Isola internet senza fili alla «Berio» Collegarsi costerà 5 euro all’anno

L’artigianato e le piccole imprese in Liguria nel secondo semestre 2009 hanno continuato a subire gli effetti della crisi, con una flessione nella produzione, nella domanda e nel fatturato che si attesta tra i 4 ed i 5 punti percentuali rispetto ai primi sei mesi dell’anno. La flessione dell’occupazione è stata del 2,3 per cento. Nonostante questo, le imprese crescono di numero: sono 142.600, di cui poco meno di un terzo artigiane. E nel 2009 sono ancora cresciute (+0,9%). I dati sono emersi ieri nel corso della presentazione dell’analisi dell’Osservatorio congiunturale sull’Artigianato e la Piccola Impresa che ha coinvolto un campione di 1500 imprese con meno di 20 dipendenti. Realizzata dal Centro Studi Sintesi di Venezia, su richiesta di Confartigianato Liguria e Cna Liguria, la ricerca, promossa da Unioncamere e Commissione regionale per l’Artigianato, evidenzia una diminuzione degli investimenti rispetto al semestre precedente del 13,5%, a fronte di una crescita dei prezzi contenuta, pari al 2,3% a livello congiunturale. A soffrire maggiormente, il settore dell’edilizia, mentre contiene le perdite il manifatturiero.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.