"Infrange il Ramadan". Bastona la moglie, lei lo difende: "Sono caduta"

La donna è stata malmenata in strada dal marito per aver infranto il Ramadan. L'uomo è stato denunciato per maltrattamenti dai carabinieri. La vittima: "Non è stato lui. Sono caduta"

"Infrange il Ramadan". Bastona la moglie, lei lo difende: "Sono caduta"

Ha preso a bastonate la moglie in strada, sotto gli occhi del figlioletto di quattro anni, perché sosteneva che avesse infranto il Ramadan. L'autore del pestaggio è stato denuciato a piede libero dai carabinieri per maltrattamenti e segnalato alla Procura nell'ambito della procedura di attivazione del codice rosso. La vittima, seppur ferita e in lacrime, ha tentato di scagionare il marito: "Sono caduta", ha raccontato ai militari dell'Arma.

La lite per il Ramadan

I fatti risalgono a ieri mattina, davanti a un negozio di alimentari di via Padova, a Milano. Alaja (nome di fantasia), 35 anni, viene aggredita dal marito che la colpisce ripetutamente alla testa con un bastone. Nel tentativo di sottrarsi alle botte, la donna si rifugia nel locale con il figlioletto di 4 anni. Intanto alcuni passanti allertano le Forze dell'Ordine. Quando i carabinieri giungono sul luogo della segnalazione trovano Alaja rannicchiata in un angolo, stretta al bimbo, col volto intriso di sangue. Diversi testimoni indicano come autore della violenza il marito della 35enne: l'ha picchiata perché, a suo dire, la moglie avrebbe infranto le regole del Ramadan.

"Sono caduta"

Alaja viene soccorsa con un'ambulanza e trasportata all'ospedale Niguarda. Nonostante le ferite evidenti al volto, la donna nega di essere stata malmenata dal marito: "Non è stato lui, sono caduta", racconta nel tentativo di scagionarlo. E quando gli operatori del Centro Antiviolenza le prospettano la possibilità di una collocazione in una casa-famiglia, assieme al figlio, si rifiuta decidendo di non sporgere querela contro il coniuge. Tuttavia, come da prassi, viene attivato il codice rosso che prevede una corsia peferenziale per le donne e i minori vittime di maltrattamenti.

La denuncia

Su disposizione del pm di turno, Roberta Amedeo, i carabinieri hanno denunciato a piede libero il marito della 35enne. Stando a quanto riporta l'edizione cartacea de Il Giorno, gli inquirenti avrebbero accertato alcuni precedenti di coppia. A quanto pare, l'uomo già in passato avrebbe inveito verbalmente e fisicamente contro la moglie. Motivo per cui il coniuge maltrattante è stato segnalato anche alla Procura nell'ambito della procedura di attivazione del codice rosso.

Commenti