Dalla pizza alle suites, nasce il "bistrot-locanda"

Lo chef è nel progetto che ha aperto sei locali in tutta la città, caffè con annessi servizi luxory

Dalla pizza alle  suites, nasce il "bistrot-locanda"

Fuori dal firmamento dell'alta cucina c'è la vita vera, quella dei quartieri di una città che non dorme mai ed è sempre pronta ad accogliere le novità. Non è certo un caso, allora, se il blasonato chef Bartolini abbia sposato il progetto della fortunata «bakery» Pandenus, gruppo fondato da Filippo Lecardane e che oggi conta sei bistrot in città. Gli ultimi due nati: in via Mercato, nel locale dell'ex enoteca Resentin e nel nuovissimo edificio Coima di piazza Gae Aulenti. Dove il socio Enrico Bartolini, che ha un debole per le farine pregiate, ha proposto il suo fragrante concetto di pizza gourmet. La ciliegina sulla torta, come si suol dire, per un progetto in cui lo chef stellato - amico fraterno di Lecardane - ha messo a disposizione il suo know how strategico. Il resto del successo di Pandenus è in un'idea nata a pennello per la Milano post-Expo. Un caffè con cucina e prodotti sfornati a tutte le ore, dalla colazione al dopocena. «L'obbiettivo fin dall'inizio - racconta Lecardane - era creare un luogo eclettico dove le farine e tutte le materie prime fossero di prima qualità. Un luogo che avesse una vocazione internazionale e al contempo comunicasse il calore dell'italianità e adatto anche alle famiglie, dove fare una colazione con pasticceria di produzione propria, un lunch all'occorrenza vegetariano, un aperitivo di qualità».

Fin qui nulla di apparentemente rivoluzionario. Fino a quando dal concetto di ospitalità del brand è nata l'idea della vera Locanda. Così è stato nei punti Pandenus di largo La Foppa e via Mercato che, oltre alla ristorazione, mettono a disposizione del pubblico anche delle suites. Sei in tutto le camere, architettate con un concetto di lusso e familiarità. «Volevamo creare un ambiente accogliente e domestico - dice Lecardane - ma al contempo con tutti i servizi di un luxory hotel. Gli accessi sono seoarati rispetto al bistrot ma i clienti possono godere e usufruire dell'atmosfera e dei menù sempre freschi a tutte le ore». Grazie alla rete e al passaparola, l'accomodation di Pandenus è già diventato un punto di riferimento soprattutto per i turisti stranieri. «Tra i servizi mettiamo a disposizione dei clienti anche un'autista, un parrucchiere e, nella bella stagione, anche degli scooter per girare in città». Ultimi acquisti, il top mixologist Alessandro Melis e il caffè della celebre torrefazione Giamaica.

Commenti