Oltre diecimila le donne alla Avon RunningNonostante la pioggia, successo per la corsa rosa

Oltre diecimila le donne alla Avon RunningNonostante la pioggia, successo per la corsa rosa

Successo pieno della sedicesima edizione milanese di Avon Running Milano nonostante il maltempo (pioggia a catinelle sino alle 8 del mattino!) abbia tenuto lontane le iscritte dell'ultima ora, normalmente un migliaio. Con diecimila iscritte tra la 5 chilometri a ritmo libero e la 10 chilometri competitiva (422 al via della gara vinta con largo margine da Alice Betto) si è soltanto eguagliato il primato precedente della Corsa delle Donne voluta a Milano da Avon Cosmetics. Ma si punta, con l'aiuto delle istituzioni che si stanno adoperando per promuovere lo sport al femminile, al traguardo delle 15mila iscritte per il 2014. Lo hanno confermato all'unisono Antonio Rossi, assessore regionale allo Sport, e Chiara Bisconti, sua omologa in Comune.
Il grande ex-canoista Antonio Rossi non ha potuto correre, come da regolamento, mentre la Bisconti, in tenuta ginnica, ha brillantemente concluso la non competitiva, sorridente come la totalità delle partecipanti, accomunate dalle motivazioni di base di Avon Running: il benessere personale e quello collettivo, in termini di prevenzione e terapia del tumore al seno. I proventi di Avon Running Milano saranno per intero devoluti alla Fondazione istituto europeo di oncologia per il progetto Hifu, una metodica alternativa al trattamento chirurgico.
La dieci chilometri agonistica è stata dominata dalla Betto, reginetta del triathlon, ma va sottolineato il passo avanti compiuto dalla seconda classificata, Mariastella Petter, che lo scorso anno chiuse terza. Al suo posto quest'anno si è classificata Claudia Solaro.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento