Maxitruffa milionaria, 160 vittime a Genova

Truffavano i piccoli risparmiatori facendo loro comprare azioni di «importanti» società estere che avrebbero dovuto fruttare grandi guadagni. Dodici persone sono state denunciate dai finanzieri del Gico del comando della Guardia di Finanza della Liguria per i reati di truffa aggravata e svolgimento abusivo di servizi di investimento e di gestione collettiva del risparmio. Ventiquattro le perquisizioni effettuate giovedì scorso a Genova, Milano, Torino, Brescia e Reggio Emilia all'interno di studi di commercialisti, domicili privati, sedi di società intestate a truffatori e fiancheggiatori.
Sono stati sequestrati un'ingente quantità di documentazione bancaria e finanziaria, titoli di credito e di pagamento per quasi un milione di euro, certificati azionari e bond internazionali per un valore nominale di oltre 30 milioni.
L'operazione, battezzata «Marron Glaces», è stata coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica di Genova, Valeria Fazio.
Solo a Genova i risparmiatori truffati sono 160 per un valore in denaro che supera i 3 milioni di euro. Il capo dell'organizzazione, E.C.,raccoglieva i soldi che reinvestiva in cambio di carta straccia, titoli «spazzatura» come quelli della Bps.

Commenti