"Coprifuoco insufficiente", Pregliasco pensa a ulteriori restrizioni

Il virologo ha ammesso in radio il piano studiato dal Cts, ovvero quello di sacrificare "solo tutta la filiera della ristorazione", per salvare scuola e lavoro

Coprifuoco dalle 23 fino alle 5 del mattino, negozi chiusi (ad eccezione di quelli che commerciano alimentari o beni di prima necessità) il sabato e la domenica, ma tutte le misure di precauzione richieste dai comuni capoluogo di provincia della Lombardia non sembrano proprio essere sufficienti per Fabrizio Pregliasco.

Ai microfoni di Radio Popolare, infatti, il membro del Cts regionale si è espresso chiaramente parlando di un provvedimento"non del tutto sufficiente per Milano", città che viene definita come "un malato più grave" a causa di alcune sue caratteristiche, quali "densità di popolazione, interscambi lavorativi e contatti legati alla tipologia abitativa". Gli effetti di questa richiesta estrema, che comporterà delle ulteriori conseguenze di carattere economico in particolar modo per i piccoli commercianti, ovviamente, non si possono valutare, ma il virologo spiega che c'è già un piano nel caso in cui tutto ciò non risulti sufficiente:"Siamo pronti velocemente a immaginare ulteriori provvedimenti", ha spiegato durante l'intervista Pregliasco, come riferito da "Il Corriere".

È stato proprio il Cts di cui lo stesso virologo fa parte a promuovere l'ipotesi del coprifuoco, ed a lanciare l'allarme al governatore lombardo: coprifuoco che"è necessario perché la situazione è esplosiva. Ne abbiamo parlato nel Comitato tecnico scientifico della Regione Lombardia venerdì scorso e avevamo già fatto presente al presidente Attilio Fontana questa esigenza, in considerazione della situazione che nella regione è esplosiva".

Il metodo di tracciamento dei contagi sta implodendo, a causa dell'impennata dei numeri di questi ultimi giorni, racconta Pregliasco, e "non si riesce più a gestirlo per la diffusione naturale del virus che fa il suo sporco mestiere e cerca di replicarsi in tutte le occasioni dei contatti".

Numerosissimi i tamponi rispetto alle fasi più gravi della pandemia, la maggioranza dei positivi al test del tampone faringeo è asintomatica ed anche i numeri delle terapie intensive non si possono di certo paragonare a quelli della scorsa primavera, ma Pregliasco ammonisce: "Noi per una riduzione della percezione del rischio, per situazioni che non hanno immediatezza di gravità, si abbassa la guardia perché è vero, questo virus determina nella stragrandissima maggioranza dei casi malattie banali o infezioni di fatto inapparenti, questa è la sua forza".

Il virologo rivela, inoltre, di aver inoltrato richiesta al Cts nazionale per l'attuazione di una quarantena meno rigida: "Ce l’hanno i calciatori e non ce l’abbiamo noi sanitari, per poter permettere una continuità di lavoro". Il rischio resta ovviamente, da parte del personale ospedaliero, quello di non poter riuscire a garantire i servizi essenziali ai cittadini.

"Il concetto di coprifuoco è stato adottato in Lombardia e anche simbolicamente è importante perché dà una sterzata", spiega Pregliasco, il quale rivela di aver addirittura ipotizzato un provvedimento ancora più drastico, con la chiusura dei locali ben prima delle ore 21: "Noi avevamo chiesto la chiusura o comunque la riduzione sostanziale di momenti come le cene", dichiara il virologo, allo scopo di "evitare tutti i contatti non necessari mantenendo fisse la scuola e le attività lavorative, danneggiando solo tutta la filiera della ristorazione". Sacrificare un intero settore per limitare i danni dunque, questa la strategia esplicitamente seguita dal Cts.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

okorop1

Mar, 20/10/2020 - 14:58

Condivido e concordo, l'unico modo per scongiurare la catastrofe è effettuare chiusure mirate di tutto il superfluo (scuole ristoranti bar negozi di abbigliamento) tenendo aperto solamente il necessario (negozi di alimentari e fabbriche)....qui si rischia che come effettuato con le mascherine anche all'aperto (che non son servite a un cavolo) che tra poche settimane ci richiudono in casa per sovraffollamento ospedali per cui nello sciagurato episodio se uno si prende il COVID ed ha bisogno di cure ospedaliere rimane fregato....bello vero?

illavoro

Mar, 20/10/2020 - 15:16

ma la catastrofe è nella vostra testa . il virus esiste ma non è la peste bubbonica, la carcerazione preventiva di 10.000.000 di persone non è mai giustificata. chi lo ha detto che la biosicurezza debba prevalere sulla libertà? popolo di anziani egoisti e piagnucoloni.

Junger

Mar, 20/10/2020 - 15:17

Per il noto anestesista televisivo il virus prima morto clinicamente è improvvisamente risorto. Per quest'altro il patogeno viene solo di notte come la Befana; Sarà meglio espatriare in Svizzera o in Austria dove sanno benissimo che nessuna misura di tipo repressivo ferma una malattia altamente infettiva. SArebbe il caso di fare riferimento alla responsabilità e all'intelligenza individuale ma evidentemente ne siamo del tutto sprovvisti.

Ritratto di Loudness

Loudness

Mar, 20/10/2020 - 15:18

okorop la mortalità covid è dello 0,25% quindi il 99,75% guarisce. I morti sono 36.000 su 60 milioni di abitanti e non sono morti UNICAMENTE per Covid... 1 morto ogni quasi 1700 abitanti. Con queste cifre state uccidendo una Nazione che, anzichè morire forse di Covid, morirà di fame e smembrata dalle iene (Germania, Francia, Cina...)

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 20/10/2020 - 15:19

Puro terrorismo,nient'altro!

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 20/10/2020 - 15:24

Non ho mai visto un virus nottambulo come il Covid-19- Deve essersi evoluto molto bene adattandosi alla movida piuttosto che agli assembramenti nei mezzi di trasporto.Vuoi vedere che abbia una forma di intelligenza mirata a scegliere certe fasce orarie invece che altre?

audionova

Mar, 20/10/2020 - 15:25

la liberta' ha un prezzo e prima o poi passa all'incasso.gli assembramenti,il mancato distanziamento,la mascherina ecc hanno un prezzo se non le metti paghi con il contagio.io conosco tanta gente che volontariamente si e' chiusa in casa(potevano)e nessuno di loro si e' contagiato e hanno fatto i tamponi tutti negativi(in quel momento)come e' successo a me,con la modica cifra di 100 eurini dopo 2 giorni hai l'esito e se continui a rispettare le regole hai una chance in piu' contro il contagio.

kayak65

Mar, 20/10/2020 - 15:27

il soggetto passa più tempo in tv che in ospedale. qualcuno gli ricordi quale e' il suo ambiente e piu' che previsioni abbiamo bisogno di cure

Libertà75

Mar, 20/10/2020 - 15:36

CTS? gli stessi che avevano stimato fino a 151mila malati in terapia intensiva per inizio giugno? E ancora avrebbero credito?

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 20/10/2020 - 15:38

Loudness Mar, 20/10/2020 - 15:18 Concordo,il problema che molti medici(corrotti) filo governativi denunciano i decessi solo per covid e non per patologie pregresse e croniche e questo è gravissimo!

sarascemo

Mar, 20/10/2020 - 16:05

Leggo che in Lombardia i centri commerciali saranno chiusi il sabato e la domenica, ad eccezioen degli alimentari. Quindi avremo al supermercato come al solito lo stand delle pentole interdetto come a marzo, infetto solo il sabato e la domenica? Speriamo che circoli un pò di buon senso.

okorop1

Mar, 20/10/2020 - 16:10

il problema fondamentale è che non capisce la maggior parte delle persone e che se te lo becchi e facendo gli scongiuri hai bisogno di cure specialistiche in ospedale queste ultime non ti possono essere date perchè gli ospedali sono saturi, per cui l'unico modo per scongiurare tutto cio' è che la gente si autoisoli in casa come a Marzo e stare confinata affinchè il virus non si propaghi..

ulio1974

Mar, 20/10/2020 - 16:11

okorop1 14:5: una fabbrica che produce cuscini, secondo te, è più importante di una scuola??

ulio1974

Mar, 20/10/2020 - 16:16

okorop1 14:58: il solito discorso del saccente, "chiudiamo solo il superfluo". bene: ti ricordo che in un ristorante ci sono 2 tipologie di persone: i clienti e chi ci lavora. per quest'ultimi il ristorante non è un posto "superfluo" ma il posto di lavoro. poi potrei dirti: perchè non chiudiamo la fabbrica della nutella?? Mica è un alimento indispensabile. e ti sembra più importante una fabbrica di rossetti che una scuola???

ulio1974

Mar, 20/10/2020 - 16:16

l'idea del coprifuoco notturno viene dal fatto che il covid viene dai pipistrelli.

ulio1974

Mar, 20/10/2020 - 16:21

sarascemo 16:05: io sono anni che predico la chiusura totale dei centri commerciali il fine settimana: sono solo luoghi di perdizione sociale ed economica. il fine settimana bisogna andare a passeggio per le vie del centro, non rinchiudersi in un parcovendite.

okorop1

Mar, 20/10/2020 - 16:25

@ ulio1974; si le fabbriche servono eccome, le scuole in presenza (visto che la didattica si puo fare tranquillamente da casa) sono superflue....

okorop1

Mar, 20/10/2020 - 16:33

@ ulio1974 allora facciamo uscire tutti a divertirsi ed andare a mangiare al ristorante andare nei luoghi della movida a ubriacarsi che intanto non ce ne di Covid.....uno stato serio dovrebbe chiudere come scritto le attività con maggior rischio (pub ristoranti bar negozi tutti tranne i generi alimentari) remunerando chi ha dovuto chiudere (se poi non lo si attua è un altro discorso)

ulio1974

Mar, 20/10/2020 - 16:40

CHIUDESSERO IL PARLAMENTO!!!! MA PER SEMPRE!!!!!

sbrigati

Mar, 20/10/2020 - 16:54

@ulio 16.16. Bellissima.

jaguar

Mar, 20/10/2020 - 16:59

Veramente i sacrificabili non sono soltanto i ristoratori ma tutti coloro che hanno un negozio in un centro commerciale, almeno in Lombardia.

lamaestrina

Mar, 20/10/2020 - 17:19

@okrop1- deduco dai suoi ragionamenti scolastici un passato di "didattica a distanza" anche quando si poteva fare "in presenza".

madrud

Mar, 20/10/2020 - 17:26

Solite farneticazioni di personaggi inebriati dalla notorietà e assai menagrami. Si dovrebbe avere il senso della misura ed il rispetto della libertà che è un valore non inferiore alla salute. Poi il popolo bambino serve solo ai politicanti per fare ciò che vogliono.

flip

Mar, 20/10/2020 - 17:27

E' più pericoloso il governo o il virus?????

tiromancino

Mar, 20/10/2020 - 17:32

Naturalmente dove si riverserebbero le persone? Nei parchi cittadini, quindi chiuderli,ma soprattutto controllo, capisci sindaco?

okorop1

Mar, 20/10/2020 - 17:40

chiedere sacrifici a delle filiere dandogli dei sussidi non mi sembra un ragionamento sbagliato, è sbagliato tenerli chiusi e dargli le mancettte da 600€ per esempio (cosa se ne fa un imprenditore di 600€??????)...è un periodo difficile per tutti e stiamo andando verso un lock down non solo della lombardia ma dell'Italia perchè purtroppo in 6 mesi al posto di trovare soluzioni come ad esempio potenziare ospedali hanno pensato al bonus monopattini e biciclette.....

jaguar

Mar, 20/10/2020 - 17:48

flip, di gran lunga il governo, per quello non esiste vaccino.

roberto67

Mar, 20/10/2020 - 18:06

Il coprifuoco non è sufficiente per il semplice motivo che non agisce dove i contagi avvengono, serve solo a far rumore e a dare fastidio. In un mezzo pubblico affollato in orario di punta, se resto appoggiato a qualcuno infetto, non c'è mascherina che tenga: mi infetto anch'io: eppure qui nessuno interviene. Ridurre gli orari di apertura dei negozi è un controsenso: risulteranno più affollati, con tutte le conseguenze immaginabili.

fabioerre64

Mar, 20/10/2020 - 18:08

@okorop1, certo teniamo tutto chiuso quello che, per te e sottolineo per te, è superfluo e paghiamo tutti quanti ma, giustamente, non le mancette da 600 euro bensì soldi veri, tipo i 3.000 euro/mese che davano a marzo/aprile in Germania. Dai che per un mese si può fare poi lo stato fa bancarotta e veniamo tutti a mangiare a casa tua, con la mascherina ovviamente.

Giorgio5819

Mar, 20/10/2020 - 18:13

okorop1- 14:58... di superfluo c'é solo, di sicuro, la leggerezza di persone come lei....

sarascemo

Mar, 20/10/2020 - 18:24

ulio1974 Mar, 20/10/2020 - 16:21 il centro commerciale è la versione moderna della piazza del centro storico. Lo stadio alla Domenica, la versione moderna dell' arena dei gladiatori.

POKER70

Mar, 20/10/2020 - 18:41

Facile parlare di chiudere questo e quello quando si ha uno stipendio pubblico assicurato.

baio57

Mar, 20/10/2020 - 19:09

I fans del lock down perenne sono ormai irreversibilmente plagiati dalla micronarrazione dei media mainstream ,che mettono lo zoom sui piccoli dettagli, sui singoli casi e su numeri incomprensibili, il più delle volte privi di logica persino a chi li pubblica. Conseguentemente non si vede il quadro di ciò che è già stato pianificato a livello globale ed alcuni commenti certificano questo stato di cose .

sarascemo

Mar, 20/10/2020 - 19:41

Il vero dramma di settembre e causa della diffusione del COVID è stato sicuramente l' happy hour. Provvedimenti di limitazione del commercio in orario diurno sarebbero assolutamente deleteri, con interminabili code davanti ai supermercati. aiutooooooooo!!!! Occorre accompagnare le aziende non essenziali e in perdita al fallimento e alla riconversione del personale in esubero, la pandemia non termina a dicembre con il vaccino (sì, sì, va bé), non è come l' influenza e se non ci si cura nell' arco di una manciata di giorni o ore, si crepa ad ogni età!!! Aspettiamo il commento del virologo "del percentile".

Ritratto di PeccatoOriginale

PeccatoOriginale

Mar, 20/10/2020 - 19:59

illavoro - Firmi una carta in cui se dovesse avere bisogno di ospedale o terapia intensiva declina l'opportunita`... Figuriamoci, razza di piagnone dei miei stivali...