Made expo, Sicurezza, Smart Building: tris da oltre 45.500 visitatori

Strategia vincente per manifestazioni che si sono presente in contemporanea con 700 aziende. L'ad di Fiera Milano Luca Palermo: "L’obiettivo di fare squadra, valorizzando le potenziali sinergie di filiera e di contenuto, è stato ampiamente raggiunto"

Made expo, Sicurezza, Smart Building: tris da oltre 45.500 visitatori

Successo della sinergia tra Made expo, Sicurezza e Smart Building Expo che si sono tenute per la prima volta in contemporanea in Fiera Milano a Rho con più di 700 aziende presenti in un unico grande appuntamento di fliera del mondo del bulding che ha registrato 45.516 visitatori professionali italiani e stranieri in questa edizione 2021 di rilancio.

Tecnologie, sostenibilità, innovazione dei materiali edili, cyber security, intelligenza artificiale, digitalizzazione normative sono statii i driver fondamentali al centro della manifestazione.
Sicurezza e Smart Building Expo hanno messo in mostra le miglirori e più innovative soluzioni di security, antincendio e dei sistemi che rendono l’edificio e la città smart. Intelligenza artificiale, deep learning, integrazione fra tecnologie che diventano componenti di piattaforme altamente avanzate per la gestione della casa e dell’intero edificio.
E ancora panchine che si trasformano in strumenti di ricarica per bici e monopattini elettrici, ma anche in isole di accoglienza e tutela, dove videosorveglianza e sistema sonoro permettono di mettersi in contatto immediato con le forze dell’ordine in caso di pericolo: in mostra ci sono stati i frutti della ricerca e sviluppo di un settore che in questi due anni non si è mai fermato e ha concretamente contribuito al ritorno alla nuova normalità.

Made expo, invece, è stata vetrina ideale per presentare a professionisti, progettisti azziende in cerca di nuovi prodotti legati al mondo delle costruzioni. Tra questi, e con una forte componente di sostenibilità: cementi in grado di trattenere gli agenti inquinanti e di purificare l’aria attraverso un processo di fotosintesi simile a quello delle piante; pannelli fonoassorbenti e fonoimpedenti costituiti interamente da plastica riciclabile al 100%. Poi spazio anche all’innovazione tecnologica grazie a strutture dalle proprietà antisismiche in grado di assorbire le oscillazioni degli edifici in caso di terremoto.

“Queste manifestazioni in contemporanea hanno avuto tutte un comune denominatore: la risposta positiva del pubblico e delle aziende - commenta Luca Palermo, amministratore delegato e direttore generale di Fiera Milano.
“Le aziende espositrici hanno segnalato come i visitatori delle tre manifestazioni siano stati di grande qualità ed è significativa la presenza dei visitatori internazionali con 94 paesi rappresentati durante i giorni di mostra - aggiunge -. Un successo dovuto anche alla contemporaneità delle fiere. L’obiettivo di fare squadra, valorizzando le potenziali sinergie di filiera e di contenuto, è stato ampiamente raggiunto. Viviamo in un’era di sempre maggiore interconnessione tra settori e le fiere, sempre più, devono svolgere il ruolo di acceleratore di opportunità di business anche favorendo queste connessioni”.

Connessioni che si sono sviluppate soprattutto attraverso il maxi-palinsesto di eventi: oltre 150 incontri formativi che hanno spaziato dalla sostenibilità degli interventi di ristrutturazione alla cyber security, passando attraverso la certificazione professionale, le normative, l’evoluzione della smart city e i temi legati a incentivi, super bonus e agevolazioni. La conferma del ruolo della fiera sia come momento di business, sia come hub di formazione in grado di interpretare l’evoluzione del mercato.

Appuntamento con le prossime edizioni sempre in contemporanea in Fiera Milano è dal 15 al 17 novembre 2023 per Sicurezza e Smart Building Expo e dal 15 al 18 novembre 2023 per MADE expo.

Commenti