Entrano armati di coltello e rapinano un "Compro oro", tre anziani in ospedale

Il colpo è avvenuto in una gioielleria all'ingrosso di via Fabrizi, dove tre malviventi, nella colluttazione, hanno colpito tre persone. Durante la fuga (a piedi) avrebbero perso parte della refurtiva

Entrano armati di coltello e rapinano un "Compro oro", tre anziani in ospedale

All'interno del "Compro Oro" di via Nicola Fabrizi, a Milano, sono entrati intorno alle 10.30 di questa mattina. Erano armati di coltello, con l'intento di derubare il negozio. Da lì poi, i malviventi, che secondo una prima ricostruzione sarebbero stati in tre, sarebbero fuggiti a piedi, perdendo anche una parte del bottino in oro e gioielli lungo la strada. Secondo quanto ricostruito da Milano Today, infatti, la banda avrebbe fatto irruzione nell'esercizio per compiere una rapina.

La dinamica della rapina

In base alle prime ricostruzioni, il colpo avrebbe portato al ferimento di tre persone. I primi a ripercorrere la dinamica della rapina, sono stati gli agenti della questura del capoluogo lombardo che, in via Fabrizi, sono intervenuti subito con le volanti, insieme al personale sanitario del 118. Secondo quanto ricostruito, i tre malviventi sarebbero entrati nell'esercizio milanese, che fa anche da gioielleria all'ingrosso, e a seguito di una violenta colluttazione avrebbero ferito tre persone.

L'aggressione

Secondo quanto riportato dal quotidiano, i tre rapinatori avrebbero prima colpito un 67enne, con un pugno al volto. Subito dopo, invece, avrebbero ferito con la lama del coltello una donna di 70 anni (che avrebbe riportato un piccolo taglio alla testa e una contusione alla schiena) e, infine, avrebbero colpito un altro anziano di 72 anni, a cui avrebbero lesionato leggermente la mano durante la colluttazione.

Il furto

Dopo aver raccolto il maggior numero di preziosi possibile (tra oro, gioielli e denaro in contante), secondo quanto rivelato dagli agenti di polizia, i tre sarebbero scappati a piedi, lasciandosi dietro le spalle parte della refurtiva. Stando alle testimonianze riportate dal quotidiano milanese, pare che due dei ladri siano scappati verso il parco dei Seicento, accanto alla vicina via Antonio Aldini.

La fuga dei ladri

Durante la fuga, uno dei malviventi avrebbe lasciato cadere una felpa grigia, abbandonandola su una siepe, mentre un altro avrebbe sfiorato un passante. Le testimonianze dei commercianti della zona non sarebbero concordi nel dare un'unica descrizione della banda di malviventi. In molti, infatti, avrebbero dato dettagli diversi circa la nazionalità dei ladri: per alcuni esercenti si tratterebbe di una banda di italiani, mentre per altri sarebbero ladri di origine nordafricana.

I rilievi

Dopo il colpo in via Fabrizi, l'area è stata isolata dagli agenti di polizia, arrivati sul posto per compiere i rilievi utili a identificare i malviventi. Le forze dell'ordine, nelle ultime ore, sono al lavoro per cercare di individuare i responsabili del colpo. Intanto, dall'Aziena regionale emergenza urgenza, che è intervenuta davanti al "Compro Oro" poco dopo la rapina, ha confermato che nessuno dei tre feriti, trasportati all'ospedale Sacco, si trova in gravi condizioni.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti