L’anniversario Berlusconi oggi a Danzica

Chiusa con successo la visita a Tripoli per l’anniversario della firma del Trattato di amicizia italo-libica, il premier Silvio Berlusconi è partito per Danzica, in Polonia, dove oggi partecipa insieme ai Grandi d’Europa alla commemorazione del 70° anniversario della II Guerra mondiale. È a Danzica, infatti, che il primo settembre 1939 vennero sparati i primi colpi del conflitto. Un impegno internazionale importante che il presidente del Consiglio condividerà con altri capi di governo, tra cui la cancelliera tedesca Merkel, il ministro britannico degli Esteri Miliband e il collega francese Kouchner. Alla cerimonia presente anche il premier russo Putin, che ieri sulla stampa polacca ha puntato il dito contro Francia e Gran Bretagna che firmando il trattato di Monaco con Hitler, «hanno rovinato tutte le speranze di formare un fronte comune nella lotta contro il fascismo». E mentre alcuni media stranieri continuano a battere sui presunti «scandali» del Cavaliere, il premier incassa l’appoggio di quello che era l’organo di stampa del Partito comunista sovietico. Domenica, la Pravda online (il cartaceo è stato chiuso negli anni ’90) evidenziava la sua «popolarità superiore a qualsiasi altro leader europeo. È un uomo di successo, in un momento di crisi c’è bisogno di politici saldi e la morale non c’entra niente».

Commenti

Grazie per il tuo commento