Milano, Sala copre i migranti di servizi ma loro li snobbano quasi tutti

Il sindaco coccola gli extracomunitari, ma lo sportello comunale della Casa dei Diritti non viene preso in considerazione dagli stranieri

Nata a fine 2013 sotto l'allora giunta arancione di Giuliano Pisapia, e fortemente voluta dall'allora assessore alle Politiche Sociali Pierfrancesco Majorino, la Casa dei Diritti del Comune di Milano ha lo scopo di "creare un 'Laboratorio di pratiche sociali e civili' sui diritti che coniuga servizi tradizionali, sportelli informativi e nuove offerte ed opportunità" (come si può leggere sul sito istituzionale della stessa realtà meneghina). Il tutto per aiutare, anche, i tanti migranti presenti in città

Ecco all'interno della Casa dei Diritti è stata creato uno sportello "Diritti e diritti per orientarsi meglio", che grazie alla presenza e al lavoro di consulenza di alcuni avvocati, aiuta i cittadini – con un occhio di riguardo speciale per quelli stranieri – su svariate tematiche: casa, lavoro, diritto penale, famiglia e, appunto, immigrazione.

Ecco, c'è però un dato che stona e che non farà certo contento Beppe Sala, sindaco particolarmente attento ai migranti che vivono all'ombra della Madonnina. In soldoni, gli immigrati – nonostante le tante-troppe coccole del sindaco – continuano a snobbare i servizi comunali a loro disposizione.

Sul caso, il consigliere comunale della Lega Silvia Sadone ha presentato un'interrogazione comunale: "Dai numeri degli accessi allo sportello 'Diritto e diritti per meglio orientarsi', presente all'interno della Casa dei Diritti, che mi sono stati forniti dall'assessorato alle Politiche Sociali in risposta a una mia interrogazione comunale risulta ancora una volta evidente l'ingiustificata ossessione della sinistra per gli stranieri".

Entrando nel merito della questione, e dei numeri, l'esponente del Carroccio affonda il colpo: "Ebbene, il numero minore di accessi è stato proprio quello riguardante le tematiche legate all'immigrazione sia nel 2018 che nel 2019. Nello specifico, nel 2018, si sono contati 89 accessi per consulenze sula casa, 76 sulla famiglia, 29 sul lavoro, 16 sul diritto penale e 16 sull'immigrazione. Numeri ancora più bassi nel 2019, quando si sono contati appena 11 accessi per discutere di tematiche relative all'immigrazione, contro i 73 sulla casa e i 52 sulla famiglia".

L'europarlamentare della Lega, dunque, aggiunge: "Di fatto gli immigrati continuano a snobbare il servizio comunale, nonostante le esagerate attenzioni che la giunta Sala riserva loro. La sinistra dovrebbe smetterla con questo approccio ideologico e cominciare a pensare a risolvere problemi concreti veramente sentiti dai cittadini, italiani o stranieri che siano". E, infine, conclude così: "È abbastanza ipocrita tenere in piedi uno sportello di consulenze sull’immigrazione quando ogni angolo della città è pieno di extracomunitari che bivaccano in mezzo al degrado perché qualcuno si riempie la bocca con l'accoglienza e l'integrazione, ma nei fatti li abbandona al proprio destino".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Santorredisantarosa

Ven, 31/01/2020 - 18:17

CADA DEI DIRITTI? DOVREBBERO CAMBIARE IN SALA DI DIRITTI DEI CLANDESTINI

Giorgio5819

Ven, 31/01/2020 - 18:29

Sarà il caso di votare con più acume la prossima volta... ammesso che si torni mai a votare.

gjallahorn

Ven, 31/01/2020 - 18:40

Dispiace che neanche Sardone abbia capito cosa c' è dietro ai bivacchi, che non solo ospitano sbandati, alla meglio persone attirate da un facile guadagno con il reddito di inclusione, che nei paesi nativi rappresentano un' opportunità eccezionale. Da alcuni articoli pubblicati su questo giornale, risulta che alcuni sono narcotrafficanti aggregati ad alcune mafie, come quella nigeriana, che non cercano visibilità ed operano indisturbati nelle adiacenti aree di spaccio.

FD06

Ven, 31/01/2020 - 18:59

Anche gli immigrati sanno che l’accoglienza italiana è solo una farsa della sinistra .... Di conseguenza continuano a fare la loro vita manifestando tacitamente ( per la più parte tra loro ) la volontà di non volersi integrare alla nostra società (atteggiamento normale e giustificato, ma non accettato dalla sinistra) Unico modo per ottenere il successo dello sportello in oggetto? Dare più $$$$ magari con un reddito all’immigrazione....

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 31/01/2020 - 19:06

Devo ammettere che la redazione de Il Giornale, nel consueto tentativo di screditare la giunta “Komunista” di Milano (tutta colpa di Pisapia!), riesce invece a riportare la fruibilità di questo servizio del quale, personalmente, ignoravo l'esistenza. Sono andato a dare un'occhiata e devo dire che non è fatto male. Tra l'altro, contrariamente a quanto questo articolo vorrebbe lasciare intendere almeno nel titolo, è al servizio di tutta la cittadinanza e non degli "stranieri", fornendo supporto anche su tematiche come diritto condominiale o l'accesso al registro per il deposito delle attestazioni anticipate di volontà (e prima o poi dovrò decidermi). Bene...salvato nei segnalibri. Oggi ho scoperto che Milano offre qualcosa in più grazie alla redazione de Il Giornale e all'europarlamentare della lega Silvia Sardone.

necken

Ven, 31/01/2020 - 19:21

sarebbe interessante se questo articolo potesserlo leggerlo gli emigranti Italiani degli anni 50 in Belgio quelli della miniera di Marcinelle....

Santippe

Ven, 31/01/2020 - 19:34

Non è che questi signori si preoccupino anche delle buche che sempre più numerose infestano le strade di Milano e dintorni?

Giorgio5819

Ven, 31/01/2020 - 19:47

Non é il sindaco dei Milanesi...

Trinky

Ven, 31/01/2020 - 20:27

Sala, manca solo che li mandi a portare a pisciare i cani..........

Ilsabbatico

Ven, 31/01/2020 - 20:42

Beh Silvia sardone ha perfettamente ragione....inutile aggiungere altro.

Ritratto di cicopico

cicopico

Sab, 01/02/2020 - 05:21

il mondo all'incontrario,noi italiani sempre piu alla fame,stranieri con i nostri soldi tutto a gratis.

ItaliaSvegliati

Sab, 01/02/2020 - 08:46

Vogliono andare tutti in Emilia, lì c'è vera accoglienza....

kayak65

Sab, 01/02/2020 - 11:17

Che importa. Tanto i milanesi con multe autovelox e blocco traffico sono ben lieti di finanziare fannulloni clandestini spacciati per profughi

anfo

Sab, 01/02/2020 - 12:33

Almeno serve al sognatore.....

routier

Sab, 01/02/2020 - 13:03

Se a Milano votassero solo i milanesi, Sala dovrebbe cambiare mestiere!

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 01/02/2020 - 14:28

..Sala copre i migranti di servizi ma loro li snobbano quasi tutti..INGRATI,al salah toglie agli autoctoni per dare a voi anche le ciapett e voi ve ne schifate???nun se fa accussì,mò lo fate chiagnere!!!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Dom, 02/02/2020 - 18:37

anfo: e già... mi toccherà votare Sala alle prossime comunali.