L’addio Brown: «Torno a fare il marito e il padre»

«Torno al mio lavoro di marito e padre». Con queste parole Gordon Brown ha annunciato la decisione di dimettersi. Così ha chiuso non solo la sua parentesi, ma l’intera epoca laburista, durata 13 anni. «Come sapete - ha detto Brown - dopo le elezioni che non consentono a nessun partito di contare su una maggioranza ho detto che avrei fatto tutto il possibile per garantire la formazione di un governo forte e stabile: in grado di affrontare effettivamente le sfide economiche e politiche del Paese. Ho informato il segretario della Regina della mia intenzione di presentare le dimissioni». Quindi ha augurato buon lavoro al successore: «Solo chi ha svolto questo incarico può capire il peso delle responsabilità e la capacità di fare grandi cose». Infine i ringraziamenti «a chi mi è stato vicino» e lo spazio per qualche rimpianto: «È stato un privilegio, e sì, ho amato questo compito, ma non per il prestigio, i titoli, ma per la potenzialità di fare questo Paese più tollerante, più verde, più democratico e prospero».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti