Milano, scontri e tensioni al corteo per Sergio Ramelli: ferito un manifestante

Un manifestante è rimasto ferito nel corso delle cariche di alleggerimento con le forze dell'ordine

Milano, scontri e tensioni al corteo per Sergio Ramelli: ferito un manifestante

Tensioni tra manifestanti di estrema destra e forze dell'ordine in viale Romagna a Milano nel corso della manifestazione per la commemorazione di Sergio Ramelli, il militante del Fronte della Gioventù ucciso a colpi di chiave inglese nel 1975 sotto casa sua. Un manifestante è rimasto ferito nel corso delle cariche di alleggerimento con le forze dell'ordine, che cercavano di impedire la partenza del corteo da piazzale Susa, dove si sarebbe dovuto tenere un presidio.

I manifestanti invece hanno forzato il blocco di polizia e carabinieri e hanno tentato di procedere lungo viale Romagna, dove sono stati bloccati. Un secondo militante di estrema destra, invece, si sarebbe sentito male. Sul posto è arrivato personale del 118 che sta medicando il ferito. Il manifestante è rimasto ferito durante le cariche con la polizia. Diverse le versioni dei fatti: secondo alcuni, sarebbe caduto a terra durante le cariche e avrebbe picchiato la testa. Secondo un'altra versione, l'uomo sarebbe stato colpito da una manganellata. In ogni caso, al momento è cosciente e respira. Mentre il corteo è ancora fermo in viale Romagna, l'auto medica con l'ambulanza lo sta portando via su una barella.

I manifestanti - un migliaio circa - si sono fermati dopo neanche 300 metri di percorso, nell'intenzione di forzare il divieto del prefetto che aveva imposto una manifestazione statica. Altre due persone sarebbero ferite lievemente alla testa: un uomo di circa 60 anni che sanguinava dalla testa e un altro giovane anche lui con ferite al capo. Lievemente contusi anche tre poliziotti: uno al volto e due alla mano. Il giovane che è stato portato caricato sull'ambulanza, nel momento in cui la barella veniva inserita nella vettura, ha chiamato qualcuno è fatto il saluto romano col braccio. Stando alla ricostruzione, si sarebbe ferito inciampando mentre correva in avanti verso il cordone della polizia.

"Camerata Ramelli presente" e il braccio alzato, con il saluto romano. Così, con un urlo e il braccio alzato in centinaia, i partecipanti alla manifestazione per Sergio Ramelli in via Paladini dove si sono recati in corteo, davanti alla casa dove viveva il giovane ucciso nel 1975.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti