccettabile la democrazia e la vita politica italiana: l’uso politico della giustizia che troppo spesso viene fatto da una piccolo ma agguerrito pezzetto della magistratura", ha affermato in una nota Mara Carfagna, portavoce dei deputati Pdl.

"Come volevasi dimostrare, ecco che la sentenza della corte d’appello di Milano arriva con tempismo eccezionale per cercare di screditare il leader del primo partito italiano del centrodestra proprio nel momento in cui il Pd sta mostrando tutta la sua debolezza. Ad essere in pericolo è soprattutto la libertà degli italiani", ha detto Mariastella Gelmini, vicecapogruppo Pdl alla Camera.

"La sentenza della Corte d’Appello di Milano non sorprende. Nessuna sentenza emessa da quel Tribunale che abbia per imputato il presidente Silvio Berlusconi può essere motivo di sorpresa. Nessuna sorpresa ma grande scandalo, sì", ha spiegato l’esponente Pdl Osvaldo Napoli. "Si tratta di una sentenza vergognosa e scellerata, indegna di un Paese civile". Daniela Santanchè reagisce così alla conferma della condanna di Berlusconi al processo Mediaset.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di drazen

drazen

Mer, 08/05/2013 - 22:35

E meno male che la Cassazione ha certificato l'imparzialità del Tribunale di Milano!

beale

Mer, 08/05/2013 - 22:56

Fatti, non parole! Andare al voto e finiamola.

chinawa58

Gio, 09/05/2013 - 02:44

mi unisco alla contestazione degli esponenti del PdL e invito il Presidente Berlusconi di mantenere la sua linea di fermezza che ha dimostrato d'avere in tutti questi anni,dire che si dimostra ancora una volta come il Tribunale di Milano e i Magistrati schierati vogliono incidere sulla persona unico loro nemico da 20 anni di persecuzione,se si voleva giungere allo stillicidio della persona potevano risolvere diversamente magari uccidendo l'individuo come è stato per "Moro",piuttosto che sperperare vagonate di denaro pubblico in indagini e intercettazioni fino alla nausea,e se caso mai si giungesse al terzo grado con l'assoluzione di fatto questi Magistrati ne risponderanno in solido di tasca propia?.

Silvio B Parodi

Gio, 09/05/2013 - 06:37

Scusi on Cicchito questa non e' un'anomalia.. e' pura delinquenza

angelomaria

Gio, 09/05/2013 - 16:22

puro terroridmo politicoRIVOLUZIONE

graffias

Gio, 09/05/2013 - 18:24

I giudici di Milano dovrebbero essere mandati tutti a riposo con assegni ridotti a limiti di sopravvivenza. Il cosiddetto potere giudiziario andrebbe totalmente epurato e depurato da tutti gli elementi politicizzati che perlopiù lo compongono.Qualcuno mi dirà che sto sognando....ebbene si.... ma sarebbe così bello!!!

ilbarzo

Ven, 10/05/2013 - 18:56

Occorre andare immediatamente alle elezioni,vincerle,dopodiche' riformare completamente la magistratura,riportarla ai tempi della D.C.