Per il cane "speciale" ora ci vuole il patentino Al via i corsi per i padroni

L'obbligo riguarda una trentina di razze. Le lezioni saranno gratuite e nei fine settimana

Da ora in poi i proprietari di cani di alcune specifiche razze dovranno obbligatoriamente frequentare un corso di formazione e conseguire il «Patentino cane speciale». Con l'entrata in vigore dell'articolo 8 del nuovo Regolamento per il benessere e la tutela degli animali, avverte il Comune, il prossimo 24 ottobre parte la prima edizione dei corsi organizzati in collaborazione con l'Ordine dei veterinari e Ats Milano (sono sponsorizzati da Coop Lombardia).

Milano, spiega ancora Palazzo Marino, fa così da «apripista» in Italia su questo terreno. I corsi di formazione saranno gratuiti. «La norma che introduce il Patentino cane speciale dichiara Roberta Guaineri, assessore con delega alle Politiche per la tutela e difesa degli animali ha come obiettivo quello di garantire il rispetto delle esigenze di ogni razza, ma anche la tutela dei proprietari, in quanto responsabili del benessere e del controllo dei loro amici a quattro zampe e in quanto chiamati a rispondere civilmente e penalmente dei danni da essi arrecati a persone, cose e altri animali. Ringrazio di cuore Coop Lombardia, da sempre sensibile al mondo degli animali d'affezione, che con il suo prezioso contributo consente la gratuità dei corsi». L'elenco dei cani coinvolti, che si trova sul sito del Comune, comprende una trentina di razze e sono inclusi gli incroci tra di esse. Eccone alcune: American bulldog, Maremmano abruzzese, Dogo argentino, Pit bull, Rottweiler, Corso, cane lupo, Bull terrier.

I corsi saranno scaglionati secondo un calendario che darà la priorità ai proprietari di cani che li hanno presi più di recente, nello specifico tra il 3 febbraio e il 25 ottobre 2020. Poi i padroni che li possiedono da più tempo. Sarà data la precedenza ai residenti a Milano. Le prime tre sessioni, aperte a un massimo di 40 persone, sono in programma il 24 e 25 ottobre, il 21 e 22 novembre e il 12 e 13 dicembre, con una parte teorica di circa 10 ore il sabato all'Acquario civico e una pratica di 4 ore la domenica mattina nella vicina area cani. Le lezioni verteranno in particolare sulla gestione corretta degli animali. Non sarà consentito portare i propri cani.

«Alcune razze di cani e i loro incroci - sottolineano Paola Fossati e Gustavo Gandini, Garanti degli animali del Comune - hanno qualità particolari, quanto a indole, conformazione fisica, potenza muscolare e di morso, che non devono essere sottovalutate. Il conseguimento del patentino, previsto dal nuovo Regolamento per il benessere e la tutela degli animali aiuterà i loro proprietari a essere più consapevoli e a prendersene cura in modo corretto. Siamo, comunque, convinti che questa opportunità formativa possa diventare molto utile per tutti i proprietari di cani e soprattutto per coloro che intendono diventarlo». Il modulo per l'iscrizione ai corsi di formazione per i padroni di cani si può scaricare dal sito del Comune e da quello di Ats Città metropolitana e deve essere inoltrato via e-mail oppure consegnato a mano alla segreteria dei Distretti veterinari di Ats.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

gianf54

Lun, 12/10/2020 - 10:57

Non sono i cani "speciali", sono certi padroni imbecilli che li prendono per farli inferocire, un pò come per acquisire uno status-symbol dell'"uomo potente". A questi individui, questi cani vanno tolti subito, patentino o meno. IL cane riflette il carattere del padrone. Se viene allevato con cura e intelligenza (senza bastonate o maltrattamenti), cresce benissimo e affettuosissimo con tutti!! Quì, invece, si sta trovando l'ennesimo modo per far cassa.....

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 12/10/2020 - 11:07

certi cani vanno semplicemente proibiti, non ha senso prendere certe belve, se vuoi un animale da compagnia ne puoi trovare a decine più belli, simpatici e docili !

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 12/10/2020 - 11:48

moshe, cani non sono belve. Gli umani sono belve, basta vedere certi fatti di cronaca. L'animale uccide per mangiare oppure, in casi estremi, per difendersi!

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 12/10/2020 - 12:28

non ci vuole nessun patentino, per che i cani"speciali" non ci devono stare! per che per ogni cane "speciale" c'è un padrone scemo!

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 12/10/2020 - 13:14

tomari Lun, 12/10/2020 - 11:48, non passa anno che non ci siano vittime di cani "belve", questo è un fatto inequivocabile, l'evidenza non si può negare !!! leggi i giornali !

giovanni951

Lun, 12/10/2020 - 13:18

ci vorrebbero i patentini per i possessori di cani non dei cani.

giovanni951

Lun, 12/10/2020 - 13:19

ci vorrebbe un patentino di sanitá mentale per chi molti politici ed amministratori di ogni livello.

Popi46

Lun, 12/10/2020 - 14:01

Ottimo il patentino, dato che molti bipedi ragionano da cani, ma non si è mai sentito dire di un cane che ragioni da bipede.....

barbarablu

Lun, 12/10/2020 - 14:51

ridicoli, in primis non esiste il cane lupo, esiste il pastore tedesco, il pastore belga ecc, secondo: il problema non è il cane non esistono cani speciali! il problema sono certe persone che prendono un cane pensando sia un giocattolo, non lo sanno educare e/o gestire e non è un patentino pagato alla coop che risolve il problema... ma si sa l'unica cosa che conta sono i soldi!

polonio210

Lun, 12/10/2020 - 15:12

Iniziative di questo genere non fanno altro che aumentare l'abbandono degli animali.Una persona sensata ha una assicurazione che lo copra da qualunque rischio inerente il possesso di un cane indipendentemente dalla razza.I vari patentini sono solo una tassa occulta creata per fare cassa.

dakuan

Lun, 12/10/2020 - 15:26

ottima iniziativa.

quarantena

Lun, 12/10/2020 - 17:05

Io direi che per scoraggiare la pratica demenziale di detenere un cane per il proprio personale trastullo (costringendo peraltro la povera bestia a condurre una vita tragica PER LA QUALE NON E' CERTO VENUTO AL MONDO) bisognerebbe solo quadruplicare la tassa di possesso, nonchè far pagare ai suoi detentori, la tassa relativa alla produzione della immondizia sia per gli alimenti (dato che mangia più o meno come un essere umano) sia per le deiezioni che giornalmente sparge per gli spazi pubblici . Nei paesi veramente civili (vedi gli UAE) nella pratica la detenzione di cani è proibita dato che non possono essere portati in giro negli spazi pubblici ! Forse qui è giunto il momento di far capire a certa gente, CHE NESSUNA LEGGE OBBLIGA LE PERSONE A DETENERE UN CANE ...VERO VITTORIA BRAMBILLA ?!

Angelo664

Lun, 12/10/2020 - 17:29

Allora : il mio commento e' era ora. Ma partendo dal fatto che e' il proprietario che molto spesso dovrebbe venir visitato da uno psicologo prima di acquistare un cane. Infatti se notate queste razze pericolose sono tenute spesso de imbecilli di prima categoria che sono peggio del cane che possiedono. Non avendo altri mezzi per esprimere la loro potenza in quanto poveretti senza speranza alcuna di interfacciarsi con gli altri esseri umani ed incapaci di rivaleggiare in altro modo comprano il cane feroce. Poi c'è' il fattore cane. possono essere tutti buoni fin che vuoi ma certi hanno una potenza nelle mascelle per spezzarti il collo. Quindi e' giusto che vengano dati solo a chi e' in grado di tenerli a bada.

Ritratto di Fr3di

Fr3di

Lun, 12/10/2020 - 17:56

Che munifici questi compagni. Il corso (per ora) è pure gratis .. Stiamo raggiungendo dei livelli pazzeschi. Adesso mi prendo un cane di quelle razze per usarlo appropriatamente, ma lo addestro io.

Tizzy

Lun, 12/10/2020 - 18:37

Indipendentemente dal colore politico, la trovo una bella iniziativa. Anche se nel campo umano si vogliono negare le razze, queste hanno una notevole importanza nel modo di interagire, soprattutto nel mondo animale. Un "territoriale" come un Rottweiler, ha nel DNA la difesa del suo territorio e non siginifica assolutamente che il cane è feroce...Insegnare al proprietario come ragiona il proprio animale ed imparare ad essere un buon "capobranco" è fondamentale. Spero vivamente che qualora venisse fuori che è stato preso quel tipo di cane per pura esibizione e dimostrazione al prossimo di forza e prepotenza, fosse tolto il malcapitato "amico dell' uomo", alla persona disturbata, IMMEDIATAMENTE!!!!!!!

caren

Lun, 12/10/2020 - 19:21

barbarablu, esistono eccome i cani lupo. Due razze in particolare si definiscono cani lupo, ovvero: il cane lupo cecoslovacco ed il cane lupo di Saarloos.