L'industria torna a trainare il Paese Confindustria: "A febbraio + 1,7%"

I primi mesi del 2011 sono all'insegna della ripresa: a febbraio rimbalza l'industria. La distanza dal picco di attività pre-crisi toccato nell'aprile del 2008 è di un calo del 17,6%

L'industria torna a trainare il Paese 
Confindustria: "A febbraio + 1,7%"

Roma - I primi mesi del 2011 sono all'insegna della ripresa. Dopo uno strascico di 2010 debole in gennaio, a febbraio la produzione industriale ha segnato un vero e proprio rilazo. Su base mensile c'è stata infatti una crescita dell'1,7 per cento dopo la caduta dell'1,5 per cento del mese precedente. A registrare l'inversione di rotta del sistema Italia è stata la Confindustria nell'indagine resa pubblica oggi dal Centro studi.

Il rimbalzo dell'industria Il forte rimbalzo, spiegano i tecnici della Confindustria, si basa sulle risposte del panel di aziende e si giustifica con l’osservazione che la marcata e sorprendete caduta di gennaio contrasta con le indicazioni qualitative provenienti dalle recenti indagini congiunturali (Pmi e Istat) e con le stime di consenso che - in linea con quelle del Centro studi - segnalavano un incremento dello 0,7 per cento. La distanza dal picco di attività pre-crisi (aprile 2008) è di un calo del 17,6 per cento; il recupero dai minimi di marzo 2009 è dell’11 per cento. L’incremento nella prima parte di quest’anno si delinea più lento di quanto atteso: il dato negativo della produzione in gennaio compromette infatti il profilo del primo trimestre che, incluso febbraio, registra una crescita congiunturale acquisita dello 0,3 per cento. A fine 2010 si è avuta una contrazione dello 0,5 per cento (-0,2 per cento nelle precedenti stime Istat).

Commenti