E nel progetto Darsena spunta il Cavallo di Leonardo L'assessore frena, «è solo una fantasia dell'architetto»

Spunta il Cavallo di Leonardo nel progetto della nuova Darsena. Il trasloco della monumentale scultura che oggi staziona davanti all'Ippodromo di San Siro e molti vorrebbero trasformare nel simbolo di Expo è ancora incerto. Compare nei rendering che illustrano i lavorii in corso in zona XXIV Maggio, dietro al nuovo mercato in via di realizzazione in Darsena. «É solo frutto della fantasia dell'architetto» smonta il giallo l'assessore Carmela Rozza. Si vedrà. Ieri in Commissione lavori pubblici il restying è stato oggetto di polemiche. Il radicale Marco Cappato ha chiesto di verificare se l'intervento in muratura in via D'Annunzio sarà la pietra tombale sul progetto di riaprire i Navigli votato con i referendum del 2011, «per creare un collegamento con la Conca della Viarenna andrebbe demolito». La Rozza ha rinviato la risposta al 5 maggio, è fissata una verifica del rischio e dei costi con il vicesindaco. La Lega contesta invece la scomparsa del porto turistico. La legge che impone un tetto agli straordinari invece sta già mettendo in crisi il Comune per i cantieri Expo, «nel 2015 servirà una deroga».

Commenti