L'Italia da mangiare va in scena a Cremona

Fino a martedì il Salone delle eccellenze gastronomiche, con i prodotti di 100 espositori

Michele Vanossi

Fino a martedì presso i saloni di Cremonafiere si svolge il BonTà, manifestazione aperta a tutti giunta alla quindicesima edizione. Nota anche come Salone delle Eccellenze Enogastronomiche dei Territori è il punto d'incontro e di interesse non solo per gli addetti ai lavori del settore food and beverage ma anche per curiosi, golosi e provetti gourmand. Secondo recenti dati diffusi dal Centro di Ricerca per lo Sviluppo imprenditoriale dell'Università Cattolica del Sacro Cuore (CERSI),la punta di produzione più alta dell'agroalimentare italiano, in questo momento, si trova in questa città lombarda che detiene una quota dell'11,3% dell'export alimentare regionale e del 2,21% italiano. Percentuali commentate anche da Roberto Zanchi, presidente di CremonaFiere che ha aggiunto: «Il settore agroalimentare in Italia costituisce l'essenza dell'economia che fa leva sul brand made in Italy, tra i più temuti competitor del mercato mondiale perché portatore di primati legati alla qualità dei prodotti, all'innovazione tecnologica all'avanguardia, al rispetto della tradizione, alla sicurezza alimentare e alla sostenibilità». Ma come è strutturata questa kermesse e quali appuntamenti riserva il nutrito programma? All'interno del salone principale (in tutto sono tre) i visitatori troveranno più di cento espositori provenienti da tutta Italia e oltre duemila prodotti. Gli stand e i vari padiglioni saranno anche riservati a dibattiti, dimostrazioni e show-cooking. Non mancheranno degustazioni guidate e gare fra i top della pizza, proprio per questo motivo è stato pensato il contest «Pizza che BonTà!». Tra le novità 2018 le aree «BonTà -Tech» e «Special Beer Expo». La prima è dedicata alle soluzioni più innovative nel campo delle attrezzature e degli accessori per le cucine professionali. Special Beer Expo coinvolge invece l'intera filiera della bevanda al luppolo e farà conoscere in maniera approfondita materie prime, produttori artigianali, impianti e nuove tecnologie. Per gli amanti dei social e del web è stato pensato il contest #BontaChallenge. Per partecipare bisogna scegliere un piatto tipico o un prodotto alimentare tradizionale, scattare una fotografia, pubblicarla su Instragram raccontando in modo didascalico e sintetico il legame con il territorio e apporre l'hashtag #bontachallenge.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.