Leonardo: "Vincere giocando male"

Ci sarà anche Paolo Maldini negli spogliatoi a caricare i rossoneri prima del derby. Il tecnico parla della sfida: "Dobbiamo imparare a fare come l'Inter, vincere anche senza il bel gioco. Non ci sono favoriti"

Leonardo: "Vincere giocando male"

Milano - Maldini negli spogliatoi per caricare il Milan. Ci sarà anche l'ex capitano nello spogliatoio milanista domani sera prima del derby, a cui i rossoneri si avvicinano "con grande voglia di crescere, e confrontarsi con i campioni in carica rappresenta un momento per misurarsi" come ha spiegato il tecnico Leonardo in conferenza stampa a Milanello alla vigilia della sfida. "Sono molto felice di vedere Maldini in spogliatoio con noi prima della gara e poi in tribuna" ha spiegato il brasiliano, annunciando invece che il suo predecessore Carlo Ancelotti non farà in tempo ad arrivare al Meazza da Londra.

Vincere giocando male "È una bugia dire che non ho pensato a cosa significherebbe avere cinque punti di vantaggio domani sera ma - avverte il tecnico rossonero - non sarebbe determinante per nulla, è troppo presto. Per noi è un confronto importante a livello mentale e di gioco. Ma poi serve continuità, perché il campionato non è una corsa su 100 metri, ma una maratona. E il derby è solo una tappa". Della squadra di Mourinho Leonardo teme l’imprevedibilità, "perché ha tante soluzioni tattiche e non so quale potranno adottare", e ammette che "l'Inter nel campionato italiano ha sempre avuto alternative al bel gioco per vincere e questo è quello che dobbiamo fare anche noi: imparare a vincere giocando male". Comunque nella sfida di domani "non ci sono favoriti. In queste partite - continua Leonardo - si va al di là dello stato di forma o dei nuovi giocatori, sono gare così speciali che tutto può essere contraddetto".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti