Come rendere piacevole la convivenza forzata col partner

A causa della convivenza forzata dovuta all’emergenza sanitaria da coronavirus molte coppie sono in crisi. Ecco i consigli per rendere piacevole questo periodo da condividere col partner

A causa dell’emergenza coronavirus siamo costretti a rimanere tutti in casa in una sorta di "convivenza forzata".

Molte coppie non sono assolutamente abituate a trascorrere tanto tempo insieme per diversi giorni. A causa di questa forma di convivenza forzata numerose sono le relazioni in crisi. Molte non riescono a gestire la quotidianità senza tensioni e litigi. La convivenza già mette a dura prova le coppie.

Quella forzata inevitabilmente tende a peggiorare la situazione soprattutto quando alla base di un rapporto ci sono già delle problematiche e tensioni irrisolte. Infatti quelle più a rischio sono le coppie non stabili. Quelle rodate invece son in grado di affrontare questa difficoltà come magari molte altre ne hanno vissute. Nelle coppie stabili periodi di difficoltà come quello che stiamo affrontando attualmente tendono a fortificarsi. A causa delle preoccupazioni legate a questa emergenza sanitaria si è più vulnerabili e fragili.

Gli psicologi sostengono che le situazioni impreviste mettono a dura prova il nostro benessere di coppia. Per vivere bene col partner innanzitutto bisogna imparare a moderare le implosioni interne che possono minare al rapporto stesso. Ecco alcuni preziosi consigli per gestire al meglio la convivenza forzata con il partner:

- Munirsi di buon senso: per vivere meglio in questa condizione ognuno deve mostrarsi più disponibile nei confronti dell’altro. Bisognerebbe evitare di discutere ogni volta su delle questioni frivole. Occorre munirsi di buon senso, pazienza e self- control;

- Dialogo autentico ed empatia: in questa fase di instabilità è inevitabile avere paura ed essere ansiosi nei confronti del futuro. Parlare col partner delle proprie perplessità aiuta a sentirsi compresi e più leggeri. Bisogna comunicare col partner senza limiti, senza temere giudizi. Solo così si instaura una sorta di inedita e preziosa complicità ed empatia. Sono quest’ultime che fortificano il rapporto;

- Un pizzico di creatività: ogni giorno bisognerebbe inventarsi qualcosa di nuovo da fare. L’ideale sarebbe coinvolgere anche il partner nei propri progetti quotidiani. Se si tratta di dovere lavorativi e domestici impegnarsi a due rende il tutto meno faticoso. Ci si può concedere più tempo per fare quello che ciò che solitamente non si riesce ad attuare a causa degli impegni e che aiuta le coppie, come una cena romantica, leggere insieme, riordinare le foto, cambiare l'arredo di casa;

- Tenersi impegnati: la parola d'ordine quindi è quella di impegnare la mente in qualcosa di produttivo e piacevole. Solo così si impediscono ai pensieri negativi di fluire liberamente. Ci sentiremo così più utili e meno ansiosi;

- Imparare a giocare coi bambini: se si hanno figli, i bambini vanno coinvolti nelle attività quotidiane. Dedicare ai propri figli del tempo è fonte di allegria, creatività e vitalità;

- Rispettare gli spazi del partner: se si ha bisogno di un po' di tempo per divagarsi, magari concedersi un quarto d'ora di lettura o una chiamata all'amica del cuore, il partner deve comprendere e non far sentire in colpa.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.