Dal campo sportivo al punto ristoro lavori «in corso» al Parco delle Cave

Cinque milioni di interventi dentro al piano Calchi Taeggi

Due nuovi parchi, nuovi servizi sociali e per il quartiere nuovi parterre verdi, piste ciclabili, scuole, illuminazione e un grande intervento da circa 5 milioni di euro all'interno del Parco delle Cave. Sono alcune delle novità previste dalla convezione firmata tra il Comune e gli operatori che realizzeranno gli interventi tra le vie Calchi Taeggi, Bisceglie e F.lli Zoia. «I problemi legati alla bonifica di Calchi Taeggi sono ormai alle spalle dichiara l'assessore all'Urbanistica Pierfrancesco Maran e la convenzione dimostra il passaggio definitivo a una fase operativa per un progetto profondamente rivisto che ha l'obiettivo di portare qualità a Bisceglie. Si è trattato di un grande lavoro di aggiornamento tra gli uffici del Comune, i Municipi 6 e 7 e gli operatori privati, indispensabile per andare incontro alle mutate esigenze dei quartieri che ruotano attorno al PII Calchi Taeggi». Sono state dunque aggiornate le opere di urbanizzazione primaria e secondaria a scomputo oneri (per un valore di circa 32 milioni di euro) che ruotano attorno al progetto Seimilano, curato da Mca Mario Cucinella Architects e che prevede 125mila metri quadri di superficie lorda tra residenze (libera e convenzionata), uffici, esercizi commerciali e un grande parco (oltre 200mila metri quadri) per un investimento complessivo di 250 milioni. Un nuovo sistema viabilistico nascerà dalla realizzazione del cosiddetto boulevard e dalla ristrutturazione e di via Garegnanino, traversa di via Bisceglie, con illuminazione, marciapiedi, castellane per gli attraversamenti pedonali, triplice filare alberato, arredi e un parcheggio con portale anti-camper, e dalla risagomatura di via Calchi Taeggi con la realizzazione di posti auto e di una pista ciclabile lungo il nuovo «bordo verde». Lungo via Bisceglie sarà inoltre completato il sistema di piste ciclabili fino a via Basilea e realizzati un nuovo parco disegnato dallo Studio Internazionale Michel Desvigne. Previsto un nido da 48 posti, un asilo con 4 sezioni vicino all'hub di Comunità Nuova, un Cam, un alloggio «protetto» per disabilità e anziani non autosufficienti. Al Parco della Cave saranno realizzati o riqualificati percorsi e aree di sosta, opere a verde, manufatti (tra cui la riattivazione della fontana di via Cancano), arredi e illuminazione, un nuovo punto ristoro sulla sponda est della Cava Cabassi, un nuovo campo sportivo per basket, pallavolo e calcetto e la riqualificazione del campo da calcio esistente all'altezza di via Quarti.

Commenti