Cronaca locale

Ambrogino a don Giussani, la Medaglia del centrodestra

La proposta di Forte e Giovanati per il suo centenario. Nella rosa Pioli, la curva del Milan, Zecchi e Cattelan

Ambrogino a don Giussani, la Medaglia del centrodestra

Don Luigi Giussani medaglia alla memoria in occasione del Centenario della sua nascita. La sua candidatura è sostenuta da Matteo Forte, capogruppo di Noi con l'Italia in consiglio e Deborah Giovanati, consigliere della Lega. Per entrambi, l'incontro con Don Giussani e Cl rappresenta un pezzo della propria vita e l'avvicinamento alla fede. Sono 119 le candidature di persone, di cui 14 alla memoria, 121 quelle di soggetti collettivi. A metà novembre la decisione della Commissione

Tra le candidature della Lega la testata online Mi tomorrow, il giornalista Paolo Del Debbio, la pagina facebook che racconta il degrado di Milano, «Milano bella da Dio», il presidente della Fondazione Galdus, accademia di formazione al lavoro Diego Montrone, Raimondo Piazzola l'anziano aggredito dal racket delle occupazioni abusive in via Salomone. Ancora il presidente dell'associazione nazionale anti graffiti Wau Milano Andrea Amasto, e lo scrittore e pittore Pietro Tarticchio. Gianvincenzo Zuccotti presidente della facoltà di Medicina della Statale e direttore del dipartimento di pediatria dell'ospedale Buzzi. Massimo Scaccabarozzi presidnete e ad di janssen ed ex presidnete di farmindustria.

L'allenatore del Milan Stefano Pioli è stato proposto, insieme alla Curva sud del Milan dal capogruppo di Forza Italia Alessandro De Chirico. La curva Sud ha ricevuto anche il sostegno di Chiara Valcepina, consigliere di Fdi, che propone anche gli agenti della casa circondariale di Opera e la Medaglia per il loro comandate, così Stefano Zecchi «bocciato» lo scorso anno e padre Sergio Formenti, padre spirituale del Collegio San Carlo.

Nelle motivazioni De Chirico spiega che Pioli meritevole «per aver contribuito alla vittoria dello scudetto da parte di una società di calcio milanese». Per la Curva invece sottolinea che «al tifo calcistico organizzato affianca iniziative benefiche per la popolazione».

C'è anche un'altra squadra di calcio candidata da Europa Verde, la Sant'Ambroeus progetto che unisce sport e integrazione, quella degli ospiti dei centri di accoglienza. Così l'azienda agricola Vitalba nel Parco della Vettabbia e Carmen de Min la mamma del Leoncavallo.

Nella rosa ci sono tra gli altri il radicale Marco Cappato, in prima linea nelle battaglie per la legalizzazione della cannabis e dell'eutanasia, il leader Noi Moderati Maurizio Lupi per aver fondato e gestito dal 1994 al 2013 Fiera Milano Congressi, il giornalista Alfonso Signorini (bocciato un anno fa), Ricky Tognazzi, Diego Abatantuono, Sveva Casati Modignani, Alfredo Ambrosetti (fondatore del Forum), il musicista della Pfm Mauro Pagani, l'artista Maurizio Cattelan. Tra le Medaglie alla Memoria c'è quella che Andrea Mascaretti (FdI) chiede per l'ex presidente del Milan Piero Pirelli che fece costruire nel 1926 lo stadio di San Siro, ora a rischio demolizione, dalla società civile arriva quella per il filosofo Giulio Giorello.

Commenti