L'Aquila torna a tremare: scossa di magnitudo 4.1 Paura tra la popolazione

L’epicentro è vicino al comune Parete e Capitignano e ha registrato la scossa a una profondità 9,7 km. La scossa di terremoto avvertita alle 18.14 nella zona sismica del Gran Sasso, in provincia dell’Aquila

L'Aquila torna a tremare: 
scossa di magnitudo 4.1 
Paura tra la popolazione

L'Aquila - E' del 4.1 la magnitudo della scossa di terremoto avvertita alle 18.14 nella zona sismica del Gran Sasso, in provincia dell’Aquila. L’epicentro è vicino al comune Parete e Capitignano, spiegano dall’Ingv che ha registrato la scossa a una profondità 9,7 km.

Nuova scossa in Abruzzo Trorna la paura in Abruzzo. Una forte scossa di terremoto, magnitudo 4.1, è stata registrata alle 18.14 a L’Aquila. L’epicentro è stato localizzato tra il capoluogo abruzzese e i centri di Pizzoli, Barete, Cagnano Amiterno e Capitignano. La Protezione civile ha subito fatto sapere che "non si segnalano danni a persone o a cose". Tuttavia, moltissima gente si è immediatamente riversata in strada per la paura e numerosissime sono state le telefonate ai vigili del fuoco.

Paura tra la gente Panico anche solo per pochi secondi e paura di una scossa con conseguenze maggiori. Numerose persone, specie per chi abita nei comuni a ridosso dell’epicentro (Pizzoli, Barete, Campotosto e Montereale), ma anche da località più distanti come Castelnuovo, hanno lasciato l’abitazione per poi rientrarvi solo dopo decine di minuti. Paura anche nei centri commerciali e nelle chiese come quella di Valle Pretara dove il sacerdote ha interrotto la funzione per dar modo ai fedeli di evacuare la sacrestia dove si celebra la messa (la chiesa è ancora inagibile) in maniera precauzionale. Siti internet locali e social network registrano decine di segnalazioni da parte di utenti che hanno percepito la scossa.

Commenti

Grazie per il tuo commento