Mancini: «Nessun problema con Adriano Tre punte spettacolo»

«Avevamo bisogno di ritrovare un po' di tranquillità, sia noi che il pubblico, e una vittoria così ci voleva». Roberto Mancini appare sollevato dopo il poker rifilato alla Reggina e si dice molto soddisfatto, soprattutto per l'ottima prova fornita dai suoi e per il buon esito dell'esperimento legato al cambio di modulo. «È un po' che proviamo il 4-3-3 in allenamento - svela il tecnico -. È una soluzione che mi è sempre piaciuta. Ci permette di sfruttare il potenziale offensivo di tre punte ed è un modulo che, se fatto bene, può essere devastante e molto divertente». Nonostante la larga vittoria, il discorso non può non spostarsi sul futuro dell'allenatore e sul difficile rapporto con Adriano, al centro delle dichiarazioni delle ultime ore. «Io sono tranquillo - taglia corto Mancini -. All'Inter capita tutti gli anni che si parli di cambiamenti in panchina, ma credo di avere la fiducia della società e di aver fatto un buon lavoro. Non servono rivoluzioni. È importante aver migliorato rispetto alla scorsa stagione, anche se non siamo riusciti a centrare i nostri obiettivi. Ci riproveremo l'anno prossimo. Adriano? Mai stato alcun problema».
Protagonista di giornata è stato David Pizarro che a fine gara ha detto la sua sul caso Adriano: «Adri ha sbagliato. Le sue dichiarazioni hanno fatto male al gruppo. Il mio futuro? Se Moratti vuole resto volentieri, ma se non fosse così, non avrei problemi ad andare via».

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento