Milano, fermato con eroina, pusher si accanisce contro auto polizia

Il libico aveva addosso oltre 30 grammi di eroina. Al momento dell’arresto è andato su tutte le furie, accanendosi contro la portiera della “pantera”, pesantemente danneggiata

È stato colto in flagrante a Milano con un ingente quantitativo di droga addosso e poi, non pago, ha danneggiato la volante della polizia in preda alla furia.

Protagonista un libico di 30 anni, fermato per un controllo intorno alle 5 del mattino in via Broni, nel quartiere Vigentino. Il suo fare circospetto e l’evidente nervosismo palesato alla vista degli agenti ha persuaso questi ultimi ad effettuare delle verifiche.

Da subito ostile nei confronti degli uomini in divisa, lo straniero è stato sottoposto ad una perquisizione corporale, che ha subito rivelato il perché di tutta quella agitazione. Il 34enne aveva con sé oltre 30 grammi di eroina, sequestrati dai poliziotti, che si sono occupati di far scattare immediatamente le manette ai suoi polsi.

Poco dopo esser salito a bordo della “pantera”, tuttavia, il libico ha iniziato ad accanirsi contro una delle portiere, forse nel tentativo di effettuare un’improbabile fuga. Sdraiatosi sul sedile posteriore, lo straniero ha iniziato a scalciare contro il finestrino, mandandolo in frantumi e danneggiando l’interno dell’abitacolo.

Condotto presso gli uffici della questura di Milano, l’uomo è stato incriminato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento.

Commenti
Ritratto di nando49

nando49

Gio, 28/02/2019 - 17:21

Come andrà a finire l'impegno delle forze dell'ordine nell'arresto dello spacciatore? La cronaca ci dice che spesso i giudici sono "benevoli" con gli immigrati.

Giorgio5819

Gio, 28/02/2019 - 19:53

...con un paio di tibie fratturare non si sarebbe accanito su niente...

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 28/02/2019 - 21:00

domani lo liberiamo vero!?!?? così può andare all'inps a versare i contributi per pagarci la pensione