Per un italiano su quattro feste uguale vacanze

Dodici milioni di viaggiatori tra Natale e Capodanno. Meta preferita resta l'Italia, ma crescono le destinazioni più remote, come la Patagonia. Spesa media ben sopra i mille euro a testa. Oltre la metà delle famiglie però brinda a casa

Sono oltre 12 milioni gli italiani che stanno trascorrendo le festività in viaggio o fuori casa, un italiano su quattro tra gli over 18. Complice il calendario particolare, più di 8 milioni e mezzo sono partiti dopo il pranzo di Natale, mentre sono circa 3 milioni quelli in vacanza sin dall'inizio delle feste. Sono i risultati di un'indagine della Camera di Commercio di Milano tra gli abitanti del capoluogo lombardo, di Roma e Napoli.
La destinazione preferita da tutti resta l'Italia, per il 42,9% dei viaggiatori, seguita dalle capitali europee (11,7%) e Spagna (6,1%). Metà dei napoletani resterà entro i confini del Paese, anche per ricongiungersi ai parenti che vivono in un'altra città, mentre la quota di quelli che hanno deciso all'ultimo momento, magari approfittando di classiche occasioni last minute, è particolarmente corposa a Roma (20%). Tra i milanesi, invece, salgono le preferenze accordate ad Argentina e Patagonia e Tanzania, scelte ormai da un vacanziero su cento.
Circa 1.150 la spesa media pro capite per le vacanze ma per un italiano su sette l'esborso oscilla tra i 1.500 e i 3mila euro e un fortunato 3 per cento si sta perfino permettendo una vacanza extra-lusso da più di 3mila euro.
L'altra faccia della medaglia è che oltre un italiano su due (51,7%) quest'anno sta passando le feste a casa, soprattutto tra i napoletani (55,1%) come tradizione comanda.

Commenti