Lo smemorato Bersani andava in Bankitalia per sponsorizzare Mps

Il mantra è del segretario democrat è: il Pd non si occupa di banche. Ma nel 2004 chiese a Fazio di favorire l'operazione con Unipol e Bnl. L'allora governatore fu interrogato a Milano su Ricucci e Fiorani: "Fassino e Bersani vennero da me per la fusione"

Il segretario del Pd Pierluigi Bersani

È il peccato originale. Pier Luigi Bersani l'ha rimosso e ripete come un mantra che il Pd fa il Pd e le banche fanno le banche. Perfetto. Ma solo qualche anno fa il segretario del Pd la pensava diversamente e si dava da fare. Insomma, le banche facevano le banche e il Pd (e prima i Ds) faceva il Pd e pure le banche.
Sembra una filastrocca ma è quel che affiora da un verbale firmato dall'allora governatore della Banca d'Italia Antonio Fazio. È il 22 marzo 2006 e Fazio, travolto dalla tempesta dei furbetti del quartierino e delle scalate corsare, viene chiamato in procura a Milano dal pm Francesco Greco. E che cosa racconta? Parla di Ricucci, di Fiorani e di Antonveneta, ma poi si concentra su un dettaglio illuminante. «Le posso dire - spiega a Greco -, su Bnl, che sono venuti da me Fassino e altri a chiedere se si poteva fare una grande fusione Unipol-Bnl-Montepaschi. Io li ho ascoltati». Greco non molla, per cercare di collocare nel tempo l'episodio: «Questo quando?». «Primissimi mesi 2005 o fine 2004», è la replica. Pausa. Poi Fazio articola meglio i ricordi: «Erano Fassino e Bersani».
Ma sì, l'allora segretario dei Ds Piero Fassino, oggi sindaco di Torino, e l'allora responsabile economico del partito Pier Luigi Bersani, bussarono alla porta del governatore per proporre la creazione di un grande polo bancario in cui sarebbero confluiti Bnl, Unipol e Monte dei Paschi. Grandeur rossa. Non se ne fece nulla, anche perché Fazio rispose con un secco no. Almeno in quella circostanza, salvo poi ammorbidire la sua posizione.
Quel che conta però non è il risultato, ma il metodo. La nomenklatura del partito, più o meno la stessa di oggi anche se è cambiato il logo, coltivava i suoi disegni egemonici anche sulla finanza, vagheggiava vaste aggregazioni, sognava in grande. Come del resto traspare dalla famosissima intercettazione, pubblicata dal Giornale alla fine del 2005, in cui un elettrizzato Fassino chiede a Consorte: «Ma abbiamo una banca?».
Oggi Bersani ringhia: «Sbraneremo chi ci attacca sul Monte dei Paschi», e poi ripete che il Pd non accetterà lezioni da nessuno e poi ancora che bisogna cambiare, svecchiare, rinnovare. E il solito corteo di luoghi comuni ben confezionati. Fra 2004 e 2005 però giocava le sue carte sfruttando la contiguità, eufemismo, fra partito e banche di riferimento. Il Monte era, come oggi, nelle mani di tecnici e politici militanti o comunque di area. Con un guinzaglio, allora, davvero corto.
Poi le cose andarono come andarono. Consorte provò a scalare la Bnl. E chiamò in causa i «compagni» del Mps che avevano in cassaforte un 3 per cento, preziosissimo, della banca da conquistare. Cominciò una manovra azzardata da parte di Mps per recuperare quel pacchetto strategico - nel frattempo diventato un prestito obbligazionario - e metterlo a disposizione di Consorte. Risultato: le Fiamme gialle si insospettirono e accesero un faro. La scalata, come si sa, fallì e il Monte si trovò i finanzieri alle costole. Partì un accertamento fiscale che poi diventò penale e piano piano ha dato corpo all'indagine di oggi. In ogni caso, il partito continuò a interferire, come documenta persino un insospettabile Franco Bassanini che in un'intervista a Panorama ha alzato il velo dell'ipocrisia, sempre a proposito della tentata scalata della finanza rossa alla Bnl: «D'Alema e Consorte fecero pressing su Siena perché si alleasse con Unipol. Chi difese l'autonomia di Mps, come me e Amato, venne emarginato». La sinergia ci fu dunque, anche se in un quadro complesso di cordate e tradimenti, a due diversi livelli: politico-strategico e sul campo con il tentativo di girare quelle quote Bnl, il 3 per cento, da Siena a Bologna che ne aveva assoluto bisogno per vincere la partita.
Bersani rivendica correttezza, s'indigna e annuncia querele, ma la lezione del 2005 evidentemente non è servita. Perché la vicinanza, anzi la marcatura stretta del partito sulle banche amiche, è andata avanti. Finché il sistema è esploso. E oggi si dimentica il peccato originale. E la processione dal governatore. L'altra sera, a Servizio Pubblico, il responsabile economico del Pd Stefano Fassina, ha ascoltato con crescente imbarazzo il racconto di Marco Travaglio che pungeva Bersani proprio con lo spillo di quel verbale dell'ex governatore. Meglio girarsi dall'altra parte e ripetere, come un disco rotto: «Sbraneremo chi ci accusa».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

rr

Sab, 02/02/2013 - 08:17

Fra poco leggerò decine di commenti modello "komunisti verso berluscones". Poveretti, mentre loro litigano sui forum i loro capi tribù ridono e mangiano ostriche alle loro spalle.

canaletto

Sab, 02/02/2013 - 08:18

SE E' COSì DI MEMORIA CORTA, COME POTREBBE GOVERNARE UN PAESE????? DA UNA PARTE FA IL LEONE IN GABBIA E RUGGISCE, MA SE GLI APRI LE SBARRE DIVENTA UN AGNELLINO, E DALL'ALTRA SMEMORA E MAGARI NON SI RICORDA ANCHE COSA HA MANGIATO (DI SOLID)IL GIORNO PRIMA.

Ritratto di limick

limick

Sab, 02/02/2013 - 08:33

Bersani e la Bindi sono rimasti gli unici 2 bamba a fare finta di niente, anzi a inventarsi l'inventabile... gli altri compagnucci prima di parlare di Monte dei paschi osservano un imbarazzante ma comprensibile minuto di silenzio, oppure come Fassina parlano di niente per ore e si beccano la vignetta bianca di Vauro... sinceramente un po' di sana pieta' la provo. :)

Ritratto di oliveto

oliveto

Sab, 02/02/2013 - 08:35

Bersani è giusto, bersani è un combattente, bersani quà, bersani là. Bersani farà l'Italia giusta e a proposito sta già scrivendo un libro sulla sua vita che uscirà il 26 febbraio 2013, il giorno dopo dei risultati elettorali. Nel libro spiegherà agli italiani, tutti gli italiani, la vera causa che gli è costata la sconfitta. Sissignore dirà che è stato sconfitto da BERLUSCONI PERCHE' E' COMUNISTA, SE AVESSE MILITATO FRA LE FILE DI FORZA ITALIA AVREBBE VINTO CERTAMENTE CON LA MAGGIORANZA ASSOLUTA E SENZA VENDOLA...Dirà, infine, che quando rinascerà costituirà una fondazione dove i soci saranno tutti frati e discendenti del grande frate della partita doppia...

MEFEL68

Sab, 02/02/2013 - 08:36

Bersani, cosa ci sta a fare il PD in un'ITALIA GIUSTA?

Ritratto di parloitaliano@ilgiornale.it

parloitaliano@i...

Sab, 02/02/2013 - 08:41

Ora le armi passano al cittadino sappiamole usare altrimenti èsarà inutile piangere sul latte versato?

Odo.E

Sab, 02/02/2013 - 08:41

Scusi Mr Gargamella,ma ammetta tuttoooo,ma dica che i dirigenti MPS,hanno versato contributi volontari da €100.000 cad.al PD.Ovviamente la dirigenza del PD ha collocato i pezzi dello scacchiere MPS in cambio di controllo e €. Pertanto,la finisca di dire che li sbraniamo ...perche'...la magistratura,se non fate intervenire qualche procura rossa sbranera' VOI!!!!!

Duka

Sab, 02/02/2013 - 08:41

Attenti a ciò che scrivete il "cannibale" non dorme e "s'azzardassero che li sbraniamo" - Ve lo immaginate al parlamento europeo a maniche rimboccate a pronunciare frasi di questo tipo? Già perchè da Bersanov Io non ho mai sentito una sola volta parlare di numeri o di provvedimenti urgenti, di riforme non procastinabili di giustizia e sanità . La sola cosa che dice è rivolta a Berlusconi o Monti, un vero farlocco. L'aver vinto le primarie, una cosa interna al partito dei sudditi che ha sopratutto fruttato una barca di milioni ( 2Euro a voto), gli ha dato alla testa o, forse, di argomenti seri e importanti non parla perchè non sa che cosa dire.

m.m.f

Sab, 02/02/2013 - 08:47

storicamente l'italia è un paese comunista da sempre è stata gestita dai comunisti,i risultati li vediamo ora. non ha mai avuto un governo di destra nemmeno con Berlusconi perché grazie alla legge porcellum non è mai stata governabile. per paura che qualche d'uno ci riesca questi mascalzoni con il sedere sporco hanno pensato bene per il loro bene e non per quello del paese di bocciare il cambio della legge elettorale.

m.m.f

Sab, 02/02/2013 - 08:47

storicamente l'italia è un paese comunista da sempre è stata gestita dai comunisti,i risultati li vediamo ora. non ha mai avuto un governo di destra nemmeno con Berlusconi perché grazie alla legge porcellum non è mai stata governabile. per paura che qualche d'uno ci riesca questi mascalzoni con il sedere sporco hanno pensato bene per il loro bene e non per quello del paese di bocciare il cambio della legge elettorale.

Ritratto di unLuca

unLuca

Sab, 02/02/2013 - 08:50

I magistrati di Siena sono straordinari, nemmeno una intercettazione trapelata, non un documento sui giornali, niente di niente; semplicemente straordinari ....................

m.m.f

Sab, 02/02/2013 - 08:56

attendiamo di vedere i nomi dei politici collusi e,di vedere in galera per almeno anni dieci i responsabili,come del resto hanno fatto con imprenditori tipo tanzi,ora cecchi gori,ect ect ect

giovanni PERINCIOLO

Sab, 02/02/2013 - 09:03

Ogni giorno che passa bersanof e compagni devono occuparsi intensamente alla amnutenzione ordinaria e straordinaria di denti e artigli perché, stando alle cornache, i candidati a essere "sbranati" aumentano giorno dopo giorno in modo esponenziale! Auguri.

vince50_19

Sab, 02/02/2013 - 09:04

Occhio Zurlo, chè Bersani ti sbrana..

Gianca59

Sab, 02/02/2013 - 09:12

Sarebbe interessante sapere anche se i nostri bravi guaglioni targati PD hanno, in periodo di crisi con banche che hanno stretto i cordoni della borsa come sappiamo, avuto prestiti facili, magari a tassi favorevoli e a restituzione "facilitata"....

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Sab, 02/02/2013 - 09:14

Il viscido e scivoloso, semrpre più prerogativa sinistra ,si sà, gli appartieme e mulla li porterà mai a dire il vero .Pero', eppero', a me interessa poco o nulla perfino il coinvolgimento nelle peggiori operazioni , pure malavitose, di certi esserini; mi diletto di vedere il loro volto, confrontandolo con quello di prima: provateci, che goduria, e chi può glielo dica che faccia tengono!!!

Accademico

Sab, 02/02/2013 - 09:28

Ieri da Lucia Annunziata su Rai 3, nella trasmissione "Leader", il prof. Monti messo in serio imbarazzo da puntuali contestazioni mossegli dai presenti a margine del suo operato fallimentare. Il Premier USCENTE che prevedendo attacchi impietosi, aveva parlato fin dall'inizio di trasmissione, di suoi impegni inderogabili (forse alle 22.30 circa doveva inderogabilmente... recarsi in pizzeria) annaspa, balbetta, impallidisce, inarca più volte le sopracciglia, si confonde, praticamente non risponde e finalmente riesce a guadagnare l'uscita... liberatoria. L'andamento nervoso.... della trasmissione "Leader" di ieri sera - degna di nota l'ira dell'ex giornalista Sechi - è interamente disponibile in replica nel sito di Rai.

Ritratto di lettore57

lettore57

Sab, 02/02/2013 - 09:33

Guardate che quel bersani che voi citate mica è quello del pd :) no no era un bersani del pdl :D :D

Duka

Sab, 02/02/2013 - 09:33

Mai slogan più infelice "L'Italia Giusta" dimenticando di aggiungere "Senza il PD"- Ora le cose sono a posto. Dal PCI al PDS al PD una banda di fannulloni che ha vissuto da nababbi alle spalle della povera gente e credulona. VERGOGNATEVI d'aver fatto credere ai lavoratoti onesti d'essere dalla loro parte. Siete una massa d'incapaci che siede in parlamento da oltre 30 anni con compensi da vertigine + privilegi + vitalizi + autoblu + ristorante a sbafo + parrucchiere, massaggi, appartamento in centro città (Roma)ecc. ecc.

Giorgio Rubiu

Sab, 02/02/2013 - 09:36

Bersani che minaccia di sbranare gli avversari ed accusatori e,con tono subdolamente minaccioso, dice di avere "...consultato un po' di avvocati...". Si rende conto, questo triste ed inetto fuguro, che anche gli altri possono sbranare (e, in maniera meno palesemente feroce, lo stanno già facendo) ed hanno maree di avvocati da consultare che, forse, hanno già consultato Bersani che se la prende con la ..."stampa di destra." (sai che novità) ma finge di non rendersi conto che le accuse vengono anche da tutta l'altra stampa, sinistra inclusa, e perfino dall'interno del suo stesso partito. Ridicola caricatura di segretario di un partito che, nel bene e nel male, ha avuto, sotto altri nomi così come con il logo attuale, un peso notevole sulle sorti della Nazione. Brutto individuo; ma non più brutto di quelli che lo hanno preceduto e che ancora lo affiancano. Come vorrei vederlo fallire nel governo del Paese dopo avere vinto, con fatica, l'onere (assai più che l'onore) di essere Presidente del Consiglio a breve termine.

milu1106

Sab, 02/02/2013 - 09:39

E' ora di finirla con questi pagliacci. Nessuno sa mai nulla e tutti si indignano di ciò che accade. FALSI FALSI FALSI e IPOCRITI. E pensare che qualcuno di questi personaggi finirà per essere colui il quale ci proverà a governare e ci rappresenterà in giro per il mondo. Siamo proprio messi male, molto male.

eloi

Sab, 02/02/2013 - 09:43

Se mettessimo in ordine di tempo le foto di Bersani e le facessimo studiare attentamente ad un regista e ad un montatore di pellicole, anche la persona meno attenta noterebbe il cambio della faccia di Pierluigi, da paciosa e sorridente a ringhiosa. C'è di che preoccoparsi.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Sab, 02/02/2013 - 09:49

E' una legge di natura, ci sono specie carnivore che predano qualsiasi cosa si muova. Tra quelli che "sbranano" ci sono fieri predatori come i ghepardi, i leopardi che cacciano solitari, ci sono orche e leoni che cacciano in team efficienti e organizzati, e poi ci sono le iene... che in genere preferiscono sottrarre, forti del numero, le prede che altri hanno faticosamente cacciato oppure "sbranano" prede malate, ferite, un pezzo alla volta mentre sono ancora vive attaccandole da tutte le parti in modo vigliacco, subdolo, alle spalle. L'Italia è un grande popolo di instancabili e intelligenti lavoratori ma siamo da sempre "predati", a volte sono micidiali solitari leopardi, ma il più delle volte sono sfuggenti iene, in insaziabili branchi enormi, infiltrate ovunque. Dobbiamo dotarci di buoni pastori/custodi, dare loro le armi adatte e permettergli di usarle... altrimenti ci ritroveremo sempre, come ora, confinati in aree sempre più anguste dove i branchi di iene potranno "sbranarci" sempre più spesso e facilmente, finché resteranno solo le iene... e cominceranno a "sbranarsi" tra loro, ma questa sarà una ben magra consolazione per NOI, che saremo ormai estinti.

francesco de gaetano

Sab, 02/02/2013 - 09:51

Bersani, detto Gargamella, occupare palazzo Chigi è qualcosa che non sta nè in cielo che in terra. Lo avete mai sentito fare un discorso politico impegnativo che ti convinca della bontà del suo progetto. Dietro una sua affermazione segue una risatina come se ti volesse prendere in giro. Non avendo forti argomentazioni politiche i suoi interventi si concludono sempre a battutine più o meno spiritose.Vi spiegate per quale motivo non accetta un pubblico dibattito in tv con Berlusconi? Perchè sa di perdere il confronto come i suoi predecessori e allora pretende di avere i "compagni di merende" a sostenerlo, oppure come dicono a Roma " buttarla a caciara" perchè sa benissimo che gli eventi storici si ripetono: Occhetto, Prodi etc.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Sab, 02/02/2013 - 09:52

Sapete bene che non saranno mai coinvolti e che qualche "soldato", così come Primo Greganti nel 1992, pagherà per loro. Qui mi sembra che molti dimentichino quanto siano determinate e inattaccabili la struttura e l'organizzazione del Partito Comunista. Questi non si sfaldano, mai. Sono sempre in piedi.

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 02/02/2013 - 10:05

spudorati! come vi permettete di fare simili insinuazioni?? Attenzione!! perché ora lui vi sbranerà e non sarà il solo perché la Finocchiaro e la Bindi lo aiuteranno

peter46

Sab, 02/02/2013 - 10:13

Come si legge su www.rischiocalcolato.it e mai smentito ""All'art 28 del regolamento finanziario del coordinamento territoriale del PD di Siena ""Doveri degli eletti,designati e nominati"sta scritto: ""Gli eletti e/o nominati presso enti pubblici e gli incaricati o designati presso altri soggetti pubblici o privati(...)hanno il dovere di contribuire al finanziamento del partito,versando alla tesoreria una quota dell'indennità o degli emulamenti derivanti dalla carica ricoperta con i criteri e nella misura di cui ai successivi articoli(il 30% del lordo percepito.ndr).Il mancato o incompleto versamento del contributo(...)è causa di incandidabilità a qualsiasi altra carica o designazione da parte del partito democratico""....(ed io aggiungo democratico fa ridere i polli...e i mafiosi l'attuano ma almeno non l'hanno codificato). A quando un'apertura d'indagine da parte del solerte magistrato che ne aprì una ravvisando l'eventualità di un ricatto da parte di Lavitola verso Berlusconi?E sempre ,indubitabilmente,a tutela dei soggetti COSTRETTI PENA L'INCANDIDABILITA'da parte di un soggetto non giuridico?Sicuro,dott.Zurlo in simile comportamento non ci sono estremi condannabili penalmente?E tutto questo non fa il paio con le dichiarazioni dell'imprenditore sul caso Penati ed altri"se non si paga non si lavora,cioè non si prendono appalti"?Vien da sè che più è alto l'appannaggio o l'appalto più il partito(ed anchei singoli si potrebbe sicuramente pensare)incassa...e chiamatelo ancora Partito Democratico...Gonzi e fessi.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 02/02/2013 - 10:13

Ai tempi del fallimento Lehman Brothers fu propro Berlusconi a suggerire al presidente degli US di non fare fallire le altre banche con aiuti statali. La credibilità e prestigio dell'Italia erano al massimo, infatti il cavaliere milanese salvò tutta l'economia del mondo occidentale. Fu proprio allora che l'invidioso PD pensò di saccheggiare l'economia italiana coi titoli tossici?

Ritratto di Izdubarino

Izdubarino

Sab, 02/02/2013 - 10:20

Gargamella, il diavolo fa le pentole ma non i coperchi. Ecco perché sei sempre così triste e depresso.

idleproc

Sab, 02/02/2013 - 10:21

Gli Idioti e gran Cretini, pensavano di gestirsi "politicamente" i finanzieri euroglobali. Garantirsi la sopravvivenza come autoproclamatasi élite e la "quota parte". Con la "finanza" avevano pensato di "superare" produzione e lavoro. Alleandosi con la casta vaticana che ci manteniamo a sbafo e gli risaniamo i buchi finanziari in cambio di un pò di carità coi nostri soldi, pensavano di aver fatto la quadratura del cerchio. Da cui la svendita totale di Italia e Italiani. Purtroppo gli Italiani non trovano i "derivati" adatti come sostituto per l'alimentazione ad un piatto di pasta che finisce in tavola solo con produzione e lavoro. Le uniche attività che producono valori reali. Hanno tradito tutti e presi per le palle tradiranno ancora rialleandosi coi tirapiedi dei Goldman-Boys. Ora si sente solo il fastidioso rumore delle loro unghie che scivolano sugli specchi.

reliforp

Sab, 02/02/2013 - 10:31

...Pisaneschi...in quota Forza Italia...viene nominato presidente di Antonveneta dopo l'acquisizione di MPS...in tempo per distribuire alcuni incarichi prima di doversi dimettere perché coinvolto con Verdini e il suo Credito Cooperativo...ecco perché ho trovato in rete un commento di Gasparri che all'epoca definì l'operazione Mps-Antonveneta " operazione trasparente scevra da condizionamenti politici "... sviluppi interessanti...

eglanthyne

Sab, 02/02/2013 - 10:33

Udite UDITE, dopo Collegno ora c'è lo SMEMORATO di BETTOLA !!!!!

blackbird

Sab, 02/02/2013 - 10:34

«D'Alema e Consorte fecero pressing su Siena perché si alleasse con Unipol. Chi difese l'autonomia di Mps, come me e Amato, venne emarginato» cioè fare o non fare alleanze o fusioni non erano decisioni autoneme dei CdA, ma dei massimi dirigenti politici ed economici del Partito? Le richieste per operazioni controllate dalla Banca d'Italia non erano fatte dai massimi organi istituzionali delle banche, ma di massimi dirigenti del partito? E poi c'è anche chi ha la faccia di bronzo di dire che il Partito e le banche sono cose ben distinte! Li capisco, poveretti, se salta questo anello fondamentale vedrete che si sfalderà tutta la galassia rossa degli affari e allora sì che sarà da piangere, e non solo per i sinistri.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Sab, 02/02/2013 - 10:35

VERITA' SE E' VERO QUELLO CHE ASSERITE, BERSANIK E' UN VERO BUGIARDO, E A QUESTO MOMENTO DOVREBBE AVERE IL CORAGGIO DI ANDARSENE. p i n o c c h i o

m.m.f

Sab, 02/02/2013 - 10:39

CHE INIZI LA POLITICA A STARE LONTANA DALLE BANCHE E NON IL CONTRARIO. POI ALLE BANCHE CI PENSA QUALCHE D'UN ALTRO. INIZINO I PARTITI A NON CHIEDERE SOLDI ALLE BANCHE IN CAMBIO DI FAVORITISMI PERCHE' PARTE TUTTO DA LI. SOLDI I PARTITI HANNO MILLE MEZZI PER CONITNUARE A RUBARNE. INIZI LA POLITICA A DARE IL BUON ESEMPIO VISTO CHE ALLA PAROLA POLITICA IN QUESTO PAESE SI POSSONO SOLO RICONDURRE: ECASIONE,COLLUSIONE,PECULATO,CRIMINALITA',APPROPRIAZIONE INDEBITA ,E QUANT'ALTRO. INIZIATE VOI MASCALZONI.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 02/02/2013 - 10:39

Il pd non si occupa anche di banche, si occupa solo di banche, perche' occuparsi di banche e quindi di soldi significa avere la stecca sicura, la cosa preoccupante ' che gli operai li votano e hanno ancora il 30%. Questo dimostra il livello morale e intellettivo degli elettori di questo partito.

MMARTILA

Sab, 02/02/2013 - 10:43

Ma chi vuole sbranare Gargamella, con tutti gli sganassoni che ha preso ultimamente è rimasto senza denti...e senza dignità!

Ritratto di Vaff@ Days

Vaff@ Days

Sab, 02/02/2013 - 10:48

L'ITALIA GIUSTA da spolpare, BENE COMUNE della casta

odifrep

Sab, 02/02/2013 - 10:48

Forse, dico probabilmente, credo e lo spero, di capire il motivo per il quale, Stefano ZURLO, riporta un articolo del genere. Vediamo : sarà perché i frequentatori sinistronsi di questo web, ricopiano sulla "carta igienica" tutte le dichiarazioni di Fazio, per farsele poi, dedurre dai loro Kompagnucci, per conoscere finalmente, su che m.... sono accasciati. Ho indovinato???????. Volendo fare un discorso serio, non riesco proprio. Su questi argomenti c'è soltanto da piangere; ed io, ora come ora, non ne ho proprio intenzione di farlo. Mi auguro che lo facciano, gli adepti del PD, Bersani e &. Ciao Stefano.

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Sab, 02/02/2013 - 10:49

mò, non c'ìentra niente, però, pure per non infierire, poverelli, parlando di facce, te la ricordi quella di Fini un paio d'anni fà? -Guarda, assumono un color-livore che certo indica tutto quello che provano e, credetemi , sapere cheil maltolto non gli basterà per le cure mediche, beh, fa meno male! -Eppoi, guardalo mò!|

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 02/02/2013 - 10:50

Sai che differenza: anziche' regalarla alla rossa,seppure italiana MPS, l'abbiamo gentilmente quasi regalata ai francesi che la usano per fare credito,ad aziende francesi,per fare acquisti in Italia.Furbi,veri furbi,gli italiani.

CALISESI MAURO

Sab, 02/02/2013 - 10:57

andare avanti cosi!! Ottimo, ecco perche' gli operai e impiegati sono alla fame in italia, invece che difendere gli ultimi facevano affari da capitalisti.... per le poltrone naturalmente .... che rendono e se rendono:)) Il piu' sano ci ha la rogna, ma queste sono malattie serie

giovauriem

Sab, 02/02/2013 - 11:04

mi metto nei panni di bersani della bindi di dalema,di veltroni di franceschini ecc. e dico:la colpa degli ammanche e delle ruberie al mps è di berlusconi perchè lui è ricco e noi no?

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 02/02/2013 - 11:04

unLuca la magistratura DEMOCRATICA veglia ed il partito (DEMOCRATICO) decide, MPS funge da cassa.I magistrati rossi o sono nel Pd o,come Ingroia fondano un proprio partito,gli altri se vogliono vivere devono travestirsi (oramai è carnevale) da vermi: chi vuole che indaghi,il compagno presidente,Napolitano? Quello che avallava l'invasione dell'Ungheria, nel '56? Lasci stare, l'Italia è una repubblica DEMOCRATICA,appunto.

Ritratto di Amsul Parazveri

Amsul Parazveri

Sab, 02/02/2013 - 11:06

Come diceva il ritornello? Ah! Si!..." Andiamo a mietere il grano, il grano, il grano..."

Ritratto di Zago

Zago

Sab, 02/02/2013 - 11:07

Bersani, ovvero: "lo smemorato di Collegno". Si era dimenticato di avere una banca, anzi, due e va dicendo che il paese è piccolo, la gente mormora e io non so nieniente. Era ovvio che la Sinistra non poteva campare d'aria nel terzo millenio e che ci vogliono i milioni e i milioni stanno nelle banche e nelle banche c'è un grande intrallazzo di politici. Siamo ancora agli inizi e ne vedremo delle belle e non balle, anche se la Sinistra cerca di minimizzare, ma la gente non dorme più con la testa sotto il cuscino.

facendis

Sab, 02/02/2013 - 11:10

Ma credete davvero che il PCiPD pagherà per l'affare MPS? Scommettiamo che riusciranno ( i solerti magistrati) a trovare un qualche esponente di dx a cui afibiare la colpa di tutto! Già leggendo il giornalaccio della sera si intravvedo le prime avvisaglie di quel che capiterà. L'unico modo per incastrarlo veramente al PD sarebbe trovare dove sono finiti i soldi dl Monte ma conoscendo la loro bravura nel farli sparire ( vero Di Pietro?) e l'altrettanta bravura degli inquirenti nel girare la testa dall'altra parte non li troveranno mai e Bersani potrà continuare a dire che loro sono la banda degli onesti!

Ritratto di copyleft

copyleft

Sab, 02/02/2013 - 11:16

...e Pisaneschi ve lo siete dimenticato...

felice corda

Sab, 02/02/2013 - 11:19

Non è vero!!! Non è vero!!! E' una balla. Lo scrivete solo voi. Lo ricordate solo voi. Non ci sarà nessun altro giornale che avvalorerà la notizia. Voi non sapete quanto sono bravi i compagni a occultare la verità. State tranquilli, i "grandi" quotidiani (il Corriere Repubblica)non ne faranno alcun cenno e la notzia cadrà nel dimenticatoio. E poi, c'è l'avvallo del Presidente, che "super partes", pone il bavaglio alle notizie, che prima di danneggiare i risparmiatori, danneggia il partito al quale è sempre appartenuto.

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Sab, 02/02/2013 - 11:24

Vediamo se Bersani ha il coraggio di smentire il Governatore Fazio!! Una notizia per @rr@: questo commentatore non litiga sui forum e non mi interessa minimamente che il mio capo tribù mangi ostriche! Qualche volta le mangio anch'io e posso assicurare il predetto che non le mangio alla faccia di nessuno!!

conenna

Sab, 02/02/2013 - 11:30

Comandava talmente all'interno di MPS che il CdA della banca rifiutò l'apparentamento con UNIPOL-BNL. Adesso vediamo come l'uomo di Verdini nel Cda MPS si è comportato recentemente. Magari se ne scriverà un po' meno.

conenna

Sab, 02/02/2013 - 11:32

Se Fassino aveva già il MPS perché chiedeva a Consorte: "Abbiano una banca?" e non "ma allora abbiamo un'ALTRA banca?

Ritratto di Blent

Blent

Sab, 02/02/2013 - 11:33

stati attenti a spifferare questi fatti perchè poi i magistrati anziche verificarli indagano chi li rende pubblici.

Ritratto di Pierobuono

Pierobuono

Sab, 02/02/2013 - 11:33

Ma lui risponderà: " ma si può pure cambiare idea nò. sorbole!!!! Ma noi vi sbraniamo.......ugualmente!!!!Anche se......teniamo una banca!!!

gian.big

Sab, 02/02/2013 - 11:39

Il solito COMUNISTA fazioso e infame. Niente altro da aggiungere

gian.big

Sab, 02/02/2013 - 11:39

Il solito COMUNISTA fazioso e infame. Niente altro da aggiungere

Ritratto di gianni1950

gianni1950

Sab, 02/02/2013 - 11:41

Bersani come sempre non è credibile e cerca come sempre d'imbrogliare gli elettori. Questa volta non ci riuscirà e prenderà una solenne suonata, dopo essersi illuso di avere vinto le elezioni. Quando ci sono problemi seri comprovati sul PD, Bersani dice sempre io non c'entro nulla, come se gli italiani sono dei fessi..

fiducioso

Sab, 02/02/2013 - 11:42

peter46. E' sempre la politica che nomina i funzionari pubblici di banche, ospedali, enti pubblici e dovunque ci sia denaro da succhiare. Gli stipendi faraonici vengono elargiti perchè il partito ha un ritorno, come dice lei il 30%. Più è alto lo stipendio e più il partito incassa...e noi dobbiamo fornire la materia prima, a base di tasse sempre insufficienti.

ma16396

Sab, 02/02/2013 - 11:45

Sapete mica se a Torino ci sia qualche fondazione importante? e se si chi nomina i rappresentanti in tale fondazione...

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Sab, 02/02/2013 - 11:50

Un comunista quando non è utile idiota, è delinquente. Frequentemente tutti e due.

Ritratto di vaipino

vaipino

Sab, 02/02/2013 - 11:58

Da Dagospia/byoblu "L'intreccio tra Monte dei Paschi di Siena e il Pd è sotto gli occhi di chiunque riesca a leggere l'elenco degli affidamenti in sofferenza, dei mutui non rimborsati. Ce ne sono centinaia destinati a dirigenti e quadri di partito, senza garanzie. E' lì che si annida lo scandalo. Se viene fuori quell'elenco, salta tutto". "Chiunque di noi Pds-Ds-Pd (ma non solo) avesse responsabilità amministrative, negli enti locali o nelle partecipate, dove ci sono voragini vere e proprie, sapeva di potersi rivolgere a Mps per le questioni più spinose. Esempio: c'era una azienda di un comune in crisi? I sindacati facevano casino e i lavoratori rischiavano il posto? Mps concedeva un finanziamento e la situazione si calmava. In campagna elettorale si dovevano effettuare 300-400 assunzioni in una partecipata? Mps concedeva il mutuo e il consenso lievitava. Ovviamente, la maggior parte di questi crediti non verranno mai incassati per assenza o inadeguatezza di garanzie. Quanti? Sarebbe interessante saperlo con precisione. Lo sanno tutti. Se spunta fuori l'elenco, è la fine..." [ DagoSpia ] da vaipino: Poi arriva MONTI che con lintroduzione dell'IMU massacra famiglie e imprese ma al contempo regala 4mld a MPS per appianare le ruberie dei compagni .

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Sab, 02/02/2013 - 11:59

Scommettiamo che ne sentiremo delle belle anche per il PDL in relazione a questa banca? Ancora pochi giorni e vedrete

Massimo Bocci

Sab, 02/02/2013 - 12:02

Il gargamella, andava in banca Italia ma per quale sigla lui PLURI MANDATARIO (della solita truffa COMUNISTA 47) siate più chiari chi erano allora i mandatari: Pci, poi Pds, poi Ds, poi Pd, poi CHISSA' la truffa si allarga, a chi AD COOP, poi avrebbe mandato poi la parcella?? O la richiesta DI PROVVIGIONE SPARTIZIONE UTILI???? Come sempre!!!!.... Il pagatore ISTITUZIONALE non CAMBIA è sempre il Bue!!!! Cosa volete cambiare la costituzione dei LADRI!!!! GOLPISTI!!!!

Mareia2012

Sab, 02/02/2013 - 12:05

Ce la vogliono dire la verità dei loro intrallazzi o sempre a buttar badilate di m a Berlusconi?

APG

Sab, 02/02/2013 - 12:14

bersani aka Gargamella o Piadina ora è pure lo smemorato di Collegno ...... ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ........... ma ve lo vedete a Palazzo Chigi o in missione all'estero, non sa neppure parlare l'italiano, non parliamo poi di francese, inglese, tedesco, spagnolo, per lui è arabo. Ma stattene nella tua bocciofila e fatti un buon fiaschetto di Lambrusco !!!

APG

Sab, 02/02/2013 - 12:14

bersani aka Gargamella o Piadina ora è pure lo smemorato di Collegno ...... ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ........... ma ve lo vedete a Palazzo Chigi o in missione all'estero, non sa neppure parlare l'italiano, non parliamo poi di francese, inglese, tedesco, spagnolo, per lui è arabo. Ma stattene nella tua bocciofila e fatti un buon fiaschetto di Lambrusco !!!

Ritratto di vaipino

vaipino

Sab, 02/02/2013 - 12:19

e pensare di quanto hanno girato i girotondini per un mondo migliore , ricordo gli eterni indignati del PD a volte vestiti di arcobaleno altre volte in mezzo al popolo viola ma anche gli arancioni hanno avuto il loro bel da fare, per non dire dei intramontabili rossi. Al comando del capo PD riempivano le piazzette e si davano ragione l'un l'altro e magari ci scappava una vetrina sfasciata (non quelle di MPS ovvio).Bei tempi !!! Adesso i variopinti vestiti sono appesi impolverati , aspettando il prossimo "nemico del popolo" . A questi multicolorati movimenti che si indignano su tutto tranne che sulle ruberie del PD, consiglio di non buttare i coloratissimi indumenti, carnevale e alle porte!!!!

@ollel63

Sab, 02/02/2013 - 12:34

loro sono il 'p-d' mica quella 'cosa' là -che il pizz-etto affibbia a commercianti e imprenditori- loro vanno al mont-e, alla sorgente del liquido verde. Là ce n'è di più e puzza poco perché il riciclo è facile, nascosto, occultabile, con i giusti agganci. Ma sempre latrocinio è. Ed è sicuramente il marcio colossale dell'Italia. Non ci sono scusanti. Sveglia italiani!

Ritratto di antoni55

antoni55

Sab, 02/02/2013 - 12:35

Non solo arrestarli tutti ma fermare tutte le aste di beni pignorati da questi assassini con la complicità della magistratura perchè dal 2000 in poi hanno fatto degli scempi immondi,massacrando tanta povera gente con il sistema delle aste truccate al massimo ribasso,facendo prendere i beni altrui ai loro soci di malaffare, associazioni a delinquere protette da magistrati corrotti dalla politica.

Ritratto di vaipino

vaipino

Sab, 02/02/2013 - 12:52

TUTTO VERO!!! A Banca Monte dei Paschi l'"Oscar di bilancio" 2011 Il dg Antonio Vigni ha ritirato il riconoscimento per la qualità del rendiconto finanziario e l’efficace comunicazione dei risultati economici, ambientali e sociali Banca Monte dei Paschi è salita sul gradino più alto del podio agli "Oscar di bilancio" 2011, la prestigiosa rassegna organizzata e gestita da Ferpi (Federazione relazioni pubbliche italiana), sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. La motivazione Il premio, consegnato al direttore generale della Capogruppo Antonio Vigni durante la cerimonia di premiazione che si è svolta l’1 dicembre a Milano nella sede di Borsa Italiana, è stato attribuito alla Banca nella categoria "Maggiori e grandi imprese bancarie, finanziarie", per la qualità del bilancio presentato e l’impegno profuso nel comunicare i risultati finanziari, sociali e ambientali...SPETTACOLARE!

peter46

Sab, 02/02/2013 - 13:27

X Fiducioso,grazie per la lettura...il 30%non sono però Io ad affermarlo ma Loro(ed Io mi chiedevo se non fosse da "tangentari"chiederlo,oltre che inserirlo come regola). X Vaipino...poi arriva Monti...per appianare le ruberie dei compagni.Giustissimo,condivisibile e ottimamente riportato.Il problema che dopo Monti arriva anche il prof.Luigi Piso,che non se la sente di dire che --forse,per ora solo forse--anche l'on. Verdini ha chiesto,per la sua banca, un aiuto al MPS.Stranamente ancora da verificare...ma ,non essendoci 'posti'certi dove attaccarcisi,per ora ci improvvisiamo novelli mago Otelma....quante volte ancora dovrà cantare il gallo prima che...addavenì e se poi non addaverrà?

Ritratto di limick

limick

Sab, 02/02/2013 - 13:47

Piso piso... finche' i coinvolti sono solo del PD e' sicuro che non salta fuori niente, dipende quanti giorni servono per coinvolgere qualcuno anche del PDL... di solito sono piu' veloci!!!!! Stavolta la magistratura e' come anestetizzata... aspettiamo che si svegli??!!!

vince50_19

Sab, 02/02/2013 - 16:10

Luigipiso - "Scommettiamo che ne sentiremo delle belle anche per il PDL in relazione a questa banca? Ancora pochi giorni e vedrete" Ma quanto sta rosicando.. Nun gna fa più, vero?

sale.nero

Sab, 02/02/2013 - 16:52

Che dica qualcosa Bersani sui contenuti di questo articolo. Basta questo per non capire chi è lui e che partito sta sponsorizzando: "Ascoltate solo quel che dico io e non ascoltate quel che dicono i miei avversari"! Spero che legga l'articolo e che li citi.

peter46

Sab, 02/02/2013 - 17:58

Egr Conenna Lui non è che comandasse.Non se ne capiva proprio di alta finanza:c'erano altri più in alto di Lui,messi apposta.Mps voleva espandersi e scelse BNL.L'operazione fu fermata da Fazio(non quello di rai tre,l'altro il governatore della B.dI.)che disse no,perchè non voleva che un'unica fondazione,a maggioranza politica,ripeto a maggioranza bulgara PD,potesse controllare un colosso del genere.E Loro(MPS)optarono affinchè l'acquisisse (per Loro come compagni e partecipanti)Unipol,che anche stavolta fu fermata da Fazio e dall'"abbiamo una banca?"Persa BNL optano per Antonveneta che purtroppo(qualcuno dice apposta per non avere altri rifiuti e i più maliziosi per quei 2 virgola miliardi dati in più)finisce al Santander.E così finalmente il Santander può"appioppargliela"a quel prezzo,senza(sul momento)particolari divieti della BdI.Visto che alla fine con il ns contributo(Tremonti e Monti bond)l'hanno avuta?..e Bersani non sapeva niente?E secondo Lei ci sarà il botto quando uscirà fuori(qualche giorno prima di votare)che l'on.Verdini abbia chiesto un elemosina per non far fallire la sua banca?Più botto di questo.Per la seconda.Se le altre banche si ingrandivano,Loro (e il Sindaco Fassino)potevano rimanere "provincialotti"?