Covid-19, Milano preoccupa: i contagi salgono ancora

A Milano e provincia casi di Covid-19 aumentano più che nel resto della Lombardia. Dal 21 aprile al via i test sierologici in alcune città lombarde

Il nuovo coronavirus sembra rallentare la sua corsa, ma non si ferma. Soprattutto a Milano, dove i numeri sui contagi continuano ad oscillare. In questi giorni, il capoluogo lombardo è in testa alla classifica dei rialzi di contagi nella Regione. A preoccupare è anche la provincia di Milano, dove il Sars-CoV-2 non sembra voler rallentare.

I dati forniti ieri dall'assessore al Welfar Giulio Gallera non rassicurano: in provincia, infatti, si contano 14.161 casi, con un aumento di 481 contagi nelle 24 ore precedenti, mentre la sola città ne ha 5.857 (+296). "Il dato è stabile- ha precisato Gallera- ma non scende con quella determinazione con cui dovrebbe soprattutto a Milano città. Bisogna essere ancora più incisivi anche per rispetto di chi la quarantena la rispetta".

Una crescita che, secondo i calcoli del Corriere della Sera, si aggira sul 3,5% in tutta l'area metropolitana e sul 5,3% nella sola Milano, contro un +2% del resto della Lombardia. Bisogna considerare che il numero di positivi del capoluogo lombardo (ad oggi, 14.161 in totale e 5.857 nella sola città) va riferito a una popolazione di 3,2 milioni di abitanti. Intorno al 20 marzo, le percentuali arrivavano quasi al 20% giornaliero, poi il flusso è sceso al 10%, fino ad arrivare al 5%: un rallentamento, quindi, c'è stato, ma non pari a quello dell'intera Regione, arrivata al 2%. Il motivo di questo comportamento della curva milanese non è ancora chiaro.

Si tratta di un panorama fatto da una curva che "un giorno scende, e un giorno sale" e, secondo Giulio Gallera, "non siamo ancora davanti ad una decisa riduzione contagi". Per questo, è fondamentale "rimanere in casa. Non è finita, dobbiamo ancora resistere anche in vista dei ponti che ci separano dal 3 maggio: li passeremo a casa". L'aumento dei casi positivi, in realtà, potrebbe essere legato anche ai maggiori tamponi effettuati, ma in ogni caso la situazione fa riflettere. "A Milano c’è troppa gente che si muove- ha detto ancora l'assessore al Welfare- i controlli li fanno forze dell’ordine e polizia locale. Noi interloquiamo costantemente con gli amministratori locali e le prefetture. Bisogna essere più incisivi". Stamattina, il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha risposto: "Più del 95% delle persone fermate a Milano è in regola, questa è la realtà, per cui io mi dissocio da questa retorica del milanese indisciplinato che si fa gli affari suoi. Non è così". E incalza: "Se qualcuno pensa che c'è troppa gente in giro, è semplice, faccia una nuova ordinanza e tenga più gente a casa, è tutto qui".

La fotografia di Milano, come di tutta l'Italia, non è comunque completamente attendibile, dato che è possibile che i dati siano pari a 5-6 volte più di quelli registrati, come ha precisato l'infettivologo del Sacco, Massimo Galli. Intanto, la Regione Lombardia ha annunciato che dal 21 aprile partiranno i test sierologici. Saranno 20mila al giorno, a cominciare dagli operatori sanitari e socio sanitari e dai cittadini che devono tornare al lavoro. In particolare saranno interessate le "province di Bergamo, Brescia, Cremona e Lodi". I test, ha spiegato la Regione, "certificheranno l'immunità al virus e permetteranno di gestire in modo consapevole la cosiddetta fase 2". Infine, la Regione ha cambiato anche la strategia sulla quanantena, non più da 14 ma da 28 giorni

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

istituto

Mar, 14/04/2020 - 11:01

Lo credo bene che i casi aumentino a Milano e Lombardia. Basta vedere i video che circolano in rete che Lo dimostrano. Ma lo documentano anche i dati sull'aumento del traffico. Colpevoli tutti : ITALIANI e STRANIERI i quali poi sono INTOCCABILI.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Mar, 14/04/2020 - 11:07

Onefirsttwo(alias Tutankhamon da Hokkaido(JAPAN)) : Hi !!! STOP Oltre a mascherine , visiere , guanti e siero igienicizzante , bisogna anche considerare le altre aperture fonti di aerosol e mettere dei tappi , igienicizzanti ovviamente !!! STOP E ricordate : Una volta c'era Dracula , oggi c'è Giuseppi e tanti , ma proprio tanti , altri Cuonta mxxxxxate !!! STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhh

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 14/04/2020 - 11:08

con la sinistra sempre a litigare... basta! la sinistra stia zitta e a cuccia!!! magari per l'eternità!!!

Ritratto di rr

rr

Mar, 14/04/2020 - 11:10

In Lombardia partono le prime inchieste per omicidio colposo ed i leghisti cominciano ad accusarsi a vicenda. Vedi l'assessore Gallera: "Mancata zona rossa nella Bergamasca? Effettivamente una legge che consentiva a Regione Lombardia di farla c’è”. Vedi una AST di Brescia: "abbiamo obbedito alle direttive regionali scritte". Vedi l'Ospedale bergamasco: "la Regione ci ha detto di non chiudere". Della serie: quando la nave affonda...

Happy1937

Mar, 14/04/2020 - 11:15

Per Sala forse era in regola anche quella vecchietta che è andata 18 volte in 24 ore a fare la spesa al Supermercato.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 14/04/2020 - 11:15

IL SINDACO DI MILANO UN ALTRO COMUNISTA CHE SE LA PRENDE CON LA REGIONE LOMBARDIA MENTRE LA GENTE MUORE, ATTACCANO POLITICAMENTE NEL DRAMMA DEL VIRUS DOVREBBERO VERGOGNARSI QUESTI PARASSITI COMUNISTI IGNORANTI.

QuasarX

Mar, 14/04/2020 - 11:36

peccato che non esiste una base giuridica (semplicemente non ne hanno l'autorita') sulla quale poter imporre neanche' le misure odierne figuriamoci altre misure piu' restrittive

Jon

Mar, 14/04/2020 - 11:39

Ripeto..Con LA Metro piena cosa volete che succeda..!!!

maurizio-macold

Mar, 14/04/2020 - 11:55

Al signor LANZI MAURIZIO (11:15) chiedo se ha pensato quale sia il motivo di questa percentuale cosi' alta di casi nel milanese. Se vuole rispondermi le chiedo cortesemente di usare i caratteri minuscoli perche' i post urlati sono maleducati.

Ritratto di Trinky

Trinky

Mar, 14/04/2020 - 11:56

Peperepè Sala dice che il 95% di quelli fermati è in rdegola: e tutti quelli che non sono stati controllati? Si sono viste auto con 4 persone, gruppi di ciclisti e motociclisti girare indisturbati anche senza mascherina.....Veda un po' lui! Ma gli extracomunitari perchè non vengono mai fermati?

rigampi1951

Mar, 14/04/2020 - 11:59

rr i tuoi kompari komunisti sono capaci solo di attaccare chi ha lavorato, ti rosica che in Lombardia hanno fatto due ospedali in 15 gg alla faccia di Giuseppi, protezione Civile, e di tutti gli incapaci di questo governo Una dimostrazione che la Lombardia sà lavorare , Conte è solo un gran bugiardo arrogante, se ti ricordi bene alle richieste della Lombardia ha risposto " decidiamo noi" , medita e rosica

ricciardi_massi...

Mar, 14/04/2020 - 12:20

Concordo con chi dice che finché la metro è piena non se ne esce. Per quanto riguarda la provincia di Milano i numeri stanno salendo, e non poco, proprio sulle direttrici dei collegamenti ferroviari. Comunque un grave errore aver fatto diventare l.intera Lombardia zona rossa, le provincie di milano e varese erano state toccate dal contagio in modo minimo

jaguar

Mar, 14/04/2020 - 12:31

È logico che Sala difende i suoi concittadini, ma le immagini delle telecamere lo smentiscono, c'è troppa gente in giro.

Jon

Mar, 14/04/2020 - 13:14

@rr..La Denuncia e' partita da ROMA, dalll'Avv Taormina, Contro il GOVERNO CONTE, responsabile di aver atteso 40 gg. prima di emanare provvedimenti seri.. Conte ed i compagnucci grillaioli..sono i principali artefici della pandemia in corso, e relative conseguenze economiche.

ilrompiballe

Mar, 14/04/2020 - 13:25

Se nonostante le restrizioni in atto a Milano non diminuiscono i contagi, forse qualcosa non funziona nelle procedure.

Market

Mar, 14/04/2020 - 13:49

Da cittadino milanese, dissento da quanto afferma Sala. Basterebbe fare i controlli di giardini e cortili condominiali con gente che prende il sole, bambini che giocano a palla, scorazzano in bici e pattini con genitori e amici tutti rigorosamente senza mascherina, oppure i rider anche loro in bici senza mascherina. Ritengo che una persona responsabile non dovrebbe prenderla sul personale e chiedere una nuova ordinanza (peraltro basterebbe seguire quelle in essere, che sono cristalline), ma dovrebbe fare fronte comune. A proposito, Sala il congiuntivo!

Calmapiatta

Mar, 14/04/2020 - 13:58

Le regole per evitare il contagio sono chiare. Distanziamento sociale, mascherina chirurgica in luoghi pubblici (e sul lavoro), evitare assembramenti e igiene. Sembrano regole semplici, ma come si fa a chiedere a un popolo a cui si è insegnato ad essere refrattario a ogni regola di diventare, oggi, civile e rispettoso? Inoltre, chiudere/limitare gli orari di apertura dei supermercati, non aumentare le corse (metro o autobus) giornaliere, ad es. non favorisce la lotta al virus. Invece di azzuffarsi in inutili diatribe, lavorassero seriamente per il dopo lockdown....

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 14/04/2020 - 14:17

Ma sti qua brancolano nel buio? In quel coacervo di umanità ch'è la metropoli meneghina come fai a placcare il virus che espirato da migliaia di persone forma una nuvola permanente simile ad un vortice d'uragano. Mi sembra che in certe parti del Bel Paese gli esami non finiscono mai.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 14/04/2020 - 14:30

Sembra che i sinistri in Lombardia facciano il tifo per il virus. Solo i miserabili e gli sciacalli si ocmportano così. No nson obastatele sconfitte elettoral idelle regioni? Pensate alle prossime , alle politiche, vedrete che legnate, miserabili.

scorpione2

Mar, 14/04/2020 - 14:41

azzzz , buono taormina, berlusconi se ne libero' subito dei suoi servigi di avvocatura altrimenti rischiava 100 anni di carcere.

epc

Mar, 14/04/2020 - 14:45

"Più del 95% delle persone FERMATE a Milano è in regola". Infatti, e questo perché le forze dell'ordine ben si guardano dal fermare tutti gli extracomunitari (soprattutto sudamericani) che ormai costituiscono la maggioranza di quelli che si vedono girare a Milano. Basta con le balle: Milano ha la più alta concentrazione di stranieri, regolari e non, che se ne fregano ampiamente di ogni ordinanza! Questa è la ragione per cui a Milano ancora non diminuiscono i contagi!

Ritratto di faman

faman

Mar, 14/04/2020 - 15:06

Cerchiamo di capire, a Milano, sindaco PD, la colpa è del sindaco e non del presidente leghista, a Piacenza, sindaco leghista, la colpa è del presidente PD? Qualcosa mi sfugge, che si tratti di parzialità?

Ritratto di lettore57

lettore57

Mar, 14/04/2020 - 15:06

@maurizio-macold saprebbe spiegarmi come mai la Lombardia ha lo stessa percentuale della Valle D'Aosta e di poco superiore dell'Emilia ma si parla solo ed esclusivamente della Lombardia? Circa l'Emilia si vada a vedere le percentuali di Piacenza. Chissa se la Lombardia avesse una guida diversa se tutto questo parlare sarebbe tale o sarebbe sottaciuto.

Jon

Mar, 14/04/2020 - 15:11

@epc..Corretto..A Milano abitano circa 1500 famiglie di Cinesi. Al 1/01/2019 sono 1.181.722 in Lombardia..li troviamo ovunque! Puo' darsi che tale concentrazione abbia contribuito al contagio??

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 14/04/2020 - 15:30

A Milano, a differenza delle città oltre il Po, si LAVORA! Ecco spiegato il motivo. Se poi si scende più giù, nella patria dei fancazzisti...e megli lasciar perdere.

ROUTE66

Mar, 14/04/2020 - 15:55

caro faman: Facciamo un piccolo ripasso,chi ha autorizzato 40000 tifosi Bergamaschi a spostarsi per vedere una partita? 2°Domanda chi ha autorizzato schermi in piazza 10 giorni dopo per la partita di ritorno? ORA LA DOMANDA FINALE,è un caso che proprio le 2 città interessate stiano pagando un prezzo così alto. STIAMO AI FATTI,si attendono risposte

jaguar

Mar, 14/04/2020 - 16:06

Leonida55, puoi togliere il"sembra"iniziale.

Ritratto di faman

faman

Mar, 14/04/2020 - 16:31

ROUTE66-Mar, 14/04/2020 - 15:55: Gori ammette la diffusione a causa della partita, anche se allora non si sapeva bene cosa stava succedendo (in molti erano in confusione, è inutile negarlo, da Fontana a Zaia a Zingaretti a Sala, ecc.), ma dice anche che la scintilla è esplosa nell'ospedale di Alzano Lombardo (governato dal CDX). C'è un tale intreccio di responsabilità che non è il caso di lanciare, ora, accuse, nè da dx nè da sx, si sollevano solo polveroni. Aspettiamo che si calmino le acque per fare il punto sulle varie situazioni.

ilrompiballe

Mar, 14/04/2020 - 16:36

Calmapiatta: e se il guaio fosse proprio nelle mascherine "chirurgiche"? Perché queste, se per qualsiasi motivo entro in contatto col virus (persona, ambiente ecc.)non mi proteggono affatto. Temo che a questo si debba l'elevato numero di medici deceduti (i poveretti hanno usato quello che avevano). Personalmente ho adottato una FFP2 senza valvola, in modo di essere protetto e di proteggere gli altri.Ma è una dotazione residuo della mia passata attività.Purtroppo vedo in giro di tutto e di più perché il cittadino è stato abbandonato a sé stesso e gli addetti all'emergenza della nazione non erano preparati. Strano questo Stato che esige dall'azienda privata di dotarsi di Piani di Emergenza ed Evacuazione, e non si dota, lui stesso, di tali strumenti. Questo detto indipendentemente dai colori politici, perché la politica dovrebbe fare un passo indietro di fronte all'emergenza nazionale.

Papele

Mar, 14/04/2020 - 17:03

Ora preoccupa lunedì quando le strade erano piene di gente non sembravano preoccupate

Papele

Mar, 14/04/2020 - 17:07

Voi uscite per strada e la colpa e del PD ahahahaah Sembra la barzelletta della volpe che non arriva all uva la conoscete?

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 14/04/2020 - 17:16

La megalopoli "Milano",la città più aperta e più sinistra al mondo, ha fatto poco per arginare l'avanzare dell'epidemia,in quanto i cittadini residenti(10 milioni),compresi i lombardi di generazioni(oramai ridotti a lumicino)vengano da diverse parti del globo restii alle più elementari norme igieniche e al senso civico di comunione d'intenti. Impossibile essere unanimi e uniformi nelle idee proprio per la multi diversità culturale della propria etnia di appartenenza. Non dimentichiamoci che i residenti in Lombardia si spostano in lungo ed in largo per la penisola e per il globo.Proprio i contatti sociali multietnici nei vari luoghi lombardi,come la partita Atalanta/Valencia a San Siro ha scatenato i contagi nelle diverse aree metropolitane e in Spagna dove gli effetti si vedono in parallelo. Il sindaco Sala si lamenta con Fontana? Forse si dimentica di collaborare per arginare i confini dell'epidemia in quanto il virus non conosce confini.

Mr Blonde

Mar, 14/04/2020 - 17:18

lettore57 la lombardia ha una rilevanza nazionale ben diversa delal val d'aosta...quanto alla rilevanza politica basta andare dai vicini veneti per capire la differenza di capacità della guida e di serietà della popolazione, mentre in lombardia si fanno gruppi social per indicare ove sono i controlli e non si è rinunciato alla pasquetta in veneto si riapre ordinatamente gran parte delle attività

maurizio-macold

Mar, 14/04/2020 - 17:21

Signor LETTORE57 (15:06), i lombardi hanno scelto persone come Formigoni, Bossi, Salvini, Gallera, Fontana, ecc.... e costoro dicevano e dicono tuttora che il modello sanita' lombardo rappresenta l'eccellenza. I risultati sono sotto gli occhi di tutti, e mettere la testa sotto la sabbia come fanno gli struzzi non e' da persone intelligenti.

Fjr

Mar, 14/04/2020 - 18:10

Trinky forse per Sala basta avere il casco