Milano, via dedicata a Craxi: Sala invoca il dibattito ma poi diserta l'aula

Caos a Palazzo Marino, dove la discussione su Bettino Craxi non ha portato a nulla di nuovo: è sempre scontro sulla proposta di dedicare una via all’ex leader socialista

La figura di Bettino Craxi continua a far discutere, a dividere, a far litigare. È scoppiata infatti la bagarre in consiglio comunale a Milano in occasione del dibattito circa la proposta di dedicare unavia in città all'ex leader del Partito Socialista Italiano.

A Palazzo Marino è (stato) il caos: prima il sindaco Beppe Sala invoca il dibattito in aula, poi però la diserta e tira le orecchie agli stessi esponenti meneghini del Partito Democratico. Il primo cittadino ha commentato lo scontro e il caso in consiglio comunale con un post su Facebook. Eccolo: "A proposito di Craxi, constato che proprio non si riesce a dibattere con sufficiente serenità della figura del leader socialista. Il mio invito a discuterne in Consiglio Comunale è finito nel nulla (nella mia comprovata lealtà verso il Pd mi permetto di dire che questa volta la gestione è stata veramente discutibile)".

Il messaggio continua così: "Per cui adesso si pretende che io decida. Cosa poi? Se intitolargli una via? Se apporre una targa sulla casa dove abitò? È tutta qui la riflessione? Io continuo a pensare che non ce la si possa cavare così". Sala, dunque, chiosa: "Di Craxi ricordo atti coraggiosi, soprattutto in politica internazionale, ma anche il sistema di tangenti da lui (e non solo, ovviamente) alimentato in quegli anni. E a fronte di un periodo come quello, che condiziona ancora oggi la nostra comunità, la vogliamo risolvere con una via o una targa? Io non credo sia giusto".

La proposta di dedicare all'ex leader Psi una via è stata avanzata da Forza Italia e dal consigliere Matteo Forte (Milano Popolare): a Palazzo Marino è scoppiato un putiferio, un po' per le provocazioni "manettare" arrivate dai banchi del Movimento 5 Stelle, un po' per l'assenza proprio del sindaco Sala, che ha fatto sbottate gli azzurri e i leghisti, su tutti Mariastella Gelmini e Alessandro Morelli (che hanno abbandonato l'aula in segno di protesta).

Insomma, il voto in consiglio comunale rimane "congelato". Amaro il commento della figlia di Bettino Craxi, Stefania: "Nulla di nuovo sotto i cieli di Milano. La discussione a Palazzo Marino sulla figura di Craxi non ha registrato, come prevedibile, nulla di nuovo. Un sindaco che invoca un dibattito da ben tre anni e poi non si presenta neanche in aula, trincerandosi dietro l'ormai stantia formula di rito".

La senatrice di Forza Italia ha infine concluso: "Una maggioranza divisa e, soprattutto, un Pd che invoca sobrietà senza rendersi conto che l'unica ubriacatura è la loro, sbronzi come sono di un giustizialismo di maniera e di un moralismo d'accatto, oggi accentuato dalla ricerca spasmodica di un'alleanza locale e nazionale con i pentastellati i quali come da copione, non potevano che, conformemente al loro stile, buttate tutto in offese, insulti e mistificazioni".

Commenti

zipala'

Mar, 04/02/2020 - 12:58

Ma perché dedicargli una via? Non sarebbe più opportuno dare il suo nome ad una TANGENZIALE?

MOSTARDELLIS

Mar, 04/02/2020 - 13:23

Ma che volete pretendere da un Sala qualunque?

necken

Mar, 04/02/2020 - 14:19

Milano ha già dedicato una piazza importante a Luigi Cadorna capo di stato maggiore dell'esercito Italiano nella guerra 1915-18 e responsabile della disfatta di Caporetto, e rimosso dal comando a seguito di tale evento nefasto. Anche Craxi ha pieno di diritto ad analogo riconoscuimento in fondo è passato abbastanza tempo da tangentopoli 1992 in cui fu protagonista e noi Italiani come noto abbiamo la memoria corta.....

frabelli1

Mar, 04/02/2020 - 14:40

Il sindaco Sala è fatto così. Lui non decide dice solo no. Le strade nel capoluogo lombardo in questi ultimi anni si sono deteriorate in modo vertiginoso. Ci sono crepe, buche, sconquassi che rendono pericolosa la circolazione di moto e biciclette. Le auto subiscono pericolosi sobbalzi, mettendo in crisi le sospensioni. Non ricordo negli ultimi vent’anni di aver visto le strade di Milano in condizioni peggiori. Ma Sala pensa a San Siro come monumento.

Antonio Chichierchia

Mar, 04/02/2020 - 16:08

Da Google Maps: prosegui per Viale Craxi fino a Largo del Passator Cortese prendi la terza uscita e prosegui verso Piazza Di Pietro,alla rotonda prendi la terza uscita, utilizza qualsiasi corsia per Via Hammamet.

Ritratto di PeccatoOriginale

PeccatoOriginale

Mar, 04/02/2020 - 16:14

Come disse Grillo quando ancora faceva ridere per le sue battute, "Volevano fare un francobollo con su Craxi, ma poi hanno rinunciato, la gente avrebbe sputato sul lato sbagliato". Immaginate cosa ne sarebbe di Via Craxi.

seccatissimo

Sab, 08/02/2020 - 00:49

Anche sforzandomi, non riesco a ricordare a riguardo del personaggio politicante B.Craxi qualcosa di così meritevole di lui da dedicargli perfino una strada di Milano ! Ricordiamoci sempre che è stato condannato per reati gravi e che è morto da latitante.