Notte da incubo a Milano: sei rapine in meno di un'ora

Notte da incubo tra la Stazione Centrale e Porta Garibaldi

Notte da incubo a Milano: sei rapine in meno di un'ora

Milano è sempre più pericolosa. In meno di un’ora sono stata messe a segno 6 rapine. Tutte nella stessa zona, tra la Stazione Centrale e Porta Garibaldi. I carabinieri stanno cercando i responsabili di queste razzie notturne. Tutto inizia alle 4.18 in via Pirelli. Uno uomo italiano di 38 anni viene avvicinato da uno straniero che lo costringe a prelevare somme al bancomat. La rapina avviene sotto la minaccia di un cacciavite. Poco dopo, verso le 4.50 sono tre gli sconosciuti che circondano un 30enne in via de Tocqueville. Alla seconda vittima va peggio della prima, perché finisce al pronto soccorso dopo aver ricevuto un pugno in faccia. I tre se ne vanno con il telefonino del ragazzo. Neanche mezz’ora dopo in via Ferrante Aporti è il turno di un giovane di 19 anni che viene circondato da due individui armati di cocci di bottiglia che gli sfilano il cellulare e il giubbotto. Solo un minuto più tardi è un ventenne belga, sembrerebbe alticcio, che in viale Pasubio si vede rubare il cellulare da due uomini.

La quinta rapina avviene in via Melchiorre Gioia alle 5.20 e questa volta la vittima è una ragazza 24enne che, con coltello puntato contro, si vede costretta a consegnare a un uomo soldi, telefono e carta di credito. L’ultimo aggredito della nottata è un 35enne fermato da tre uomini che lo hanno sorpreso alle spalle. Bottino finale: carta di credito, soldi e telefonini. I carabinieri sono stati chiamati dopo tutte le rapine e sono subito intervenuti, non riuscendo purtroppo a raggiungere la banda prima dell’aggressione seguente. Gli agenti sono sulle loro tracce. Secondo le descrizioni che le vittime hanno fatto alle forze dell’ordine, i malviventi sarebbero tutti stranieri.

Commenti