Mobilità elettrica, a Malpensa e Linate 15 colonnine per la ricarica ultrafast

La gara indetta da Sea aggiudicata a Free To X, start-up del Gruppo Autostrade per l’Italia dedicata alla sostenibilità del viaggio. Configurazioni innovative per tutti i tipi di veicoli. Realizzazione entro l'estate 2022. Ecco dove saranno collocate nelle aree esterne degli scali

Mobilità elettrica, a Malpensa e Linate 15 colonnine per la ricarica ultrafast

Sea, la società di gestione degli Aeroporti di Milano Malpensa e Milano Linate continua a investire nella sostenibilità, in particolare nella mobilità elettrica con l’aggiudicazione della procedura competitiva indetta a novembre per la realizzazione degli impianti ad alta potenza per la ricarica elettrica delle automobili, con l’utilizzo di energia certificata 100% green.
A realizzare le nuove infrastrutture sugli scali milanesi sarà Free To X - società del Gruppo Aspi dedicata ai servizi per la mobilità, in chiave sostenibile - anche in partnership con Atlante, società del Gruppo Nhoa per i servizi di energy management.

Saranno quattro i punti che ospiteranno gli impianti di ricarica di ultima generazione e ad alta velocità nelle aree esterne degli scali, utilizzabili dalla cittadinanza sul territorio e in location, con attenzione anche all’accesso alle persone a ridotta mobilità: una a Milano Linate, una a Milano Malpensa e due nei Terminal di aviazione privata presenti sui due aeroporti.

Inizio dei lavori a gennaio per concludere la realizzazione del progetto entro l’estate 2022. L’entrata in funzione delle stazioni di ricarica prevede la realizzazione di un layout altamente innovativo - con un design capace di integrarsi al contesto aeroportuale - che permetterà agli utenti di Linate - passeggeri, cittadini e addetti dello scalo - di usufruire di sei colonnine, di cui quattro superfast - da 300kW - per accogliere 10 veicoli in contemporanea con accesso al servizio sia con connettori in AC che DC.
La Superfast Charging station sarà dotata di pensiline con le migliori tecnologie eco-sostenibili e di minore impatto ambientale e durante il breve tempo di attesa per la ricarica la clientela avrà a disposizione tutti i servizi presenti nello scalo come ad esempio bar, edicole e farmacie.

A Milano Malpensa verrà realizzato invece un impianto di quattro colonnine, di cui tre ultrarapide, che permetterà di gestire fino a sette autovetture contemporaneamente, mentre per le aree esterne ai Terminal dedicati all’aviazione privata verrà sviluppato, per ciascuna area, un impianto di due colonnine, di cui una superfast, che permetterà di gestire fino a quattro veicoli contemporaneamente.
I punti di ricarica saranno operativi 24 ore su 24 e utilizzabili attraverso tutte le modalità di pagamento disponibili (App e Rfid Card dei principali provider, carte di credito). Free To X consentirà la ricarica di tutte le tipologie di veicolo, non soltanto quelli di ultima generazione e il servizio verrà erogato dai diversi provider specializzati attivi sul mercato, secondo le rispettive logiche commerciali.

Secondo i dati dell’osservatorio sulla mobilità elettrica di Motus-E, tra gennaio e novembre 2021 sono stati venduti in Italia circa 125 mila mezzi elettrici. Le previsioni di mercato parlano di una forte crescita: il target al 2030 è di oltre 6 milioni di veicoli full-electric in circolazione. Da qui la necessità di accelerare fortemente l’infrastrutturazione di Milano Malpensa e Milano Linate con stazioni di ricarica che, grazie alla tecnologia di ultimissima generazione, unitamente ai nuovi veicoli che stanno entrando in circolazione, consentiranno una mobilità sempre più confortevole e sostenibile riducendo l’impatto ambientale sul territorio.

Commenti