"Sono quella stronza della Meloni". E Giorgia gela De Luca - VIDEO

"Presidente De Luca, sono quella stronza della Meloni, come sta?". Meloni rinfaccia al governatore della Campania gli insulti nei suoi confronti. Il saluto diventa virale

"Sono quella stronza della Meloni". E Giorgia gela De Luca - VIDEO
00:00 00:00

"Presidente De Luca, sono quella stronza della Meloni, come sta?". Ko tecnico: pure il governatore Pd è stato sistemato. Con una battuta fulminante, il presidente del Consiglio ha gelato stamattina l'esponente dem alla guida della Regione Campania. Il dialogo, catturato in video subito diventato virale, è avvenuto durante l'odierna visita del premier a Caivano, per l'inaugurazione del centro sportivo nell’ex impianto Delphinia. Con passo deciso, Giorgia Meloni si è diretta verso le autorità schierate per accoglierla e subito ha teso la mano a Vincenzo De Luca. Il saluto non è stato però quello che il governatore si sarebbe probabilmente aspettato.

"Sono quella stronza della Meloni, come sta?". Così Meloni ha rinfacciato a De Luca uno spiacevole episodio avvenuto nei mesi scorsi, precisamente a febbraio. In quel caso, il presidente di Regione era stato pizzicato in un fuori onda nel quale si riferiva al premier con parole tutt'altro che cortesi. "Lavora tu, stronza". E il governatore Pd, di fronte a quella stoccata, non ha potuto fare altro che incassare il colpo. "Benvenuta, bene… di salute", ha risposto a denti stretti alla leader di Fratelli d'Italia che appunto gli aveva domandato in modo graffiante come stesse.

Ad assistere alla scena, lì accanto, c'erano il ministro degli Interni, Matteo Piantedosi, e il prefetto di Napoli, Michele Di Bari. Nel corso della mattinata, Meloni ha fatto visita al Comune diventato per il governo un simbolo della lotta alla criminalità, rivendicando l'orgoglio di aver riportato a Caivano "anche la speranza e la gioia delle cose normali, banali".

"Abbiamo riportato il parco giochi, l'asilo comunale dove far crescere i propri bambini, abbiamo portato più docenti nelle scuole, assistenti sociali che mancano e abbiamo riportato un centro dove poter stare insieme, fare sport, fare comunità, respirare il bello della vita", ha affermato il capo del governo, che nell'occasione ha incontrato anche il parroco del luogo, don Maurizio Patriciello, da sempre in prima linea contro il degrado e la criminalità.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica