Appello al prefetto contro Area C

I commercianti: "C'era un patto". E la Regione critica il sindaco

Il prefetto Renato Saccone ha convocato oggi alle 12 Comune, Atm, Ats e provveditorato per il monitoraggio su contagi in classe e tenuta del trasporto pubblico ed è a lui che i commercianti si rivolgono per bloccare in extremis Area C. Le telecamera si riaccendono domani, con inizio ritardato alle ore 10 per evitare (almeno) la fascia di punta del mattino. «Chiederemo al prefetto di non riattivare Area C almeno fino al termine della pandemia - dichiara Gabriel Meghnagi, presidente della rete di associazioni di via di Confcommercio -. Con questa decisione folle rischiamo un'ulteriore perdita dell'8% del fatturato. Abbiamo un patto con la prefettura e il Comune che prevede di posticipare le aperture dei negozi di quasi un'ora per evitare assembramenti, ora di colpo l'amministrazione riattiva Area C per emergenza smog. Ma è solo per una questione di cassa». Meghnagi ha partecipato ieri in corso Venezia al sit della Lega contro il ticket. «Disincentivare l'uso dell'auto e obbligare tanti a prendere i mezzi è folle - denuncia il commissario cittadino Stefano Bolognini -, abbiamo obbligato gli studenti a entrare più tardi e ora spostiamo gente sui bus. É un altro colpo ai commercianti che con fatica hanno tenuto aperto e continuano a pagare la Tari». Bolognini ribatte anche all'assessore alla Mobilità Marco Granelli che sul Corriere ha invitato i milanesi a usare la bicicletta: «Proposta demagogica e assurda, c'è chi viene a lavorare a Milano da 15 chilometri e immaginiamo che non voglia allenarsi per il Giro d'Italia». Per il leader della Lega Matteo Salvini «in un momento di crisi come questo e mentre ci dicono di non sovraffollare i mezzi, è senza senso». E l'assessore all'Ambiente Raffaele Cattaneo replica seccamente a Granelli che domandava cosa fa la Regione contro lo smog: «Sa bene che riattivare Area C non avrà alcun effetto come hanno dimostrato i dati durante il lockdown. Se la riattiva per fare cassa o per mettersi una foglia di fico lo dica, ma non dia motivazioni senza fondamento». Area C, chiude il capogruppo Fi Fabrizio De Pasquale, «va contro le ordinanze che invitano a non affollare i mezzi, scriveremo al prefetto e ai ministri Gelmini e Speranza».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.