L’iniziativa Alcol e droga, nasce la clinica contro gli abusi

Cresce il consumo contemporaneo di più sostanze stupefacenti, con l’alcol che fa sia da apripista per i giovanissimi al consumo di droghe più pesanti, sia da «collante» per l’abuso di più sostanze contemporaneamente, con in testa su tutte la cocaina. Lo spiega Alfio Lucchini, direttore del dipartimento dipendenze Asl Milano due, che inaugura la prima comunità terapeutica specializzata (Cts) per alcolisti, cocainomani e policonsumatori di droghe.
Secondo i dati del dipartimento, che possono essere rappresentativi anche a livello nazionale, «sono in netto aumento i pazienti con problemi di alcol e che consumano anche altre sostanze, in particolare cocaina, hashish o psicofarmaci», i cosiddetti policonsumatori. «Aumentano al ritmo di varie centinaia ogni anno - spiega Lucchini -: solo negli ultimi 3 anni, nel nostro dipartimento gli alcolisti policonsumatori sono passati da 200 a 400».
Proprio a queste persone si rivolge l’Addiction Center, che è stato inaugurato a Cascina Coriasco, Lacchiarella, a 15 chilometri da Milano. Questo centro, primo in Italia, nasce dagli sforzi dell’Asl, del Comune di Lacchiarella, della Cooperativa Lotta contro l’emarginazione, dall’Associazione Saman e dalla Cooperativa sociale di Bessimo per fare fronte «ai grandi cambiamenti avvenuti nel mondo del consumo di droghe - sottolineano i suoi promotori - che hanno messo a dura prova i servizi pubblici e privati, storicamente pensati per le dipendenze da eroina. È da tempo che si avverte la necessità di ridefinire i percorsi di sostegno e cura, proporre a chi assume droghe possibilità diverse e integrare approcci terapeutici differenti».

Commenti

Grazie per il tuo commento