Nidi gratis e blockchain. Cinisello Balsamo parte con la sperimentazione

La tecnologia sarà usata per la prima volta. Iscrizione agli asili comunali in 10 minuti

Nidi gratis e blockchain. Cinisello Balsamo parte con la sperimentazione

Con un tocco sai se hai diritto a non pagare l'asilo nido a tuo figlio. Partendo dal Sistema pubblico di identità digitale (Spid) Regione Lombardia ha potuto unire in una sperimentazione il bando Nidi Gratis di Regione Lombardia e la tecnologia blockchain.

Lo Spid è stato creato dal 2014 in avanti per permettere ai cittadini di accedere a tutta la Pubblica Amministrazione con un unico nome utente e password, si tratta cioè di una carta d'identità digitale ideate per sostituire i lunghi e spesso incomprensibili moduli necessari per ogni operazione in un ufficio pubblico. E grazie alla tecnologia blockchain le circa 200 famiglie di Cinisello Balsamo che dal 2016 beneficiano della bando «Nidi Gratis» potranno verificare la loro idoneità per il contributo e quindi richiederlo in un tempo variabile tra i due e dieci minuti direttamente sul pc o smartphone.

Regione ha infatti preparato una app gratuita sia per computer che per telefonini molto semplice da usare: sarà sufficiente registrarsi con le proprie credenziali Spid e in automatico la piattaforma sicura per lo scambio di informazioni basata su blockchain verificherà i requisiti dell'utente. I parametri sono l'indicatore della situazione economica (Isee), lo stato occupazionale e la residenza di entrambi i genitori e l'iscrizione al Nido. Il genitore non dovrà dunque produrre certificati o immettere altri dati, sarà il sistema in automatico a cercare le conferme nei registri pubblici. Appena finita la ricerca, che appunto dura dai dieci minuti in giù, sarà confermata o meno l'iscrizione al bando.

La sicurezza e inviolabilità dei processi è garantita dalla blockchain (letteralmente catena di blocchi), un registro digitale che per sua natura è immodificabile: una volta che viene «scritta una pagina» nessuno può più intervenire per cambiarla. Questa caratteristica la rende uno strumento potentissimo per la burocrazia che fino a ora era inchiodata alla necessità di certificazioni multiple prima di avviare un procedimento semplice come l'assegnazione di un contributo per l'iscrizione dei bambini all'asilo.

Questa potenzialità è stata compresa da Regione Lombardia: «L'obiettivo di questa sperimentazione - ha detto il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala - è quello di semplificare e velocizzare l'accesso al bando togliendo più del 70% dei passaggi amministrativi. Quella avviata da Regione Lombardia - ha proseguito il vicepresidente - è una delle prime sperimentazioni di blockchain promosse in Italia da una pubblica amministrazione e può segnare un passo importantissimo verso la rapida diffusione di questa tecnologia in ogni ambito e su tutto il territorio».

La scelta di avviare questa sperimentazione da Cinisello Balsamo è legata ad un alto livello di adozione delle nuove tecnologie da parte del Comune, guidato da Giacomo Ghilardi, che ha aderito al bando Nidi Gratis fin dal 2016, anno in cui è stato rilanciato dall'assessore regionale alle Politiche per la Famiglia Silvia Piani che ha espresso soddisfazione per l'avvio di questo progetto. Proprio nel Comune del Nord Milano verrà organizzato a settembre un incontro pubblico per illustrare il funzionamento della sperimentazione ai cittadini che per la prima volta potranno richiedere un contributo pubblico in tempi ragionevoli. «Il nostro Comune avvierà la sperimentazione - ha detto il sindaco - dimostrando di essere all'altezza del compito e pronto alla sfida».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti