Branco rapina e pesta i passanti a caso: assalto choc all'Arco della Pace

Identificati gli autori della notte di violenze dello scorso 3 ottobre: 4 maggiorenni ai domiciliari, e perquisizioni a casa di 5 minorenni

Branco rapina e pesta i passanti a caso: assalto choc all'Arco della Pace

È scattata da questa mattina la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di quattro giovani ventenni considerati responsabili di numerosi episodi di violenza avvenuti in pieno centro a Milano. Insieme a loro sono stati identificati anche altri ragazzi, tutti minorenni, che avrebbero preso parte alle aggressioni.

Stamani gli agenti della polizia di Stato hanno reso effettivo il provvedimento emesso dal gip della capitale meneghina, raggiungendo i quattro maggiorenni nelle loro abitazioni e facendo scattare l'arresto. Indagati, naturalmente, anche i più giovani: nelle case di cinque di questi sono state inoltre effettuate delle perquisizioni, come disposto dal procuratore capo del tribunale dei minori di Milano Ciro Cascone.

La ricostruzione

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, il branco, composto da una quindicina di giovani fra cui anche delle ragazze, aveva messo a segno una serie di aggressioni con rapine nella serata dello scorso sabato 3 ottobre. Tutti incensurati, i membri del branco si erano dati appuntamento col solo scopo di commettere delle violenze ed affermare la loro forza.

Partiti dalla periferia di Milano, avevano raggiunto il centro cittadino, prendendo di mira delle vittime a caso. In una sola notte, il gruppo si era quindi reso protagonista di ben due aggressioni e due rapine, soltanto una delle quali andata a segno (guarda il video). Il primo episodio, stando a quanto ricostruito dal procuratore aggiunto Laura Pedio e dal pubblico ministero Francesca Crup, che hanno condotto le indagini, si era verificato in Largo Treves ai danni di tre coetanei, rapinati dei loro portafogli. Il branco aveva poi proseguito aggredendo il titolare ed i dipendenti di un ristorante sito in via Niccolini, nella zona di Chinatown.

Le vittime, mentre chiudevano le serrande del locale, erano state circondate e aggredite fisicamente. Due di loro, ferite in modo serio, avevano addirittura avuto necessità di ricorrere alle cure del pronto soccorso. I giovani si erano poi diretti in piazza Sempione, dove avevano tentato, senza riuscirci, di rubare un monopattino elettrico a tre loro coetanei. La notte di follia del branco aveva poi raggiunto il culmine in zona Arco della Pace. Qui altri cinque giovanissimi erano infatti stati circondati e picchiati senza alcuna ragione. In seguito all'aggressione, alcuni delle vittime avevano riportato ferite giudicate gravi.

Segnalazioni e denunce avevano ovviamente fatto scattare le indagini, che si sono concluse anche grazie al prezioso materiale raccolto tramite le videocamere di sorveglianza presenti nelle zone delle aggressioni. I poliziotti della Squadra Mobile e gli uomini del Commissariato Sempione sono quindi riusciti a ricostruire la dinamica dei fatti, arrivando ad identificare tutti i responsabili. Si parla di un branco composto da una quindicina di ragazzi.

Autore

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento