E Tim Burton lo portò al cinema nell'89 con Michael Keaton

E al cinema sono trenta le primavere del Batman davvero indimenticabile, quello firmato da Tim Burton nel 1989 con Michael Keaton nei panni di Bruce Wayne alias l'uomo pipistrello. Prima di lui, sulle orme dei disegni della Dc comics, c'era stato solo il film del '66 di Leslie Martinson, tutt'altro che un capolavoro da scolpire nella memoria. E così benché dati 53 anni, sarà meglio festeggiare il compleanno tondo tondo del cult che ebbe in Jack Nicholson un Joker praticamente perfetto. Il nemico giurato che vuole schiavizzare Gotham city e si trova alle calcagna il pipistrello più indomabile degli Stati Uniti della fantasia e una cronista d'eccezione, quella Vicki Vale interpretata da un'affascinante Kim Basinger che straccia la Catwoman anni Sessanta interpretata da Lee Meriwether che non era né una sex symbol né una star e al cinema è stata una meteora. Tre anni dopo, Tim Burton sforna un altro Batman puntando ancora su Michael Keaton, cambiando il resto del cast. E ovviamente la storia. Però il secondo Batman non si scorda mai.

SteG

Commenti