Il Cav sente Bernardo: via libera al ticket con Albertini

Domani si terrà il vertice per l'annuncio ufficiale. Dopo aver sentito per telefono il possibile candidato del centrodestra alle amministrative di Milano, il Cavaliere avrebbe dato il proprio consenso

Berlusconi sente Bernardo: via libera al ticket con Albertini

C'è stata una telefonata nel corso della giornata di oggi fra il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi ed il possibile candidato per il centrodestra alle elezioni amministrative di Milano Luca Bernardo, direttore del dipartimento Materno-infantile Fatebenefratelli.

Secondo quanto riferito da LaPresse, al termine della conversazione il Cavaliere avrebbe dato il proprio via libera al ticket con Gabriele Albertini, ex sindaco del capoluogo meneghino che si candiderà invece come vice.

È atteso per domani pomeriggio il vertice del centrodestra al termine del quale sarà probabilmente presentato il nome del candidato sindaco. Bernardo ha già l'approvazione della Lega, ed in serata ci sarebbero stati segnali di apertura anche da parte di Fratelli d'Italia.

Pronto a concorrere per la carica di sindaco

Presentatosi al banchetto allestito a Milano dalla Lega per raccogliere firme per il referendum sulla giustizia, Luca Bernardo si è detto pronto a correre per vincere. "Se dovessi correre per me sarebbe una campagna non gridata ma di ascolto e di rispetto reciproco. Non si sentirà mai dalla mia parte parole più alte del tono normale, dobbiamo spiegare alle persone cosa vogliamo fare non quelli che vogliamo gridare", ha spiegato ai giornalisti. Ed in merito al suo rapporto con Gabriele Albertini, ha affermato:"Ci siamo solo conosciuti ma c'è stima reciproca. L'ho incontrato, mi è piaciuto molto, ci siamo lasciati con un 'vedremo'".

Nessuna intenzione di innescare uno scontro con il sindaco uscente Beppe Sala: "Parto da un altro presupposto: un rapporto di cortesia e gentilezza, con opposte eventualmente idee sulla città". Bernando ha dichiarato di immaginare una Milano nuovamente centrale, dal punto di vista nazionale e internazionale. Una Milano risollevata non soltanto dal punto di vista economico, ma anche sociale.

Il colloquio con la Meloni

Sempre oggi il possibile candidato sindaco del centrodestra ha avuto un colloquio anche con la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni. Quest'ultima ha approvato la scelta di Albertini come vice-sindaco, dichiarando però di volersi concentrare sulla figura del candidato sindaco: "Siamo ancora un passo indietro, speriamo di risolvere la prima delle questioni e di affrontare la seconda".

"In altre città come Roma si è lavorato su un ticket, in alcuni casi tre nomi. FdI ha le sue proposte da fare da questo punto di vista, però è secondario riaspetto al tema principale che è la grande questione da risolvere nelle prossime ore", ha aggiunto Meloni, come riportato da AdnKronos. In merito a Bernardo, ha dichiarato: "Mi ha colpito la sua capacità di ascolto. Mi ha detto: 'Un pediatra sa che quando deve fare una diagnosi di un bambino sotto i due anni la fa solamente se sa ascoltare la mamma. Penso che questo sia il tempo di una politica capace di ascoltare la gente'. Oggi una politica capace di ascoltare può fare la differenza. Questo è sicuramente un elemento che mi è piaciuto della persona con cui ho parlato".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti