Precipita elicottero Muore giovane manager

Il 37enne pilota reggiano Alessandro Foglio Bonacini si schianta per un'avaria meccanica

Paola Fucilieri

«Se guardi fuori, in alto, mi vedi passare di lì in elicottero. Sì, l'ho appena noleggiato qui a Carpi, parto dall'eliporto di Fossoli: tra poco volerò su Pegognaga, dai che ci salutiamo» aveva detto ieri mattina entusiasta al telefono a un amico mantovano Alessandro Foglio Bonacini, 37 anni, manager reggiano di Quarto Castella. L'amico certo non immaginava che quella era l'ultima chiamata di Alessandro perché terribile presagio della tragedia che sarebbe avvenuta da lì a poco e proprio nella zona industriale di Pegognaga, a pochi metri dal casello dell'Autobrennero. Per cause che verranno analizzate da una perizia dell'agenzia per la sicurezza del volo, i cui tecnici hanno già effettuato un primo sopralluogo, il velivolo infatti poco prima delle 11.30 è precipitato e ha finito la sua corsa nell'area di un'azienda di rottami, sfiorandone appena i capannoni e intaccando però una cabina della rete del gas che distribuisce il metano ai capannoni della zona. Dopo l'incidente l'area, dove non ci sono linee elettriche e nemmeno alberi, ma è molto popolata, è stata quindi transennata ed evacuata per il rischio esplosioni dai carabinieri della compagnia di Mantova e dai vigili del fuoco. Un allarme rientrato fortunatamente nel giro di appena un'ora.

I soccorritori intanto hanno composto la salma nel capannone in attesa dei primi accertamenti medico legali. Scene strazianti quando gli amici e i familiari sono giunti sul luogo della tragedia dove erano ancora ben visibili i rottami dell'elicottero.

Alessandro Foglio Bonacini aveva il brevetto di volo da qualche anno ed era solito servirsi dell'elicottero per qualche breve spostamento. Alla guida del biposto Robinson R 22 Beta 2 noleggiato alla Eli company elicopter service.ieri era decollato appena un quarto d'ora prima dello schianto. Secondo le prime testimonianze all'origine dell'incidente nel quale ha perso la vita ci sarebbe stato un problema di avaria meccanica e più precisamente un guasto che ha bloccato l'elica, facendo precipitare il mezzo. Un agricoltore ha raccontato infatti di aver notato l'elicottero salire in maniera anomala, come se si fosse impennato, quindi capovolgersi e infine precipitare verticalmente da un'altezza di circa 200 metri dopo che le pale si erano staccate.

Già pilota di auto e grande appassionato di motori, Alessandro si era laureato in economia e commercio all'università di Parma e aveva iniziato a lavorare nel 2004 alla «Cellular line» come direttore finanziario e azionista. Suo padre, Piero Foglio, insieme agli Aleotti, un'altra famiglia reggiana, avevano fondato la società di cui però nel 2013 hanno ceduto la maggioranza.

Alessandro Foglio Bonacini era sposato e oltre alla moglie lascia anche due figli piccoli di cinque e otto anni, un maschio e una femmina.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.