«Una polveriera i 23mila clandestini» L'allarme di De Corato

«Basta clandestini» è il presidio convocato per oggi alle 16,30 in piazza Scala davanti a Palazzo Marino da Fratelli d'Italia dopo l'omicidio e i quattro feriti di Niguarda. Ieri, intanto, l'ex vice sindaco Riccardo De Corato ha ricordato come l'emergenza non vada sottovalutata. Perché secondo l'ultimo censimento fatto il 26 marzo dall'Orim, l'Osservatorio Regionale sull'integrazione e la multietnicità, i clandestini a Milano sono 23mila.

«Una vera e propria polveriera - l'allarme di De Corato - Si tratta infatti di persone che non avendo un lavoro non hanno la possibilità di mantenersi. Alcuni, purtroppo, come Mada Kobobo scelgono la strada della delinquenza». E, infatti, secondo l'Orim nel 2011 il 75 per cento dei denunciati, fermati o arrestati per furto è straniero. Stessa percentuale per le rapine: il63,5 per cento dei colpevoli o presunti tali è nato all'estero.

Secondo un altro Ente Regionale, l'Ismu, denuncia De Corato, sempre nel 2011, la percentuale di omicidi volontari adopera di cittadini extracomunitari è del 22 per cento, mentre sale al 58% per i furti negli esercizi commerciali. E il 31% dei reati a Milano nel 2011 è stato commesso da extracomunitari.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

lorenzo464

Lun, 13/05/2013 - 13:37

ma De Corato dove è stato negli ultimi 30 anni?